Apple Watch

Apple Watch, consigli per aumentare la durata della batteria

Arrivare a fine giornata con l'Apple Watch ancora in funzione può essere un'impresa. Ecco alcuni trucchi che faciliteranno il compito
Apple Watch, consigli per aumentare la durata della batteria FASTWEB S.p.A.

Si tratta di uno di quei problemi che l'Apple Watch si trascina dietro sin dalla sua nascita. La durata della batteria dell'Apple Watch è, forse, il peccato originale del dispositivo indossabile di Cupertino: a seconda dell'utilizzo che se ne fa, può durare molto meno rispetto alle 18 ore dichiarate da Apple stessa. Un problema che più di qualcuno ha provato a risolvere lanciando sul mercato dei cinturini dotati di batteria supplementare, così da poter utilizzare lo smartwatch della Mela per tutto il giorno senza stare a contare i secondi.

Se non si volesse ricorrere a trucchetti esterni, si può provare a ottimizzare l'utilizzo dell'Apple Watch così da estendere la durata della batteria e arrivare ugualmente alla fine della giornata. Alcuni consigli torneranno sicuramente utili ai tanti utenti che hanno già acquistato lo smartwatch made in Cupertino.

Aggiornare il software

apple watchCome accade anche per altri modelli di smartwatch, per gli smartphone e tutti i dispositivi mobili in genere, la durata della batteria dell'Apple Watch è determinata anche dal sistema operativo e dalla gestione software delle varie funzionalità a disposizione dell'utente. Per questo motivo è consigliabile tenere aggiornato sia il sistema operativo dell'Apple Watch, sia le app installate. Può accadere, infatti, che tra gli aggiornamenti rilasciati (sia da Apple, sia da sviluppatori terzi) ce ne siano alcuni in grado di efficientare l'utilizzo dello smartwatch e aumentare la durata della batteria.

Notifiche centellinate

Anche se molto utili, le notifiche sono tra le maggiori responsabili del consumo della batteria dell'Apple Watch. Per questo motivo si dovrebbero selezionare con cura le applicazioni autorizzate a inviare aggiornamenti e mettere in funzione lo smartwatch della Mela. D'altronde, si tratta di un'operazione estremamente semplice: sarà sufficiente lanciare l'app Watch sull'iPhone sincronizzato e accedere alla sezione Notifiche: qui sarà possibile attivare e disattivare le notifiche di tutte le app installate sull'Apple Watch.

Feedback

Oltre agli avvisi sonori - suoneria e quant'altro - l'Apple Watch è dotato di un avanzato sistema di notifiche basato sulla vibrazione - il cosiddetto Haptic engine. A seconda della vibrazione percepita, l'utente potrà capire se si è ricevuto un messaggio di posta elettronica, se qualcuno abbia scritto su Facebook oppure inviato un messaggio diretto su Twitter e così via. Inutile dire che tutto questo movimento avrà un effetto deleterio sulla durata della batteria: disattivando la vibrazione o, comunque, utilizzandola in maniera più efficiente si avrà modo di allungare la vita del proprio smartwatch per ogni singola carica e aumentare così le probabilità di arrivare a fine giornata con l'orologio ancora in funzione.

Bluetooth attivo su iPhone

apple watchPer funzionare al meglio, l'Apple Watch deve essere sincronizzato costantemente con l'iPhone. La casa di Cupertino ha previsto due canali attraverso i quali lo smartwatch può collegarsi allo smartphone: il Bluetooth a basso consumo oppure il ”Wi-Fi. Come ci insegna l'esperienza quotidiana (anche con gli altri dispositivi mobili) il primo metodo è quello che garantisce migliori prestazioni in rapporto all'energia utilizzata. Per questo molti esperti raccomandano di tenere sempre acceso il Bluetooth del proprio iPhone: in caso contrario l'Apple Watch utilizzerebbe il Wi-Fi per restare connesso al telefono, riducendo più velocemente la durata della batteria.

Non è una console né un lettore mp3

Anche se sono stati ideati e sviluppati molti videogames per Apple Watch, lo smartwatch della mela morsicata non è stato progettato per essere utilizzato a mo' di console portatile. I videogiochi metteranno a dura prova le componenti interne del device, tanto da costringerle ad aumentare il fabbisogno energetico generale. Tradotto in soldoni: giocando con l'Apple Watch si diminuirà inesorabilmente la durata della batteria.

Come con i videogiochi, anche ascoltare la musica direttamente dal dispositivo consuma batteria, soprattutto se si sostituisce completamente allo smartphone, collegandovi anche auricolari o cuffie compatibili o altre soluzione Bluetooth. Il consumo, poi, aumenta se si utilizzano servizi in streaming - come Apple Music, Spotify o altri disponibili - associato al monitoraggio dell’attività fisica. L’alternativa, se si vuole conservare batteria, può essere rappresentata dallo smartphone, magari assicurato al braccio tramite fascia, con lo smartwatch limitato alle sue normali funzionalità.

Questione di cuore

apple watchQuanto appena detto per i videogames è vero anche per le funzionalità fitness e salute del dispositivo. L'Apple Watch, infatti, è dotato di sensore per battito cardiaco (che si attiva automaticamente ogni 10 minuti) e altre decine di sensori che permettono di monitorare l'attività fisica e calcolare lo sforzo compiuto. A meno che non si sia degli atleti professionisti o dei fan sfegatati del fitness, si può continuare a vivere senza problemi anche se si disattivano tutte queste funzionalità: dall'app Watch sull'iPhone sarà possibile decidere come e quando utilizzare il sensore per il battito cardiaco e il fitness tracker dell'Apple Watch e ottimizzare così la durata della batteria.

Modalità aerea e Non disturbare

In casi estremi, l'utente ha a disposizione due assi nella manica che permetteranno di aumentare la durata della batteria e avere la certezza di arrivare alla fine della giornata senza grossi grattacapi. Nel caso in cui si fosse in riunione a lavoro o si volesse schiacciare un pisolino a casa, si può attivare la Modalità aerea: si disattiveranno tutte le funzionalità wireless (la connettività Bluetooth e Wi-Fi in primis), lasciando invece attive quelle che non richiedono un accesso diretto alla connettività senza fili. L'impatto sulla durata della batteria sarà più che positivo.

Nel caso in cui non si vogliano utilizzare misure così estreme, si potrà attivare la modalità Non disturbare: in questo caso tutte le funzionalità resteranno attive, ma non saranno inviate al telefono notifiche di alcun tipo. Lo schermo resterà sempre spento (a meno di un intervento diretto dell'utente), anche se il dispositivo continuerà a ricevere notifiche e aggiornamenti di varia natura. L'impatto sulla durata della batteria dell'Apple Watch non sarà paragonabile a quello della modalità aerea, ma sarà comunque apprezzabile.

Niente chiamate o Walkie Talkie

Utilizzare Apple Watch per rispondere al telefono o utilizzare la funzione Walkie-Talkie consuma ulteriore batteria. Ovviamente, non sono le chiamate brevi a inficiare in maniera particolare, ma quelle che si protraggono più a lungo e che, per economia, sarebbe meglio portare avanti da smartphone.

Disabilitare la modalità always-on display

apple watchAnche la modalità alway-on display può interferire con la durata della batteria. La possibilità di attivare lo schermo ogni volta che il gira il polso può infatti essere sostituita con l’attivazione al tap sullo schermo che non solo riduce il consumo della carica, ma evita anche di sbloccare inutilmente o inavvertitamente lo schermo. Per sfruttare questa impostazione, è sufficiente entrare nell’app Watch > Generali > Attiva schermo e spegnere il toggle denominato Quando alzi il polso.

Quadranti scuri, complicazioni e luminosità ridotta

Lo stesso vale per i quadranti più luminosi: consumano più batteria e rischiano di far durare meno il singolo ciclo di carica. Meglio dunque scegliere quelli più scuri, soprattutto in combinazione con lo schermo non attivabile tramite la rotazione del polso e con complicazioni che non richiedono aggiornamenti costanti. Cambiare quadrante è semplice: è possibile farlo sia da applicazione su smartphone che tramite Apple Watch stesso, tenendo premuto col dito sul quadrante e scorrendo tra quelli disponibili o premendo sul tasto + una volta arrivati alla fine di quelli già installati sul dispositivo. Le complicazioni, invece, possono essere modificate dall’app dedicata su iPhone, nella sezione Quadranti, o direttamente dallo schermo del proprio dispositivo.

Come è facile immaginare, anche la luminosità di questo piccolo dispositivo può essere regolata, in modo da renderlo meno brillante ma anche meno dispendioso in termini di ricarica. La modifica può essere apportata direttamente da Apple Watch andando su Impostazioni > Schermo e luminosità e scorrendo con il dito sullo slider, selezionando una percentuale inferiore a quella già presente.

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail