Fastweb

Le app per trovare e leggere notizie

Generazione Z Web & Digital #generazione z #smartphone Generazione Z, chi sono, come si comportano online Nati con lo smartphone in mano, hanno nella Rete un punto di riferimento indissolubile. Ecco chi sono i ragazzi della Generazione Z
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le app per trovare e leggere notizie FASTWEB S.p.A.
Leggere sullo smartphone
Smartphone & Gadget
Al giorno d'oggi informarsi non è semplice, c'è il rischio di perdersi tra bufale e argomenti virali poco interessanti. Smartphone e app possono essere d'aiuto per non perdersi nel mare magnum dell'informazione online

Informarsi e leggere le notizie non è mai stato semplice e allo stesso tempo difficile come questi anni. È semplice perché ci basta digitare il nostro argomento d'interesse su Google per ricevere una moltitudine di informazioni a riguardo. Oppure potremo scaricare un'app per le notizie, un mercato nel quale anche Apple voglia entrare con un'app per news, e ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicata una news che riguarda i nostri temi d'interesse. Ma allo stesso tempo informarsi nell'epoca delle nuove tecnologie è anche molto difficile.

In Rete, infatti, si trovano siti fasulli creati ad hoc per divulgare notizie false. E queste bufale poi diventano virali grazie alle condivisioni sui social media. Non è un caso che Facebook negli ultimi anni stia lavorando per realizzare un sistema di monitoraggio contro le fake news. Fino a che però la piattaforma sociale di Mark Zuckerberg non avrà trovato il giusto algoritmo per evitare la proliferazione delle notizie false per informarci senza leggere delle falsità è meglio crearsi una propria rete di raccolta delle fonti affidabili.

Ovviamente non possiamo perdere troppo tempo per fare delle verifiche incrociate o per leggere la stessa notizia su diversi quotidiani per capire se si tratta di una notizia falsa o meno. Altrimenti diventerebbe un lavoro, e se non ci occupiamo di comunicazione difficilmente tutto questo potrà interessarci. Dobbiamo invece affidarci a delle applicazioni. Dei programmi che svolgeranno la ricerca e la catalogazione delle notizie per conto nostro, in base ad affidabilità e ai nostri interessi. Ecco allora una lista delle migliori app per le notizie.

Nuzzel

Nuzzel

Sincronizzando Nuzzel con i propri account social (Facebook, Twitter e persino su LinkedIn) sarà possibile scoprire in maniera semplice e veloce quali sono le notizie in trend e quelle che più interessano i nostri amici e follower. Una volta sincronizzata l'app ci restituisce una lista di articoli e video verificati. Inoltre, allargando le notizie agli "amici degli amici" potremo vedere anche le notizie più popolari in generale e non solo quelle della nostra cerchia di conoscenti. Dal menu potremo anche selezionare la funzione "il meglio di Nuzzle" che ci restituisce un elenco delle notizie più cliccate sulla piattaforma. Con Nuzzle potremo anche creare una newsletter personalizzata per ricevere via email le notizie che più ci interessano. L'app è disponibile in maniera gratuita sia per iOS che Android, ed è riconoscibile dall'icona a forma di riccio.

Zig

Zig è un'app molto utile per rimanere informati sulla politica e sull'intrattenimento. L'applicazione si associa ai nostri principali profili social (Facebook, Twitter e così via) e deduce i nostri interessi, le nostre passioni e registra gli articoli che abbiamo letto maggiormente. In questo modo ci offre una lista di notizie personalizzate. C'è anche la funzione "Zig Stream", nell'angolo in alto a sinistra dell'app, che serve per vedere le notizie in asoluto più cliccate sulla piattaforma. Per gli appassionati del gossip c'è un elenco di notizie relative le celebrità ordinate dalla A alla Z. Zig ha anche una sorta di reactions che possiamo mettere alle notizie tramite selfie. Un po' come le faccine usate da Facebook. Al momento l'app Zig è disponibile solo su iPhone.

Digg

A differenza di Zig, che focalizza la propria attenzione su politica e attualità, Digg dà la priorità alle notizie divertenti e all'intrattenimento rispetto ad altre tematiche. Non troveremo notizie di politica o economia, ma può essere il posto giusto per le indiscrezioni di tecnologia, videogame o più semplicemente per guardare dei video virali. Ogni storia scovata su Digg può essere condivisa tramite Messenger, Twitter e Facebook. E puoi anche salvare storie per leggerle in seguito. Digg è disponibile direttamente in Rete oppure come applicazione gratuita per iOS e Android.

Flipboard

Flipboard è forse l'app più completa per creare delle letture di notizie personalizzate. Come scarichiamo e installiamo l'applicazione ci verrà chiesto quali sono i nostri interessi, quali passioni abbiamo e così via. Fliboard ci consente di ricevere notizie davvero su tutto, dalla politica estera alle ricette di cucina. E all'interno di una macro categoria, come per esempio tecnologia, potremo usare dei filtri con gli hashtag, per fare degli esempi #robot #smartphone e così via. Flipboard non ci fa un elenco delle notizie ma crea una vera e propria rivista con un nome originale e tanto di copertina. Anche noi potremo creare una rivista per poi condividerla. Flipboard si sincronizza inoltre con gli account di moltissimi social media, inclusi Twitter, Facebook, LinkedIn, SoundCloud e Tumblr. Così come Digg anche Flipboard è disponibile sia su web che tramite applicazione. L'app girà su dispositivi iOS e Android ed è gratuita.

Feedly

Anche Feedly è un aggregatore di notizie nel quale si può effettuare una ricerca attraverso hashtag, parole chiave, titoli e persino URL. Esiste anche una funzione "Scopri il meglio del Web" che raggruppa in categorie le notizie più popolari della Rete. Le storie possono essere lette subito oppure salvate per una lettura futura. E si possono condividere su Twitter. Esiste una versione gratuita e una a pagamento, con la seconda potremo organizzare meglio le varie informazioni e creare una nostra bacheca storica delle notizie lette. La versione gratuita può essere usata direttamente via web oppure su device iOS e Android.

Apple News

Se possiedi un iPhone o un iPad e non vuoi affidarti ad app terze puoi utilizzare il servizio di Cupertino Apple News. L'app per le notizie è preinstallata su tutti i device Apple. Non ha una funzione per segnare i tuoi interessi ma ti dà la possibilità di leggere le storie più condivise e più lette. E se hai già letto delle notizie su Apple News crea una serie di suggerimenti in base alle precedenti letture. Per personalizzare al meglio l'app potremo usare Siri che può incrociare le nostre ricerche su Safari per darci delle notizie da leggere più accurate in base ai nostri interessi. Le notizie si possono anche condividere su Facebook e Twitter. Ovviamente si tratta di un'app disponibile solo su iPhone e altri device Apple.

8 maggio 2018

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #notizie #fake news #app #smartphone

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.