ICANN

ICANN, cos'è e come funziona

Nata da una costola del Ministero del Commercio statunitense, è oggi un'organizzazione senza scopo di lucro che gestisce il sistema DNS mondiale
ICANN, cos'è e come funziona FASTWEB S.p.A.

Per contattare qualcuno su Internet o visitare un sito web per consultare dati e informazioni è necessario digitare un indirizzo – sia sotto forma numerica, sia sotto forma di lettere – nell'apposita barra del proprio browser. Affinché il computer sappia dove dirigere la richiesta, è necessario che l'indirizzo digitato identifichi in maniera univoca una e una sola risorsa della Rete. L'ICANN, organizzazione non governativa senza scopo di lucro, ha il ruolo di gestire e coordinare questi "identificatori unici" in tutto il mondo: senza questo lavoro una rete globale come Internet non potrebbe sopravvivere a lungo.

 

Sede dell'ICANN a Los Angeles

 

Cosa è l'ICANN

L'Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (questo il nome per esteso dell'ICANN) è l'organizzazione internazionale che si occupa di gestire alcuni aspetti tecnici del funzionamento di Internet. È compito dell'ICANN gestire l'allocazione degli spazi per gli indirizzi IP; gestire il sistema dei domini di primo livello (TLD, Top level domain), sia generici (gTDL) sia regionali e nazionali (ccTDL); gestire il sistema dei root nameserver (necessari per reindirizzare le richieste relative a ciascun dominio di primo livello ai nameserver propri di quel TLD). Questi servizi erano originariamente garantiti dal Governo degli Stati Uniti d'America tramite il Ministero per il Commercio; successivamente, grazie a un lungo processo di devolution, l'ICANN è stata trasformata in un'organizzazione internazionale non governativa gestita da un consiglio composto da 16 membri.

 

Dominio di primo livello

 

Cosa fa l'ICANN

Nello specifico, gran parte del lavoro svolto sinora dall'ICANN ha riguardato la creazione e la gestione del DNS (acronimo di Domain name system), l'infrastruttura software che assicura che gli indirizzi Internet digitati nei browser corrispondano a un'unica ben precisa risorsa della Rete. Ciò vuol dire che l'ICANN si occupa dell'internazionalizzazione del sistema DNS; dell'introduzione di nuovi domini di primo livello; e delle operazioni sul root nameserver. Così operando, l'ICANN si trova a gestire gli spazi per l'IPv4 e l'IPv6 all'interno dei protocolli della suite IP e assegna i blocchi di indirizzi IP pubblici ai vari gestori dei registri Internet regionali.

 

ICANN

 

Ciò vuol dire che l'ICANN è responsabile per la creazione di un nuovo dominio Internet e gestisce la registrazione dominio a livello globale. Senza questo lavoro organizzativo, riuscire a far funzionare una rete con estensione globale come Internet sarebbe impossibile.

Come lavora l'ICANN

Nata dalle ceneri dell'IANA (acronimo di Internet Assigned Numbers Authority) nel settembre 1998, l'ICANN è oggi composta da membri e rappresentati di Governi, organizzazioni governative e non governative, industrie e aziende e singoli cittadini interessati allo sviluppo e al corretto funzionamento della Rete. La crescita, continua e impetuosa, di Internet pone sempre nuove sfide e nuovi problemi a tutti quei soggetti che, con ruoli differenti, si occupano del suo funzionamento. I membri ICANN hanno il compito di affrontare queste problematiche tecniche e tecnologiche, cercando soluzioni che assicurino il funzionamento e la stabilità della Rete.

 

Domini di primo livello

 

Come registrare un dominio di primo livello generico

La regolamentazione e registrazione di domini di primo livello è, tra i tanti compiti svolti dall'ICANN, quello che maggiormente influenza la "vita online" degli internauti. Nel processo di creazione di un nuovo dominio di primo livello, l'ICANN veste i panni di arbitro (o giudice che dir si voglia). L'organizzazione no profit internazionale raccoglie le richieste provenienti da tutto il mondo, ne analizza la fattibilità tecnica ed economica e decide il da farsi.

Il processo in questione si compone di varie fasi e può durare anche diversi mesi.

  • Chi può richiedere la registrazione dominio di primo livello. Nelle linee guida distribuite dall'ICANN si chiarisce che qualunque organizzazione, pubblica o privata che sia, può avanzare richiesta per la creazione di un dominio di primo livello generico (gTDL). I richiedenti devono dimostrare di avere le capacità tecniche, economiche e operative per creare e mantenere un registro pubblico che supporti le funzionalità e il funzionamento del sistema DNS

 

Evento ICANN

 

  • Come si richiede la registrazione dominio di primo livello. La richiesta di creazione di un dominio di primo livello è strettamente codificata dalle norme dell'ICAN. Oltre a dover presentare la modulistica del caso come previsto dalle linee guida, i richiedenti devono versare una somma di 185 mila dollari come "contributo" per il processo di valutazione dell'ICANN
  • Quali domini di primo livello si possono attivare. Non si può richiedere l'attivazione di gTDL di ogni genere.  Ci si deve attenere a restrizioni specifiche che limitano la "libertà di movimento" dei richiedenti. Ad esempio, è impossibile ottenere la registrazione di domini di primo livello composti esclusivamente da numeri, mentre altri domini speciali non possono essere registrati né utilizzati. Allo stesso modo, non sono accettate richieste per domini di sole due lettere o che facciano riferimento a nazioni e territori

 

URL web

 

  • Quanto tempo è necessario alla registrazione dominio primo livello. I tempi di analisi delle richieste variano di caso in caso. Sono previste, comunque, delle tempistiche minime per ogni fase del processo decisionale. I controlli amministrativi richiedono almeno 2 mesi; la valutazione iniziale 5 mesi e, nel caso non ci siano ricorsi o reclami di alcun genere, si può passare alla fase di pre-delega che ha una durata minima di 2 mesi. La durata minima di un processo decisionale è pertanto di 9 mesi, ma in caso di intoppi si può facilmente arrivare anche ai 20
  • Chi compone le commissioni esaminatrici. A decidere sulle sorti di una richiesta saranno delle commissioni composte da esperti indipendenti nominati direttamente dall'ICANN
  • Cosa accade dopo l'approvazione della richiesta. Una volta che il processo esaminatore si è concluso, la strada verso la registrazione dominio primo livello è (quasi) in discesa. I richiedenti, infatti, dovranno siglare un accordo con l'ICANN e passare dei test tecnici necessari a verificare le capacità di creare e mantenere un registro pubblico DNS

copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail