Scheda video

Differenze scheda video desktop e laptop

I meno esperti del settore credono, spesso e volentieri, che si tratti della stessa, identica, componente hardware. Le differenze, invece, ci sono e sono molte
Differenze scheda video desktop e laptop FASTWEB S.p.A.

Chiunque voglia comprare – o assemblare – un Pc gaming sa benissimo che la componente hardware più importante, quella alla quale dedicare maggior attenzione e, spesso, gran parte del proprio budget, è la scheda video. La qualità e la fluidità delle immagini e la possibilità di poter giocare alla "massima potenza", infatti, dipendono quasi esclusivamente dalla GPU che si decide di acquistare. Se non si riesce a ponderare l'acquisto in maniera adeguata, si corre infatti il rischio di ritrovarsi con un computer utile a far girare, al massimo, "titoli" vecchi di qualche anno.

 

GPU laptop

 

Se si vuole acquistare un laptop gaming, l'asticella della difficoltà sale ulteriormente. Anche riuscendo a mettere le mani sul computer portatile da gaming più potente in circolazione, difficilmente si potranno apprezzare le texture ideate dai graphic designer delle varie software house. Il perché è presto detto: anche se portano lo stesso nome, le GPU desktop sono molto differenti rispetto alle omonime GPU per laptop. Se si esclude l'architettura interna delle componenti, infatti, si sta parlando di due elementi che poco hanno in comune.

Quali differenze tra GPU desktop e GPU laptop?

Per capire le motivazioni che spingono i produttori a realizzare schede video solo per computer desktop e schede video a uso esclusivo di laptop bisogna riflettere sulle dimensioni dei dispositivi stessi. Mentre il case di un Pc casalingo offre solitamente spazio a sufficienza sia per l'acceleratore grafico sia per le componenti necessarie al raffreddamento della GPU, l'interno della scocca di un computer portatile offre sicuramente un ambiente molto più affollato e "incandescente". Gli ingegneri, dunque, hanno dovuto creare delle componenti interne – compresa la GPU – che occupassero meno spazio possibile e producessero meno calore possibile.

 

Dissipatore scheda video portatile

 

Una delle principali differenze tra scheda video desktop e laptop, dunque, sta nella necessità di ridurre la temperatura interna del computer e "stemperare" le conseguenze negative dell'effetto Joule. Pertanto la potenza di calcolo e la capacità di generare poligoni di una GPU "mobile" sarà, per nascita, inferiore rispetto allo stesso modello di GPU ideata per un computer desktop.

Questione di unità

È sufficiente scorrere l'elenco delle specifiche tecniche della stessa scheda video nelle sue due versioni (sia Nvidia sia AMD distinguono tra GPU desktop e GPU laptop aggiungendo una "M" nel nome di quest'ultima) per comprendere la differenza di potenza tra le schede video. Il primo distinguo si ha a livello di frequenza di lavoro: la velocità di clock della GPU mobile è inferiore rispetto alla versione desktop (solitamente nell'ordine di qualche centinaio di megahertz di differenza).

Ma ci sono anche altri elementi che fanno, letteralmente, la differenza tra i due modelli. La scheda video del portatile ha meno unità shader, meno unità di mapping texture e meno processori di render. Ciò si traduce in una larghezza di banda della memoria di gran lunga inferiore (circa la metà) e, quindi, una minore capacità di generare poligoni e processare dati.

Il futuro delle GPU

Le cose, però, stanno cambiando. Questo grazie all'adozione di differenti tecniche di costruzione e al costante miglioramento dei driver delle schede video. Tutto ciò ha permesso ai maggiori produttori di riuscire nell'impresa di realizzare schede video per desktop e schede video per laptop dotate (approssimativamente) della stessa potenza. Un esempio è dato dalle GPU serie 10 di Nvidia (le schede video GTX 1050, GTX 1060, GTX 1070 e GTX 1080 tanto per intendersi), dove l'unica differenza apprezzabile tra i dispositivi per desktop e quelli per laptop si ha a livello di frequenza operativa della GPU.

 

Chip grafico Nvidia

 

Le altre parti interne, invece, sono di fatto molto simili se non identiche: ciò vuol dire che la differenza di potenza di calcolo si è ridotta a un 5-10% mentre la capacità di generare poligoni è di pressoché identica. Questo si traduce in una maggior fluidità nell'elaborazione delle immagini: le texture dei videogame saranno maggiormente definite e si potranno apprezzare i più piccoli dettagli grafici anche dal display del proprio computer laptop.

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail