rete 5g

Rete 5G e sostenibilità ambientale: gli scenari possibili

La rete 5G promette connessioni più veloci e a bassa latenza per comunicazioni più efficienti, ma quali sono gli scenari per la sostenibilità ambientale?
Rete 5G e sostenibilità ambientale: gli scenari possibili FASTWEB S.p.A.

Comunicazioni veloci e affidabili per avere Internet ovunque. Questa la promessa del 5G, la quinta generazione di reti mobili che rispetto al 4G offre una maggiore velocità e una bassa latenza. Se i vantaggi della nuova rete mobile in termini di miglioramento delle prestazioni sono evidenti, ci sono altri aspetti da considerare: la sostenibilità ambientale.

Secondo la Next Generation Mobile Networks Alliance, le reti 5G consentiranno di scaricare dati ovunque con una velocità di almeno 50 megabit al secondo, un valore che indica una velocità fino a 100 volte superiore di quella offerta dalle reti 4G. Il nuovo standard di connessione darà quindi un impulso alle innovazioni tecnologiche correlate, sfruttando al meglio le risorse offerte da intelligenza artificiale e nuova sensoristica IoT, offrendo una vera e propria rivoluzione nel modo di comunicare e lavorare.

La nuova tecnologia promette di aumentare l'efficienza energetica e ridurre l'inquinamento dell'aria e dell'acqua, grazie a un maggiore utilizzo delle energie rinnovabili. Unendo le forze delle reti 5G, dell'intelligenza artificiale e delle tecnologie IoT si potranno creare città sempre più smart, che grazie a sensori e fotocamere che conteranno sulla connessione veloce, aiuteranno a gestire al meglio le città, rendendole più efficienti e sostenibili. Ecco alcuni dei possibili scenari della sostenibilità ambientale del 5G.

5G e sostenibilità ambientale: energia ed emissioni

5gIl 5G unito all'Internet of Things (IoT) consentirà di ridurre il consumo di energia e con esso anche le emissioni di gas serra. Ad esempio, la rete 4G richiede il consumo di un chilowattora di elettricità per scaricare 300 film ad alta definizione, mentre con la stessa quantità la rete 5G consente di scaricare fino a 5mila film in altissima definizione. Solo un piccolo esempio che riassume come la velocità della connessione 5G sia in grado di influenzare la vita quotidiana, riscrivendo abitudini e migliorando l'efficienza energetica.

Abbinando la rete veloce a sensori IoT in grado di efficientare il consumo di energia, accendendosi solo quando necessari e spegnendosi automaticamente, si potrà ridurre il consumo energetico non solo degli elettrodomestici nelle abitazioni private, ma anche il delle reti di trasporto, edifici, fabbriche e illuminazione stradale pubblica.

Risparmiare energia, però, significa anche ridurre le emissioni di gas serra legate alla produzione di elettricità. Inoltre, la possibilità di lavorare in smart working e accedere all'intrattenimento da remoto, riducendo spostamenti e pendolarismo, consentirà di ridurre ulteriormente le emissioni inquinanti. Una "semplice" connessione veloce apre quindi a uno scenario di risparmio energetico in cui a beneficiarne sarà anche l'ambiente, con una significativa riduzione dell'inquinamento dell'aria.

5G e sostenibilità ambientale: sensori per ridurre gli sprechi e l'inquinamento

5gLa diffusione della nuova rete mobile veloce e a bassa latenza permetterà di sfruttare al meglio i sensori e la tecnologia esistente. Si apre uno scenario di riduzione degli sprechi di acqua e cibo, grazie a innovativi sensori che potrebbero trovare applicazione sia nel risparmio dell'acqua utilizzata in casa, che in quello per le coltivazioni agricole, rendendo l'irrigazione più efficiente. I sensori IoT grazie al 5G potrebbero aiutare a proteggere la natura, attuando un monitoraggio in tempo reale di fattori come lo stato di inquinamento dell'aria, l'innalzamento della temperatura di mari e oceani, così come la deforestazione.

Ad esempio, l'organizzazione senza scopo di lucro Rainforest Connection, che combatte la deforestazione illegale, sta lavorando con 5G e IA per proteggere la foresta pluviale in Costa Rica. I registratori AI riconoscono i suoni di motoseghe e altri macchinari, in modo che possano avvisare i ranger del disboscamento illegale in tempo reale. E ancora, si potrebbero usare la tecnologia di geolocalizzazione per tracciare la posizione e il movimento degli animali in via di estinzione e preservarne gli habitat.

5G e sostenibilità: le implicazioni dei data center

5gC'è un altro aspetto da tenere in considerazione quando si parla di sostenibilità delle reti 5G e riguarda i data center, cioè i centri di archiviazione dati che gestiscono siti web e cloud computing, dove vengono raccolte enormi quantità di informazioni e che per funzionare richiedono ingenti quantità di energia. La connettività 5G è destinata a cambiare anche i processi e gli scenari di sviluppo di tutti i settori di business, rafforzando il ruolo dei data center nell'ecosistema digitale di ogni Paese, che dovranno adeguarsi alle nuove potenzialità offerte dalla quinta generazione di reti mobili.

Nel futuro, ormai non troppo lontano, sarà necessario avvicinare la capacità di elaborazione al luogo in cui i dati verranno generati o gestiti. La soluzione sembra essere nell'edge computing, un'architettura IT distribuita e aperta che consentirà di aumentare la potenza di elaborazione decentralizzata dei dati: il laptop sulla scrivania, lo smartphone e la torre radio diventano parte integrante della rete per poter distribuire i carichi di elaborazione dei dati. Per questo motivo, anche i data center andranno riprogettati per consentire di valutarne l'impatto ambientale e la sostenibilità.

 

   

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail