Nespresso, Rovagnati e Guess sono solo alcuni dei brand che hanno deciso di collaborare con Treedom nella Giornata Mondiale della Terra per celebrare le ricchezze naturali e incentivare politiche volte alla salvaguardia dell’ambiente.

La Giornata Mondiale della Terra è nata proprio con questo scopo, poco dopo l’esplosione di una piattaforma petrolifera al largo di Santa Barbara in California nel 1969.

I disastri ambientali in continuo aumento e il riscaldamento climatico hanno fatto in modo che anno dopo anno l’Earth Day sia diventato un vero e proprio appuntamento per non dimenticare. 

È un ammonimento contro il cambiamento climatico e un reminder ai governi e agli abitanti del nostro pianeta affinché si prendano provvedimenti al più presto.

Il cambiamento può però partire anche dal basso, grazie a piccoli accorgimenti quotidiani di singoli individui.

Anche le aziende si stanno muovendo verso la ricerca di una maggiore sostenibilità aziendale. Si cerca una trasformazione che parta prima di tutto dalla struttura e dall’operato interno dell’azienda, per poi uscire attraverso iniziative con altre imprese che si occupano di benessere del pianeta.

Tra questi compare anche GUESS Eco, che ha lanciato Be(leaf) in Change, un progetto forestale che prevede la piantumazione di alberi collaborando con Treedom, una delle realtà preferite dai brand che vogliono creare sinergie per la salvaguardia del pianeta.

Cos’è e come funziona Treedom

treedom sito web

Treedom è il primo sito Internet che permette di piantare un albero a distanza e seguire la sua crescita in tempo reale. Gli utenti possono scegliere se piantare l’albero in Africa, in America Latina, in Asia o in Italia. Oltre alla piantumazione degli alberi, Treedom si preoccupa anche dei benefici ambientali, sociali ed economici delle comunità in cui l’albero verrà piantato.

Il progetto è complesso: Treedom sceglie l’albero più adatto per ogni luogo. Cerca infatti di aumentare la biodiversità, creare ecosistemi sostenibili e salvare la fertilità dei terreni. Lo scopo è una gestione sostenibile delle risorse, a cui spesso si affianca anche l’allevamento di bestiame.

Da un punto di vista sociale ed economico, invece, gli alberi di Treedom aiutano ad aumentare la produttività, perché piantati in modo tale che proteggano le colture e il bestiame da sole, vento e piogge.

I progetti vengono gestiti nel Paese stesso tramite ONG e cooperative di contadini. La metodologia di lavoro segue un percorso di sette fasi

Dapprima si prevede la documentazione del progetto, l’approvazione e il piano forestale. Si passa poi alla piantumazione vera e propria, alla geolocalizzazione, il monitoraggio da remoto e le verifiche sul posto.

Come scegliere un albero su Treedom

Sul sito di Treedom si può scegliere un albero o un set di sei alberi in base alle loro caratteristiche. Per ognuno viene indicato il Paese dove verrà piantato, la parola che incarna il significato dell’albero e la CO2 assorbita

L’acquirente verrà informato sugli usi locali relativi all’albero, i benefici per la popolazione e l’ambiente. Dal momento in cui verrà piantato, l’albero avrà anche un proprio diario personale online dove si potrà seguire la sua vita e il progetto di cui farà parte.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb