login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

La sostenibilità aziendale nel 2023

Ascolta l'articolo

Le tendenze che caratterizzeranno il panorama della sostenibilità nel 2023 e le azioni da perseguire per allinearsi agli SDGs dell’Agenda 2030

Sostenibilità | Fastweb Plus Shutterstock

Nonostante le continue turbolenze geopolitiche, l’inflazione persistente e la recessione incombente, sempre più aziende si impegnano in iniziative volte a promuovere la sostenibilità.

Del resto, adottare pratiche virtuose in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 è fondamentale per creare un’immagine positiva del proprio brand, favorendo l’attrazione di nuovi clienti e il mantenimento di quelli già acquisiti. Ma anche per promuovere una netta riduzione dei consumi e degli sprechi e ottenere vantaggi economici che nel lungo periodoammortizzano gli investimenti.

Trend di sostenibilità nel 2023

Tuttavia, come rivela S&P Global Ratings nel report “Key sustainability trends that will drive decision-making in 2023”, con l’entrata in vigore di nuovi standard di divulgazione della sostenibilità, per mitigare il rischio di false dichiarazioni (greenwashing), gli stakeholder dovranno affrontare nuove sfide e complessità anche in relazione al rischio in crescita di controversie legate all’ESG.

I cambiamenti climatici e l’aggravarsi degli impatti ad essi associati, come la scarsità d’acqua e la perdita di biodiversità, domineranno le discussioni di responsabili politici, autorità di regolamentazione, aziende e investitori, con obiettivi climatici a lungo termine potenzialmente rivalutati per affrontare rischi a breve termine.

Sul fronte del lavoro sostenibile, le nuove forme di incentivazione e benefit introdotte dalle aziende come smart working e diversity & inclusion, potrebbero subire un’inversione di tendenza se le condizioni economiche continueranno a deteriorarsi e la resilienza del mercato del lavoro diminuirà.

Al contempo, il panorama normativo più rigoroso che disciplina la responsabilità aziendale in materia di diritti umani costringerà le aziende a investire maggiori risorse nella resilienza e sostenibilità delle catene di fornitura.

Nuovi pacchetti come l’Inflation Reduction Act statunitense e il REPower EU, per incentivare l’adozione di energia pulita e l’efficienza energetica, potrebbero mantenere lo slancio degli investimenti nelle cleantech e garantire una maggiore sicurezza energetica sia per i Paesi che per le aziende.

Il mercato globale delle obbligazioni sostenibili tornerà a crescere, ma dovrà affrontare grandi sfide con l’attenuarsi dei rialzi dei tassi di interesse e la permanenza dei rischi di inflazione e la potenziale recessione di alcuni Paesi.

Promuovere la sostenibilità in azienda

Sono numerose le azioni che le imprese possono attuare per ridurre l'impatto delle proprie attività sull'ambiente e promuovere uno sviluppo sostenibile. In primis, sposare l’economia circolare con la strategia delle 4R, ovvero riciclare, riusare, recuperare e ridurre, che allungano il ciclo di vita di materiali e oggetti.

Un'altra best practice consiste nell'adozione di soluzioni di mobilità sostenibile, per ridurre l’inquinamento causato dalle emissioni di CO2. Oltre al car sharing, la Micro Mobility punta sul noleggio di mezzi di trasporto leggeri (monopattini, biciclette o altri veicoli elettrici di piccole dimensioni).

Più innovative le proposte di Zero Emission Travel, per cui chiunque usufruisce di un mezzo di trasporto può compensare e neutralizzare le emissioni prodotte supportando un programma ambientale.

A combattere l’inquinamento marino ci pensano GreenPeace, impegnata da anni contro l’inquinamento causato dalla plastica e che raccoglie le segnalazioni sulla presenza di rifiuti su WhatsApp e Legambiente che riunisce volontari per liberare spiagge e fondali dai rifiuti abbandonati.

Ogni azienda può favorire la sostenibilità anche con piccole azioni quotidiane, incitando lavoratori e collaboratori ad intraprendere un tale percorso, come la distribuzione di borracce in alluminio, in sostituzione alle bottiglie in plastica, o la riduzione del consumo di carta tramite la digitalizzazione dei documenti e delle comunicazioni interne.

A cura di Cultur-e

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa