Realizzare testi destinati alla pubblicazione sul web che siano originali, creativi e attraenti per il target di destinazione può apparire complicato.

È necessario seguire delle regole, rispettare i limiti imposti dalle piattaforme e dai loro algoritmi, saper cogliere le opportunità realizzando rapidamente contenuti utili e rilevanti per i lettori e che sappiano catturare la loro attenzione rispetto a quelli prodotti dai competitor.

Scrivere libri, di qualsiasi genere essi siano, richiede un procedimento diverso rispetto all’elaborazione di contenuti per il web. Le tecniche che vengono applicate alla narrativa, tuttavia, non devono essere dimenticate ed escluse durante la produzione dei testi, indipendentemente dal pubblico di riferimento e dal supporto di destinazione. 

Sia che si voglia scrivere un saggio in formato cartaceo, che produrre un contenuto informativo o di intrattenimento basato su fatti realmente accaduti da pubblicare su un sito web, un blog o i social media, le regole della non-fiction creativa possono essere estremamente utili per guidare e semplificare il lavoro dello scrittore. 

  • 1. Non-fiction: che cos’è e differenze con la non-fiction creativa
    Non-fiction: che cos’è e differenze con la non-fiction creativa

    La letteratura definita non-fiction è un genere dalle origini moderne. Include tutti quei testi che non sono prodotti da uno sforzo di pura fantasia, ma che trovano riscontro nella vita reale o negli eventi storici. La narrazione riguarda storie veramente accadute, vicende personali o fatti di cronaca che vengono raccontati con uno stile che si avvicina a quello dei romanzi o delle novelle.

    Nella scrittura vengono utilizzate delle tecniche narrative coinvolgenti, per rendere più semplice al pubblico l’avvicinarsi ai fatti narrati. Lo scrittore non inventa quasi nulla di quello che riporta, ma racconta la storia per come si è svolta esattamente nella realtà, pur abbandonando lo stile puramente giornalistico o saggistico.

    Si tratta di contenuti informativi, divulgativi o inchieste, che mettono a conoscenza il lettore di un fatto, di una notizia o di una scoperta. L’obiettivo finale, nella maggior parte dei casi, è quello di trasmettere un messaggio, di aumentare la consapevolezza su alcune tematiche importanti, di portare ad un cambiamento nel modo di comportarsi o di pensare o di spingere all’azione.

    Fanno parte del genere della non fiction prodotti editoriali come i saggi, i testi di tipo scientifico, i reportage, i racconti storici o di cronaca, i testi biografici o autobiografici, le inchieste e le memorie.

    La non fiction creativa si discosta leggermente dalla non-fiction. Si basa su eventi realmente accaduti, ma che vengono romanzati inserendo all’interno del racconto alcuni elementi di fantasia integrati in maniera coerente. 

    Il testo ha solo parzialmente aderenza con la realtà. Il linguaggio utilizzato è più semplice rispetto a quello di saggi e documenti scientifici e tecnici, poiché il contenuto è destinato ad un pubblico più ampio e non solo a professionisti di specifici settori.

  • 2. Non-fiction creativa: le regole costruire un racconto efficace
    Non-fiction creativa: le regole costruire un racconto efficace

    Se si vuole scrivere un libro o produrre un testo destinato ad altre piattaforme web che rientri nel genere della non-fiction creativa bisogna tenere in considerazione alcune regole importanti da seguire. La creatività, seppur non completamente eliminata, deve essere limitata e non può mai contrapporsi con quanto accaduto nella realtà.

  • 3. Cercare l’ispirazione e documentarsi sui fatti e gli accadimenti storici
    Cercare l’ispirazione e documentarsi sui fatti e gli accadimenti storici

    Per trovare l’ispirazione per scrivere un contenuto che rientri nel genere della non-fiction creativa è opportuno guardarsi intorno o approfondire un tema che già si conosce e di cui si è appassionati. Prima di iniziare la stesura del testo bisogna studiare tutti i dettagli relativi all’argomento che si vuole affrontare.

    La documentazione dei fatti deve essere alla base della produzione. Si devono conoscere dettagliatamente gli eventi storici relativi al contesto spazio-temporale in cui il racconto viene inserito. È sempre necessario fare un’attività fact-checking.

    Prima di iniziare a scrivere è bene studiare in maniera approfondita l’argomento trattato, fare delle ricerche o delle interviste e raccogliere tutte le informazioni di cui si ha bisogno per poter raccontare i fatti nella maniera più oggettiva e veritiera possibile. Le fonti da cui si attinge devono essere affidabili.

    È consigliabile partire da un canovaccio, un documento iniziale in cui si delinea, utilizzando poche parole, la storia che si vuole raccontare. Si struttura la trama, si individuano i personaggi primari e secondari, gli eventi che si vogliono narrare e la loro sequenza temporale. Fare ciò permetterà di avere una panoramica completa del contenuto che si vuole realizzare.

  • 4. Fare una narrazione accurata senza omissioni
    Fare una narrazione accurata senza omissioni

    La narrazione dei fatti deve essere accurata. Nei testi afferenti alla non-fiction non possono essere omesse informazioni su ciò che è realmente accaduto. Nessun dettaglio relativo ad eventi storici o di cronaca può essere tralasciato, anche quando non è funzionale alla storia che si vuole raccontare.

  • 5. Dichiarare gli elementi di fantasia e avere l'autorizzazione per la pubblicazione
    Dichiarare gli elementi di fantasia e avere l'autorizzazione per la pubblicazione

    Lo scrittore deve evitare, per quanto possibile, di inserire nel testo elementi di pura fantasia. Se presenti devono essere immediatamente dichiarati per essere facilmente individuabili dal lettore. È bene inserire un disclaimer prima dell’inizio della narrazione.

    Se il racconto non è autobiografico, ma narra le vicende personali o la storia di persone realmente esistite e ancora in vita è necessario richiedere loro un’autorizzazione per rendere il testo accessibile al pubblico. In caso di defunti, il consenso deve essere ottenuto dagli eredi.

    Per saperne di più: Digital writing, come scrivere sul web

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb