login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Gmail, come funziona la spunta blu nelle email

Ascolta l'articolo

Gmail introduce la spunta blu all’interno delle email per rendere le comunicazioni più sicure ed evitare agli utenti truffe e inganni: scopriamo come funziona

Gmail logo su smartphone rafapress / Shutterstock.com

Le mail sono uno strumento prezioso per cyber criminali e truffatori che vogliono ottenere dati riservati e personali. Fingendosi qualcun altro, possono indurre gli utenti a rivelare delle informazioni preziose, password, codici di accesso, numeri di carte di credito e tanto altro ancora. Per questo motivo Gmail ha deciso di rendere le comunicazioni ancora più sicure e di introdurre la spunta blu, proprio come già avviene, con delle piccole differenze, sui social network più famosi.

È una funzionalità che permette ai destinatari delle email di comprendere immediatamente se hanno ricevuto una mail falsa o se si tratta di una comunicazione ufficiale e protetta.

Gmail e spunte blu, l’annuncio dell’azienda

L’arrivo delle spunte blu su Gmail è ufficiale. Ad annunciarlo è la stessa azienda, che ha pubblicato un post sul suo blog ufficiale fornendo degli importanti dettagli sulla nuova implementazione della casella di posta elettronica.

La spunta blu è riservata a tutte quelle aziende che hanno verificato la loro identità. Compare al fianco del nome del brand ogni volta che invia una email ad un cliente, fornitore e a tutti coloro con cui ha bisogno di instaurare una conversazione.

Le spunte blu sono già state diffuse e alcune aziende famose hanno iniziato ad utilizzarle. La prima è stata proprio Google, che han iniziato a godere dei vantaggi della nuova opzione. Anche eBay, Amazon e altre grandi realtà hanno deciso di approfittare della possibilità offerta da Gmail per avere scambi più sicuri con i propri clienti.

Gli utenti otterranno maggiori rassicurazioni passando il mouse sopra la spunta blu. Un pop up avviserà chi è il proprietario del dominio, mostrerà il logo dell’azienda e un collegamento ad una pagina in cui sono presenti informazioni più dettagliate.

Spunta blu di Gmail, il progetto di Google

La spunta blu è solo l’ultimo tassello di un progetto ben più ampio di Google, che già dal 2021 ha iniziato a testare la tecnologia BIMI (Brand Indicators for Message Identification), con lo scopo di proteggere da truffatori e criminali le conversazioni sul web e far sentire tutti gli utenti al sicuro. 

A tutte le aziende viene richiesta un’autenticazione forte con DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting and Conformance) che consente di verificare il logo del marchio, in modo che questo venga mostrato come avatar all’interno delle email.

Con la spunta blu il sistema di Gmail diventa più esplicito e il destinatario può ottenere in pochi secondi tutte le informazioni di cui ha bisogno per decidere se rispondere o seguire le istruzioni contenenti nella missiva o ritenerla un’azione di Spam o imitativa.

Per saperne di più: Gmail, guida definitiva all'utilizzo

A cura di Cultur-e
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Instagram
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.