La corsa di WhatsApp per mantenere il primo posto nella classifica delle applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate sembra non fermarsi. Proprio per mantenere il suo primato, l’app sta sviluppando alcune interessanti funzionalità per fornire un'esperienza migliore ai suoi utenti. 

L'app di messaggistica istantanea sta adesso lavorando su aggiornamenti dedicati alla nuova funzionalità dello stato vocale. Come ha riportato WABetaInfo, testata online dedicata a tutte le novità che riguardano l’applicazione di Meta, l'aggiornamento verrà implementato tramite il programma beta di Google Play, portando la versione fino alla 2.22.21.5.

Secondo quanto riferito, la funzione "aggiornamenti dello stato vocale" consentirà agli utenti di condividere brevi note vocali con i propri contatti in base alle loro impostazioni sulla privacy. 

Come funzioneranno gli stati vocali di WhatsApp

Il sito Web ha condiviso anche uno screenshot della funzione. Secondo quanto riferito, la possibilità di registrare una nota vocale per gli aggiornamenti di stato è stata spostata all'interno della sezione di stato. Queste note vocali saranno protette dalla crittografia end-to-end. Una volta implementata la funzione, gli utenti possono caricare una nota vocale per unmassimo di 30 secondi.

WABetaInfo ha dichiarato che quando l’utente desidererà pubblicare un aggiornamento dello stato vocale, sarà anche in grado di scegliere un colore di sfondo per la nota vocale, che verrà visualizzata come se fosse un fumetto. Inoltre, la nota vocale viene riprodotta automaticamente ogni volta che si apre un aggiornamento dello stato vocale.

L'app di proprietà di Meta sta lavorando anche alla possibilità di dare agli utenti la possibilità di modificare i messaggi inviati. La funzione Modificamessaggi verrà implementata attraverso il programma beta di Google Play, portando la versione fino alla 2.22.20.12. La data di rilascio di questa funzionalità non è nota poiché è in fase di sviluppo.

Quando sarà disponibile la nuova funzione di Whatsapp

La nuova funzionalità degli stati vocali è ancora in fase di sviluppo. Proprio per questo motivo, WhatsApp  non ha ancora reso nota la data di rilascio. Gli utenti che stanno aspettando questa funzione dovranno attendere ancora qualche mese per avere informazioni più precise. 

Non solo WhatsApp: anche Twitter punta ai vocali

Mentre Facebook, YouTube e Instagram stanno dando sempre più importanza ai video brevi, le app come WhatsApp e Twitter lasciano sempre più spazio ai messaggi vocali.

Da qualche tempo Twitter sta testando una funzionalità che permette agli utenti di pubblicare tweet vocali su iOS . L’opzione non è ancora disponibile per tutti gli utenti. 

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb