Non ha perso tempo Elon Musk per iniziare ad apportare modifiche aTwitter, piattaforma di microblogging recentemente acquisita per 44 miliardi di dollari, e a renderlo il luogo virtuale da lui desiderato e immaginato dove si può discutere di idee e opinioni in maniera civile, senza limiti e in massima libertà.

Quelli che seguiranno saranno mesi movimentati, dato che la piattaforma sperimenterà "molte cose stupide" stando alle parole dell’imprenditore. Una di queste è l'etichetta "ufficiale" per gli account, una funzionalità rimossa poco dopo il lancio a causa delle lamentele degli utenti.

Musk ritira l’etichetta ufficiale da Twitter in poche ore

Nella notte tra l'8 e il 9 novembre 2022, Twitter ha introdotto l'etichetta "ufficiale", ovvero un'ulteriore sistema di verifica per confermare l'identità di un account appartenente a governi, aziende, grandi giornali, editori e alcune figure pubbliche, distinguendoli così da quelli con il solo status "Verificato" (spunta blu), ora ottenibile con l'abbonamento TwitterBlue (altra iniziativa lanciata da Musk e che potrebbe far fuggire i brand dal social network come già sta succedendo).

In parole povere, era stato aggiunto un segno grigio di autenticità, che si andava ad aggiungere alla classica spunta blu e aveva già mandato in confusione un po' tutti

La risposta è stata dunque estremamente negativa, a tal punto che Elon Musk ha deciso di rimuovere l'etichetta "ufficiale" da Twitter a meno di 24 ore dal suo debutto, con il magnate che ha affermato che la spunta blu dell’account verificato tornerà ad essere l'unico sistema di verifica, per il momento almeno.

La promessa "faremo molte altre cose stupide"

Con un tweet pubblicato poco dopo l'eliminazione dell'etichetta ufficiale, Musk ha dichiarato che "Twitter farà molte cose stupide nei prossimi mesi" e che manterrà "le cose che funzionano e cambierà quelle che non lo fanno". In pratica l'idea di Musk è quella di inserire nuove funzioni, regole e sistemi per Twitter, con un approccio "trial and error"

Solo con il tempo sapremo se darà esiti positivi, ma per il momento le reazioni sui social dicono l’esatto contrario

In ogni caso il badge "ufficiale" in futuro potrebbe tornare. Esther Crawford, la product manager che ha annunciato il lancio della funzionalità, ha affermato che la rimozione dell'etichetta potrebbe essere temporanea: "Il badge ufficiale è ancora previsto come parte del lancio di @TwitterBlue, ci stiamo solo concentrando sul governo e sulle entità commerciali per iniziare. Quello che ha menzionato (Musk) è il fatto che non ci stiamo concentrando sul dare alle persone l'etichetta ufficiale in questo momento".

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb