Se ne è iniziato a parlare a gennaio 2014, quando le prime voci sono iniziate a trapelare dagli ambienti vicini a Jan Koum e Brian Acton. Dopo un periodo prolungato di silenzio se ne è tornato a parlare a fine estate, ma in questo caso le smentite sono arrivate direttamente dai due creatori della app, che ne hanno rimandato l'uscita all'inizio del 2015. Ora, finalmente, sembra essere arrivato il momento delle chiamate vocali su WhatsApp: un portale olandese di informazione tecnologica ha pubblicato alcuni screenshot che riprodurrebbero la nuova interfaccia della celebre applicazione di messaggistica istantanea una volta che la funzionalità sarà introdotta.

Una conferma indiretta, da un lato, delle difficoltà cui l'azienda è andata incontro nell'implementazione della funzionalità e, dall'altro lato, dell'uscita ormai prossima di una nuova release dell'applicazione.

Doppia versione

Sono in pochi a saperlo, ma WhatsApp è solitamente rilasciata in una doppia versione: una attraverso i “canali ufficiali” dell'App Store, del Google Play Store e dal Windows Phone Store e una scaricabile attraverso il portale ufficiale dell'applicazione. Tra le due, la seconda è la più “avanzata”: il team di sviluppo è solito distribuire e testare le novità attraverso l'applicazione distribuita del portale, all'interno della quale sono inserite – di nascosto – funzionalità successivamente distribuite attraverso gli store.

 

Il codice di WhatsApp

 

Un redattore del portale olandese Android World, andando a spulciare all'interno del codice della seconda versione ha scoperto diverse righe associate alla possibilità di chiamare attraverso il VoIP i contatti della propria lista WhatsApp.

A sua immagine e somiglianza

 

WhatsApp

 

Oltre al codice, il giornalista olandese è stato in grado di rilasciare alcuni screenshot di WhatsApp nella sua nuova veste. Anche se lo stile tipico dell'app sviluppata da Koum e Acton non è stato stravolto, nelle immagini in arrivo dall'Olanda si notano tante piccole novità ed è possibile intuire quale sarà il funzionamento stesso dell'applicazione. Tra le funzionalità più interessanti la lista delle chiamate e la possibilità di richiamare in caso di chiamata persa.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb