Tik Tok è nata come piattaforma su cui condividere video di breve durata dai toni divertenti, ironici o informativi. Il servizio visto una crescita esponenziale arrivando a diventare una delle app preferite tra i teenager e i giovani adulti.

Meno di un anno fa, Tik Tok ha aumentato la lunghezza massima dei video fino a 3 minuti. Questo ha permesso agli utenti di avere maggior spazio per mostrare la propria creatività e creare video sempre più performanti e fantasiosi. Ora l’azienda sta promuovendo la possibilità di caricare video che possono arrivare fino a 10 minuti di lunghezza, disponibile per tutti gli utenti su scala mondiale.

Sui social media si sono susseguiti numerosi tweet di persone che sono in procinto di utilizzare l’ultimo aggiornamento e approfittare del nuovo limite esteso. L’azienda comunicherà la novità agli utenti attraverso una notifica, che avviserà del cambiamento.

TikTok: perché i video lunghi sono un rischio

tiktokAlcuni users potrebbero però interpretare questo passo nel modo sbagliato e trovarsi in difficoltà con la nuova funzionalità. Questo perché in principio l’app aveva un’idea ben precisa, che ruotava attorno al formato breve dei video. Tuttavia, è comprensibile i motivi per cui l’azienda vorrebbe espandere i suoi confini. Infatti, prendendo in considerazione la sua base utenti, se estende la durata dei suoi video oltre i canonici tre minuti, Tik Tok potrebbe presto entrare in competizione con colossi come YouTube.

La capacità di attenzione degli utenti, si sa, è molto bassa. Secondo un’indagine interna effettuata da Tik Tok, gli utenti dei social media sono mediamente sommersi da un’enorme quantità di video che minaccia il loro livello di concentrazione. Una cifra pari quasi al cinquanta per cento degli utenti ha affermato di non riuscire a rilassarsi mentre guarda un video della durata maggiore di un minuto.

Ma la situazione all’interno della piattaforma è radicalmente cambiata dall’estate del 2021, quando Tik Tok ha iniziato a testare video della durata fino a 5 minuti. La volontà di Tik Tok non è di rinunciare alla popolarità conquistata grazie al format dei video brevi, ma di far sì che l’azienda cresca in armonia con quello che è il mercato del momento. Inoltre, per aumentare i ricavi, l’azienda ha bisogno di creare video che abbiano una lunghezza maggiore, che mantengano l’attenzione degli utenti e che gli permettano di vendere più spazi pubblicitari.

TikTok allunga i video: cosa fanno i competitor

Il paradosso è che, mentre Tik Tok sta per lanciare video più lunghi, i suoi competitor si stanno focalizzando sui video brevi. Con i Reels di Instagram, Spotlight di Snapchat e Shorts di YouTube, è chiaro che la durata dei video andrà diminuendo. Tutte queste app permettono di caricare video di massimo un minuto.

La quota di mercato di Tik Tok aumenterà notevolmente una volta che l’opzione di video lunghi sarà disponibile sulla piattaforma. In questo modo Tik Tok potrà forse competere con YouTube, il secondo motore di ricerca al mondo per grandezza.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb