Lanciato nel settembre 2015, Android Marshmallow 6.0 è stato sviscerato sin dai suoi primi giorni di vita per scoprirne anche il più piccolo segreto e analizzarne a fondo le nuove funzionalità. Dalla nuova modalità di gestione dei permessi delle app al sistema di risparmio energetico Doze, gli ingegneri Google hanno lavorato sodo per cucire le distanze da iOS e presentare un sistema operativo mobile funzionale e moderno.

Non tutto, però, è "immediatamente visibile": Android 6.0 presenta molte funzionalità nascoste cui accedere conoscendo i trucchi del mestiere. Scorciatoie per avviare più velocemente le app maggiormente usate, comandi vocali intelligenti, assistente vocale onnipresente: queste alcuni dei segreti meglio custoditi dell'ultima release del sistema operativo del robottino verde.

Attivazione vocale di Google Now

 

attivazione assistente vocale google

 

Google Now è l'assistente vocale messo a punto dagli ingegneri di Big G per semplificare la vita degli utenti. Capace di apprendere nuove informazioni a partire dai propri errori e dai dati in arrivo dall'ambiente circostante grazie al machine learning, può essere attivato con un semplice comando vocale da parte dell'utente: in questo modo non ci sarò bisogno di interagire con l'interfaccia grafica e potrà essere utilizzato anche mentre si guida.

Per attivare Google Now, infatti, è sufficiente dire ad alta voce "Ok Google" e attendere qualche istante: un bip confermerà che l'assistente personale e vocale di Big G è pronto a esaudire ogni nostra richiesta.

Google Now su tutte le applicazioni

 

google now applicazioni

 

Con Android Marshmallow, le funzionalità di Google Now sono state estese a tutte le app installate sul nostro dispositivo mobile. Mentre si sta utilizzando il client di posta elettronica, ad esempio, è possibile sfruttare le potenzialità di Google Now per avere maggiori informazioni sui mittenti dei messaggi. Premendo sul tasto Home si attiverà automaticamente l'assistente personale che mostrerà delle piccole schede sui mittenti con tutte le informazioni reperibili.

Gestire la memoria dello smartphone

 

gestire memoria smartphone

 

Sino a Lollipop, per gestire lo spazio di archiviazione dello smartphone l'utente era obbligato a installare una delle tante applicazioni di sviluppatori terzi presenti sul Google Play Store. Una sorta di Gestore delle risorse in stile Windows grazie al quale verificare la presenza di cartelle e file in memoria ed eventualmente eliminarli. Con Android Marshmallow 6.0 è stata inserita la possibilità di monitorare lo spazio sulla memoria del device senza installare alcuna applicazione aggiuntiva: entrando dentro le Impostazioni e successivamente premendo su Memoria sarà possibile gestire i documenti presenti sullo smartphone premendo sull'icona "Esplora" presente in basso.

Gestire l'accesso veloce alle applicazioni

 

accesso rapido applicazioni

 

Google ha sviluppato un nuovo sistema per gestire l'accesso rapido alle applicazioni: System UI Tuner permette di aggiungere e togliere delle funzionalità a seconda delle necessità dell'utente. Per personalizzare il sistema ed effettuare l'accesso rapido alle app è necessario conoscere dei trucchi per sfruttare tutte le caratteristiche di Marshmallow 6.0: premendo con due dita sulla barra dello stato e scrollando verso il basso sarà possibile gestire le funzioni nascoste del sistema operativo mobile. In questo modo sarà possibile attivare il System UI Tuner e personalizzare l'accesso veloce alle applicazioni.

Mostrare la percentuale della batteria sulla barra di stato

Ci sono diversi modi per visualizzare la durata della batteria del proprio smartphone, uno dei trucchi per monitorare costantemente la carica è modificare le Impostazioni della barra di stato. Accedendo al System UI Turner sarà possibile attivare l'opzione che mostrerà la percentuale di batteria rimasta direttamente nella home dello smartphone e semplificherà la vita dell'utente.

Personalizzare il blocco schermo

Per salvaguardare i propri dati personali, Android offre la possibilità agli utenti di sbloccare lo schermo attraverso un pin numerico, con una sequenza o con la propria impronta digitale (questa funzione è attiva solamente per gli smartphone di nuova generazione che implementano uno scanner biometrico). Con Marshmallow 6.0 l'utente può personalizzare il blocco schermo, aggiungendo vari elementi funzionali. Ad esempio, si potrà aggiungere un piccolo blocco note da utilizzare al volo in caso di bisogno.

Gestire il volume

 

gestire il colume

 

Dopo le critiche di molte utenti per la gestione del volume in Android Lollipop, gli sviluppatori hanno accolto i feedback degli utenti e modificato pesantemente il sistema audio. Premendo i tasti laterali per aumentare o abbassare il volume, sullo schermo sarà mostrata una finestra nella quale l'utente potrà gestire sia il volume della suoneria, sia quello della sveglia e delle notifiche. Una funzione nascosta che ha fatto felice molti appassionati del sistema operativo mobile.

Permessi delle applicazioni

Una delle novità introdotte da Google con Marshmallow 6.0 è la maggior libertà data agli utenti nel gestire i permessi delle applicazioni. Entrando all'interno delle applicazioni e poi premendo sulla sezione dedicata alle app sarà possibile modificare per ogni software installato i permessi d'accesso alle varie funzionalità dello smartphone (fotocamera, microfono, rubrica).

Easter Egg

 

flappy bird

 

Tra le varie funzioni nascoste presenti in Marshmallow 6.0, questa è probabilmente quella che in pochi conoscono. Gli sviluppatori hanno voluto fare un piccolo regalo ai propri utenti nascondendo un piccolo videogioco all'interno delle impostazioni dello smartphone: entrando nelle Impostazioni e poi accedendo all'interno di Info sul telefono, premendo continuamento sul numero della versione di Android apparirà sullo schermo una M che permetterà di effettuare l'acceso a un videogame molto simile a Flappy Bird.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb