Da Redmond ci hanno abituato spesso a novità dirompenti. Tutte in ambito software. Windows 7 prima e Windows 8 poi, il nuovo Office 2013, il glorioso MSN Messanger presto rimpiazzato da Skype. E, passando in ambito mobile, la nuovissima versione di Windows Phone, giunto anch’esso all’ottava release. E si potrebbe continuare ancora a lungo. Per questo, quando lo scorso giugno Microsoft ha presentato alla stampa Surface, la notizia ha destato parecchio scalpore. E ha fatto velocemente il giro del mondo. Per chi ancora non lo sapesse, Surface è il primo tablet targato Microsoft, completamente ideato, progettato e realizzato nelle segrete stanze di Redmond. Con un obiettivo ambizioso. Combattere ad armi pari con Apple, Samsung e Google in un mercato in velocissima espansione.

 

 

Microsoft Surface ha tutte le carte in regola per ritagliarsi il suo spazio nel settore tablet. Sia sotto il profilo hardware che software. Il tablet Microsoft arriva al grande pubblico in due versioni, che si differenziano per il sistema operativo installato. Una prima versione, dedicata al mercato consumer, è dotata di Windows RT, particolare release di Windows 8 destinata ai dispositivi con architettura ARM. Una versione del sistema operativo dedicata esclusivamente, o quas,i a dispositivi mobili come  tablet o smartphone. Le caratteristiche tecniche, comunque, sono di tutto rispetto. Processore Nvidia Tegra, 3,2 GB di RAM, display HD da 10.6 pollici (protetto da schermo gorilla Glass) e hard disk da 32 a 64 GB. Oltre, naturalmente, a connettività Wi-Fi, ingresso USB 2.0, lettore di schede microSD. La seconda versione, dedicata a un’utenza professional, è un vero e proprio computer in miniatura (ma nemmeno troppo, considerata la grandezza del display). Piattaforma Intel x86 con processore Intel i5 di terza generazione, 4 GB di RAM, stesso display da 10.6 pollici ad alta definizione, hard disk da 64 o 128 GB e batteria da 42 watt/ora per assicurare lunghissime sedute lavorative. Su quest’ultima versione sarà possibile installare gli stessi programmi presenti in un qualsiasi computer desktop: a partire dagli applicativi d’ufficio come Office 2013, sino ad arrivare ai software per il fotoritocco come Adobe Photoshop.

Entrambi i modelli, poi, presentano una caratteristica molto intrigante. Tra gli accessori di serie presentano una cover che, con un semplice gesto, si trasforma in una praticissima tastiera. In pochi secondi, insomma, si potrà avere a disposizione un laptop con display da quasi 11 pollici.

Microsoft Surface RT, già in vendita negli Usa, arriverà sugli scaffali dei nostri negozi il prossimo 14 febbraio (giusto in tempo per San Valentino) al prezzo di 499 euro (nella versione da 32 GB). Microsoft Surface 8 Pro, invece, verrà lanciato sul mercato nord-americano il 9 febbraio prossimo (con prezzo di partenza di 899 dollari), mentre non sono ancora previste date di lancio per il nostro Paese.

 

8 febbraio 2012

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb