Nella corsa alla riprogettazione dei sistemi di connessione Internet per le case, si inserisce anche Plume, una nuova azienda che farà parlare di sé e che si pone quasi in diretta concorrenza con Eero.

Il sistema che Plume lancerà sul mercato a partire dall'autunno 2016 consiste in un router centrale e diversi box che possono essere disseminati per tutta la casa, attaccati alle prese di corrente. Costerà 49 dollari (39, in preordine) e sembrano garantire un ottimo livello di ricezione.

L'installazione necessita di pochi minuti attraverso l'app e ogni piccolo box comunicherà con il Cloud centrale per ricevere copertura, velocità di connessione e affidabilità "più di qualsiasi altra soluzione", come ha dichiarato l'azienda durante la conferenza stampa. Inoltre, con l'app da installare sullo smartphone, sarà possibile analizzare il traffico dati, controllare quale utente si connette maggiormente e invitare ospiti all'interno della rete. Proprio come fa Eero.

Plume descrive questo sistema di Adaptive Wi-Fi" come una "ben distribuita soluzione per il Wi-Fi di tutta la casa che risponde dinamicamente alle condizioni più varie". Il sistema riesce a schermare le interferenze e a cambiare le proprie condizioni a seconda di cosa sia necessario per mantenere un device connesso al massimo della velocità. Se il sistema "capisce" che uno dei dispositivi connessi ha bisogno di una connessione più veloce (ad esempio, se un Pc sta trasmettendo un video in 4K), gliela fornirà automaticamente senza per questo impattare sul lavoro degli altri dispositivi connessi alla rete nello stesso momento.

La sfida delle aziende come Plume è chiara. Al momento sono ancora tantissime, le persone che acquistano router da 100 Euro o più e vanno avanti con questi e con tutti i problemi che ne derivano. Plume, così come Eero, fornisce una soluzione alternativa, che promette la risoluzione ai principali problemi di connessione, ad un prezzo davvero abbordabile, che quantomeno merita di essere provato.

17 giugno 2016

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb