Sembrerà banale dirlo ma crescere un neonato non è l'impresa più semplice di questo mondo. Mettendo per un attimo da parte tutte le implicazioni educative, un bambino in fasce rappresenta per i neogenitori un impegno costante dal punto di vista temporale ed economico.

La tecnologia, in questi casi, può essere di grande aiuto. Il numero di aziende che investono nella produzione di prodotti per la crescita del neonato è in grande crescita e sul mercato è possibile trovare ogni tipo di gadget hi-tech per l'infazia. Troviamo, ad esempio, linterfono per monitorare il respiro collegati alla rete Wi-Fi per avvertire immediatamente i genitori e scongiurare la morte in culla. Infatti, i primi mesi di vita sono i più delicato per un neonato: controllare costantemente i parametri vitali con wearable può scongiurare crisi respiratorio o un'improvvisa morte in culla. I device tecnologici possono dare un aiuto alle famiglie costrette per motivi di lavoro a lasciare il neonato dai nonni, permettendo ai genitori di controllare il bambino anche da lontano.

WAAA! Il wearable dell'Unicef per salvare milioni di vite

 

 

L'Unicef ha lanciato una competizione per raccogliere dei progetti che permettessero di risolvere la mortalità infantile nei paesi più poveri del mondo. WAAA! È uno dei progetti che maggiormente si è distinto e prevede la realizzazione di un wearable da far indossare al neonato subito dopo la nascita per monitorare l'indice di Apgar, cioè l'insieme di cinque parametri vitali per i bambini. Il nome è appunto l'acronimo di wearable, anytime, anywhere e Apgar. Il dispositivo ha un funzionamento molto semplice: se uno dei parametri monitorati oltrepassa il valore massimo, un SMS avvertirà immediatamente il medico più vicino. Questo sistema può salvare la vita di milioni di bambini che nascono nelle parti più povere del mondo. Ma non solo: anche nei paesi industrializzati il livello di mortalità infantile è abbastanza elevato e WAAA! permetterebbe di prevenire qualsiasi morte in culla. Se prodotto in serie il dispositivo ha un costo di poche decine di dollari, una spesa alla portata di qualsiasi servizio sanitario nazionale.

Hatch Baby Smart Changing Pad

 

 

Da molti è stata rinominata la Fitbit dei neonati: Hatch Baby è un'azienda specializzata nella produzione di dispositivi per i neonati. Il prodotto di punta è lo Smart Changing Pad, un lettino che grazie ai sensori installati permette di monitorare costantemente la crescita del bambino (peso ed altezza) confrontandola con gli altri neonati del mondo e controllando i parametri vitali. Tutti i dati sono raccolti all'interno dell'applicazione disponibile per smartphone e tablet e i genitori possono condividerli con la pediatria per avere immediatamente un consulto medico. Smart Changing Pad raccoglie anche i dati sul sonno del bambino e offre ai genitori dei consigli per migliorare il riposo del neonato. Il dispositivo ha un costo inferiore ai duecentocinquanta dollari.

La culla intelligente

 

Auto Rock 'n Play? Sleeper with SmartConnect

 

Crescere un neonato durante gli anni più importanti della propria carriera lavorativa può essere complicato. Oltre all'aiuto dei nonni, anche la tecnologia può dare una mano: la culletta Auto Rock 'n Play? Sleeper with SmartConnect realizzata da Fisher Price è la scelta migliore per restare vicini al proprio bambino anche da lavoro. Infatti il dispositivo, oltre a cullare il neonato per fargli prendere sonno, permette ai genitori di impostare dallo smartphone le canzoncine da suonare per far divertire il bambino. Tramite l'applicazione è possibile controllare tutti i movimenti della culla: dalla velocità del dondolio fino alla durata delle canzoni.

Mimo

 

mimo

 

Mimo è un wearable pensato appositamente per i neonati e permette ai genitori di controllare i parametri vitali del bambino e di scongiurare una morte in culla. Il dispositivo comunica direttamente con l'applicazione disponibile per smartphone e tablet e offre ai genitori un quadro completo della situazione clinica del bambino. Dopo ogni riposino del neonato, l'applicazione realizza un report per migliorare la qualità del sonno del bambino e della famiglia. Inoltre, è possibile collegare a Mimo i dispositivi per la domotica realizzata da Nest: la telecamera per controllare anche da lavoro il neonato e il termometro intelligente per impostare la giusta temperatura. Mimo ha un costo inferiore ai duecento dollari. 

MonBaby

 

 

MonBaby è un pratico baby monitor che controlla i movimenti del bambino durante il sonno avvertendo i genitori nel caso in cui il neonato si sta alzando. Grazie all'applicazione disponibile per i device mobile, i genitori sono avvertiti immediatamente nel caso in cui il bambino si sta svegliando o sta succedendo qualcosa di strano. Il baby monitor monitora anche i parametri vitali e registra tutti i dati del bambino all'interno dell'applicazione.

Digimonitor

 

 

Digimonitor è un interfono che permette di controllare il bambino direttamente dalla camera da letto: il dispositivo comprende una videocamera e uno schermo che proietta in diretta le immagini del neonato.  I genitori possono dormire tranquillamente: se il neonato si sveglierà nel cuore della notte saranno avvertiti immediatamente tramite il monitor. La videocamera può essere utilizzata anche per aiutare il bambino a dormire: il dispositivo può riprodurre alcune ninne nanne che conciliano il sonno del neonato.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb