Sono sempre di più coloro che, per Natale, scelgono di regalare ai propri cari degli abbonamenti digitali, un dono che sa come regalare il sorriso a chi ha la fortuna di riceverlo. Dalla musica ai film passando anche per il coinvolgente mondo dei videogiochi, le alternative tra cui scegliere sono molteplici e perfette per mettere d’accordo proprio tutti quanti, anche le persone dai gusti più difficili.

Che sia una decisione ponderata o dell’ultimo minuto, quella degli abbonamenti ha come punto di forza la semplicità e la comodità nella fase di acquisto: in pochi istanti, si ha già a disposizione tutto ciò che serve per riempire il proprio tempo libero - e non solo - di divertimento. Una volta individuato il servizio che più si adatta al destinatario, è possibile regalare direttamente un nuovo abbonamento registrando un account da far sfruttare all’altra persona oppure lasciarsi tentare dalle carte prepagate (le cosiddette “gift card”) della piattaforma prescelta.

Queste utilissime schede, le quali si trovano sia in formato fisico che digitale, possono essere convertite in credito da investire in una nuova sottoscrizione o proseguire con il pagamento dei corrispettivi mensili o annuali, in base alla tipologia di contratto. Quali sono, però, i migliori servizi disponibili tra cui scegliere? Scopriamoli insieme.

Netflix

netflixPer chi ha la passione dei film, delle serie tv e degli spettacoli, Netflix è l’abbonamento digitale su cui puntare. Regalare una sottoscrizione alla piattaforma è semplice, anche senza utilizzare la carta di credito da associare al profilo. Si possono utilizzare le gift card da acquistare sia in rete che nei negozi fisici: ne esistono da differenti importi, da 25, 50 o 100 euro o a discrezione dell’acquirente.

Le carte consentono di aggiungere credito alla propria registrazione creata da zero o già esistente fino ad esaurimento dello stesso e non hanno scadenza

Trasferita la somma, il servizio provvederà a scalare il costo della tipologia di sottoscrizione prescelta, una tra Base, Standard o Premium rispettivamente da 7,99, 12,99 o 17,99 euro al mese. Tutte e tre consentono di accedere ai medesimi contenuti di generi diversi, molto spesso disponibili anche in lingua originale (oltre che doppiati e sottotitolati in svariati idiomi): una libreria estremamente ampia che sa come accontentare adulti e bambini. A fare la differenza è il numero di schermi utilizzabili in contemporanea (1, 2 o 4) e la qualità dei video (buona a 480p, ottima a 1080p e massima a 4K HDR).

Amazon Prime Video

prime videoUn altro dei principali punti di riferimento in fatto di film, serie tv, e canali extra (come il noto Starz Play che porta film e serie tv originali in anteprima in Italia), Amazon Prime Video è un’alternativa da tenere in considerazione quando si vuole entrare, o far entrare qualcuno, nel mondo delle piattaforme di streaming.

Costola del pacchetto di servizi Amazon Prime, offre ai suoi abbonati un’estesa quantità di contenuti - molti dei quali prodotti “in casa” - da visualizzare su computer e smartphone, da browser o app proprietaria, in aggiunta alla propria smart tv. Non è possibile regalare direttamente un abbonamento a Prime Video, proprio in quanto parte integrante dei servizi Prime, ma è possibile pensare di farne oggetto del proprio dono creando un account ex novo sul sito di e-shopping e acquistando la sottoscrizione per un anno intero al prezzo di 36 euro. Per evitare il rinnovo alla fine del periodo, è sufficiente entrare nelle impostazioni e annullare la procedura automatica.

Spotify

spotifyUn’infinità di musica e podcast, tutto in un unico abbonamento e disponibile per l’ascolto su smartphone, tablet, smart tv, altoparlanti intelligenti e molto, molto altro: è l’opzione da regalare a chi non può proprio fare a meno di passare il proprio tempo con le cuffie sulle orecchie (o con gli auricolari ben saldi al loro posto, in base ai gusti). Anche con Spotify ci troviamo davanti a uno dei protagonisti principali del settore, con a disposizione una libreria talmente ricca che è praticamente impossibile non trovare ciò che si sta cercando.

Per regalare un abbonamento digitale a parenti ed amici, Spotify mette a disposizione le proprie carte regalo, con tagli da 10, 30 o 60 euro da caricare sul proprio account.

L’abbonamento Premium individuale, ovvero quello classico che può essere associato a una sola persona, costa 9,99 euro al mese dopo un periodo di prova gratuita (se si tratta di un nuovo profilo). Le carte possono essere acquistate sia in formato fisico, nei supermercati più forniti come nelle catene di elettronica, che in formato digitale sui principali siti di shopping e hanno una durata di 12 mesi.

Xbox Game Pass

xbox game passPer gli appassionati dei videogame, da PC o da console Microsoft, è pronto Xbox Game Pass; quale scelta più adatta per chi non sa o non vuole scegliere un solo gioco ma preferisce lasciare carta bianca al destinatario? L’abbonamento consente, in base alla tipologia prescelta, di accedere a tantissimi contenuti e di giocare a un notevole numero di titoli direttamente via cloud. Le versioni tra cui scegliere sono tre: Ultimate, a 12,99 euro al mese, PC e Console, entrambi a 9,99 euro al mese; se gli ultimi due sono specifici per una sola piattaforma di gioco, il primo è quello più completo, con oltre 100 titoli, possibilità di gioco da mobile, contenuti gold ed EA Play con ricompense speciali e molto altro.

Anche in questo caso sono disponibili le carte regalo, fisiche o digitali, con credito che va ad alimentare il proprio portafoglio sul sito; si acquistano facilmente, in tempo anche per Natale 2021, e sono dotate di un codice da inserire nell’apposita sezione della propria area riservata. Successivamente al caricamento della somma, con cifre dai 5 agli 80 euro, è sufficiente attivare l’abbonamento prescelto così da poter subito iniziare a giocare. Scaricata l’intera somma, si potrà decidere se proseguire con l’iscrizione, utilizzando una nuova carta o collegando la propria carta di credito, oppure concludere l’esperienza fino a quando si deciderà di effettuare un rinnovo.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb