login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Come l'intelligenza artificiale cambierà la moda

Ascolta l'articolo

La moda è sicuramente uno dei settori più influenzati dalle nuove tecnologie, non da ultima l'intelligenza artificiale, capace di creare abiti in base ai nostri gusti

Manichini scansionati dall'intelligenza artificiale

Il mondo della moda è forse uno dei settori che sono stati maggiormente influenzati dalle nuove tecnologie. I social media, come Instagram per esempio, hanno portato alla ribalta gli influencer, utenti con molti follower che possono influenzare gli stili e gli outfit più in voga. E anche le grandi aziende di moda hanno dovuto adattarsi utilizzando gli influencer come mezzo di sponsorizzazione per raggiungere un target di utenti sempre più ampio e variegato. Ma non sono solo i social media ad aver cambiato il nostro concetto di fashion.

Pensiamo per esempio alle numerose applicazioni che ormai ci permettono di visualizzare gli abiti più di tendenza e di poterli comprare comodamente con un tocco sullo smartphone. Rispetto al passato, non c'è più bisogno di andare a fare shopping per rinnovare il proprio outfit: possiamo comodamente ordinare vestiti da casa e poi rispedirli gratuitamente indietro se non ci piacciono o abbiamo sbagliato taglia. E spesso su queste app non dobbiamo aspettare i saldi per trovare degli sconti perché esistono specifiche offerte a tempo pensate solo per gli utenti in Rete.

Un settore in continua trasformazione, destinato a subire profondi cambiamenti tanto nel lungo quanto nel medio e breve periodo. La prossima grande rivoluzione nel mondo della moda arriverà sotto forma di abiti creati dall'intelligenza artificiale. Potrebbe sembrare strano, ma grazie a speciali algoritmi, l'IA si trasformerà in un perfetto shopping assistant, suggerendoci gli abiti che meglio si adattano al nostro stile e ai nostri gusti. Non solo: basandosi sugli acquisti del passato e sulle varie wish list che creiamo sui portali di ecommerce, l'intelligenza artificiale potrebbe anche contattare direttamente l'azienda produttrice e chiederle di personalizzare un vestito a nostro piacimento. Insomma, outfit su misura grazie all'intelligenza artificiale.

 

Gli abiti del futuro saranno disegnati grazie a big data e intelligenza artificiale

 

La sfida lanciata da Amazon

Amazon ancora non è considerato come uno dei migliori e-commerce al mondo in fatto di moda. L'azienda di Seattle, però, non vuole essere seconda in nessun campo e sta testando soluzioni di intelligenza artificiale per riuscire a competere alla pari con i maggiori portali di moda online, come Zalando o Yoox. L'IA cercherà di studiare l'evoluzione delle tendenze in Rete seguendo, ad esempio, l'interazione su alcuni capi visualizzati sui social media o sui vari siti web. Da qui Amazon proverà a capire quali siano le tendenze fashion negli anni a venire e produrre, così, collezioni di moda basate sui big data. Non è un caso che Amazon abbia lanciato la propria marca di abbigliamento disponibile con Prime Wardrobe. Inoltre, un gruppo di ricercatori del colosso statunitense lavora sull'apprendimento automatico in maniera tale da consigliare agli utenti accessori, scarpe e altri vestiti in base a quello che hanno già comprato. Per esempio, se compriamo una maglia nera Amazon, ci suggerirà come completare l'outfit con jeans o altri pantaloni fashion che stanno alla perfezione con la t-shirt acquistata da noi.

Amazon e lo stilista robot

Anche gli stilisti in futuro potrebbero essere sostituiti da un robot. Il team Lab126 di Amazon sta infatti lavorando su una particolare intelligenza artificiale con apprendimento automatico che è in grado di creare dei vestiti partendo dalle tendenze di social media come Instagram registrate dagli algoritmi della stessa Amazon. Al momento i risultati sono ancora abbastanza grezzi, ma Amazon sta utilizzando i cosiddetti Generative Adversarial Networks (GAN) per migliorare il proprio stilista robot. Si tratta di particolari reti neurali sviluppate dal team Google Brain in grado di interagire tra di loro per sviluppare un qualsiasi progetto partendo da una moltitudine di dati grezzi.

 

Assistente allo shopping per tutti

 

Tutti avremo un fashion assistant robotico

Anche gli influencer in futuro potrebbero non avere vita facile. I ricercatori dell'Università della California, a San Diego, stanno lavorando su una particolare intelligenza artificiale che analizza sei categorie su Amazon (t-shirt, scarpe e pantaloni da donna e t-shirt, scarpe e pantaloni da uomo) ed è in grado di aiutarci durante gli acquisti considerando le tendenze del momento e i nostri gusti.

A cura di Cultur-e
Anche Fastweb Plus ha il suo canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Anche Fastweb Plus ha il suo canale Whatsapp
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa