Le vacanze sono quasi sempre meravigliose, ma le spese in vacanza rischiano spesso e volentieri di essere fin troppo complicate. Di solito le difficoltà di gestione aumentano via via che cresce il gruppo. Specie nel caso in cui sia stata dichiarata la volontà di dividere i costi.

Per fortuna la tecnologia viene incontro agli utenti in vacanza, che oggi possono automatizzare i più svariati processi di conteggio spese. Si pensi in tal senso alle app pensate per la divisione delle spese in viaggio. Ma anche a quelle che si occupano in maniera più generica di analisi e organizzazione dei costi.

Questo genere di programmi permette di catalogare le spese in base alle tipologie più svariate. Di assegnarle ai rispettivi titolari e tanto altro ancora: dall’invio di notifiche all’indicazione relativa lo stato di pagamento, pendente o versato

Tutto sta nel trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze: dalle web app ai software mobile. Dai programmi espressamente dedicati al mondo dei viaggi a quelli utilizzabili anche in ambito corporate

Splitwise

Splitwise

 sdx15 / Shutterstock.com

Tra le app per dividere spese, Splitwise è una delle più conosciute e utilizzate. Disponibile per piattaforma iOS, Android e anche per browser web, può essere utilizzata sia per le spese di viaggio sia per ogni altra tipologia di spesa di gruppo. Dalle cene fuori ai regali di compleanno, alle spese comuni da dividere tra coinquilini.

Grazie all'interfaccia utente estremamente intuitiva, utilizzare Splitwise per dividere le spese sarà semplice ed elementare: basterà creare un'attività, aggiungere i propri amici (o coinquilini) con il loro indirizzo di posta elettronica e iniziare ad aggiungere spese e costi sostenuti. 

Il conteggio totale sarà aggiornato automaticamente dall'app non appena sarà aggiunta una nuova voce di spesa: a fine vacanza - o fine mese - si potranno inviare dei promemoria via posta elettronica.

Settle Up

settle up

Screenshot Fastweb Plus

Disponibile per piattaforme iOS Android (e anche nella versione web app, utilizzabile direttamente via browser), Settle Up è utilissima per evitare discussioni su chi ha pagato troppo o chi deve ancora pagare quando si è in vacanza con gli amici. 

Una volta creato il viaggio, l'app provvederà a sincronizzare automaticamente le spese effettuate su tutti i dispositivi dei partecipanti, aggiornandoli in diretta su chi ha debiti (e nei confronti di chi) e chi ha crediti (e da chi deve ricevere i soldi).

Travefy

travefy

Screenshot Fastweb Plus

Travefy, come suggerisce il nome, è stata pensata e realizzata appositamente per dividere le spese del viaggio tra amici. Pur trattandosi di una web app, funziona alla perfezione da qualunque smartphone, Android o iOS che sia. 

Dalla piattaforma online, gli utenti potranno creare l'intero "piano-vacanze", con tanto di voli aerei (o biglietti del treno) acquistati, le stanze d'albergo (o case vacanza) prenotate e tutte le altre spese già sostenute. 

Completato il planning, si potranno aggiungere i propri compagni di viaggio (inserendo un loro indirizzo di posta elettronica) e "assegnare" a ognuno di loro le spese sostenute e chi, invece, dovrà restituire. 

Grazie agli strumenti di pagamento di Travefy, ognuno potrà saldare il dovuto e inviare direttamente il denaro ai propri amici, senza bisogno di contanti o di vedersi

Splittr

splittr app

Postmodern Studio / Shutterstock.com

Disponibile solo su App Store, Splittr permette di dividere le spese tra amici in maniera semplice e veloce. Che si tratti di una vacanza, di una cena o delle spese condominiali tra coinquilini, poco importa.

Sarà sufficiente creare un'attività, aggiungere amici e conoscenti e iniziare a inserire le spese che si sosterranno o che sono state già sostenute. Navigando tra le varie schede di Splittr si potrà scoprire come si sono spesi i propri soldi (in percentuale sul totale).

KittySplit

kittysplit

Screenshot Fastweb Plus

Realizzato sotto forma di web app, Kittysplit non richiede l'installazione di alcuna app o software sul proprio dispositivo. Ciò consente di utilizzarlo da smartphone, tablet o computer senza alcun problema di sistema operativo utilizzato: è compatibile con Windows, macOS, Linux, Android e iOS. 

Con Kittysplit si potranno dividere le spese tra amici di ogni genere: da quelle sostenute in vacanza a quelle della cena di Natale, passando per uscite varie e bollette tra coinquilini. 

Per iniziare a utilizzarlo sarà sufficiente collegarsi alla piattaforma web, cliccare su "Start now" (non è necessario creare un profilo personale, anche se è raccomandabile per accedere alle funzionalità complete) e iniziare a creare le proprie attività

All'interno di ogni attività si potranno aggiungere utenti e spese differenti, così da tenere conto dei costi sostenuti e scoprire, a fine festa, vacanza o mese, chi dovrà restituire soldi e chi, invece, dovrà riceverli.

Tricount

tricount applicazione

Screenshot Fastweb Plus

Tricount è un’app che nasce per semplificare le spese e la vita di chi la utilizza. Si presta in particolar modo alla gestione di spese condivise e dunque è perfetta per i viaggi e le vacanze. Ma anche per le coppie, i coinquilini e più in generale tutte le situazioni che richiedano un controllo trasparente dei costi. 

La prima cosa da fare per utilizzare Tricount è aggiungere i costi che si sostengono. Occorre prestare attenzione a indicare la tipologia di spesa: carburante, piuttosto che cibo o shopping. 

Dopodiché bisogna inserire l’importo speso e il titolare che si è occupato del pagamento. Infine si procede all’invito di tutti i partecipanti previsti.

Ogni utente avrà la possibilità di caricare le proprie spese e tenerle sotto controllo

Expensify

expensify

Screenshot Fastweb Plus

Expensify è un software che si occupa di registrazione delle spese che si presta a utilizzi molteplici. È pensato soprattutto per un uso aziendale, ma può adattarsi benissimo anche alle esigenze di un privato e alla condivisione costi

Con Expensify le spese vengono divise sia per categorie che per tag. Le categorie possono fare riferimento al tipo di spesa in questione: ad esempio pasto, autostrada o svago. 

I tag permettono di registrare la persona che ha preso in carico la spesa, ma anche il metodo di pagamento selezionato (contante, carta di credito personale, carta di credito aziendale). 

I campi editabili a disposizione dell’utente sono davvero molti. Merchant è lo spazio dedicato all’indicazione del luogo in cui è stata effettuata la spesa. Datee Total indicano il giorno e l’ammontare.

Una funzione particolarmente apprezzata di Expensify è il suo SmartScan. Utilizzandolo basta scattare una foto a uno scontrino per introdurlo direttamente nella propria lista spese. Ma non solo. SmartScan è addirittura in grado di riconoscere campi quali l’intestazione, la data e l’importo

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb