Mentre Amazon e Google sono ancora impegnate in test e prove di vario genere, in Islanda c'è qualcuno che batte tutti sul tempo e annuncia che, a breve, partiranno le consegne via drone su tutta la superficie della capitale Reykjavík. Come sottolineano dal Paese nordico, non si tratta di una sperimentazione né di un servizio temporaneo, ma solo del primo passo verso un servizio molto più esteso che Aha, società che fornisce servizi a ristoranti e supermercati, vuole offrire a tutti i suoi clienti.

Consegne veloci via drone

Le motivazioni che hanno spinto Aha, in collaborazione con Flytex, ad avviare un sistema di smistamento tramite droni è facilmente spiegabile. Il centro urbano di Reykjavík, capitale islandese con una popolazione di circa 120mila abitanti, è adagiato sulle sponde di un'insenatura (un piccolo fiordo) che costringe le società che effettuano consegne a lunghi giri in auto per spostare pacchi e merci da un lato all'altro della città. Un vero e proprio problema soprattutto quando si ha a che fare con prodotti freschi e deperibili (come il cibo, per l'appunto).

 

 

Grazie alle consegne via drone, Aha spera di ridurre sensibilmente i tempi di consegna e, allo stesso tempo, di risparmiare sul costo del carburante necessario per attraversare più volte a giorno l'intera città. A dir la verità, però, non si tratta di un vero e proprio servizio di consegna a domicilio (almeno per il momento): i droni di Aha prenderanno in consegna i pacchi in un negozio o punto vendita e lo trasporteranno presso centri di smistamento presenti in altri punti della città.

Secondo i tecnici di Aha che hanno progettato il sistema, ciò consentirà di abbattere i tempi di consegna anche di 20 minuti per ogni carico.

 

24 agosto 2017

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb