Tra le centinaia di milioni di applicazioni che è possibile scaricare da App Store e Google Play Store, i videogames acquistano un'importanza sempre maggiore. Ce lo dice, ad esempio, AppAnnie: nel suo report sullo stato dell'arte nel mondo dei videogiochi nel I quadrimestre 2015, la società statunitense specializzata nelle ricerche di mercato mostra come i videogiochi per smartphone e tablet abbiano una quota del 50% del mercato delle applicazioni per dispositivi mobili e una percentuale di monetizzazione più alta rispetto a tutte le altre categorie presenti nei vari store.

I videogiochi multiplayer, poi, sembrano avere un appeal particolare sui videogiocatori in mobilità: riescono a tenerli incollati allo schermo dello smartphone per 11 ore settimanali contro le 10 dei videogames non dotati di questa modalità di gioco. In questo panorama, i titoli shooter (gli sparatutto per intendersi, sia in prima sia in terza persona) contano per oltre il 20% dei download totali e mostrano trend di crescita davvero interessanti.

Merito dei progressi fatti segnare nel campo della componentistica interna dei dispositivi mobili, in particolar modo gli acceleratori grafici: i vari chip Imagination Tech PowerVR (presente nel nuovo iPad Air 2 e iPhone 6), Tegra K1 con grafica Kepler (montato, ad esempio, dal Nexus 9) o l'Adreno 420 hanno ben poco da invidiare rispetto ad alcune delle migliori GPU per computer. Per questo motivo è stato possibile effettuare il porting per piattaforma mobile di alcuni dei migliori sparatutto per computer o console.

Call of Duty: strike team

 

 

Un mix (vincente) tra uno sparatutto in prima persona e uno strategico d'azione. Anche nella sua versione mobile, Call of Duty conferma di essere tra le migliori saghe disponibili nel settore degli shooter. In Call of Duty: Strike team (disponibile per Android e iOS) i gamers saranno chiamati a guidare un intero battaglione di soldati in una missione tanto complessa quanto pericolosa. Anche se non è disponibile una modalità di gioco multiplayer in tempo reale, sarà possibile guadagnare e accumulare punti portando a compimento le varie missioni di cui si compone il gioco, così da scalare la classifica e mettersi alle spalle tutti gli amici.

Modern combat 5: Blackout

 

 

Il quinto capitolo della fortunatissima saga mobile di Modern Conmbat sbarca sui vari store digitali (disponibile non solo per iOS e Android, ma anche per Windows Phone) con una grafica degna dei migliori titoli per console e computer da gaming, una storia ricca e coinvolgente e la possibilità di scegliere la categoria di soldato che più si adatta alle proprie caratteristiche (assalitore, geniere, soccorritore e cecchino). E nel caso in cui la modalità single player dovesse essere poco coinvolgente rispetto alle proprie aspettative, si potrà sempre passare alla modalità multiplayer e mettere alla prova le proprie capacità confrontandosi con gamers di tutto il mondo.

Dead Trigger 2

 

 

La quintessenza della lotta all'apocalisse zombie su piattaforma mobile. Dead Trigger 2 (per Android e iOS) conferma quanto di buono visto nel primo capitolo della saga e lo arricchisce con nuove funzionalità e una grafica tridimensionale ancora più ricca di dettagli. Con la popolazione umana quasi completamente annientata dagli zombie (appena 33 milioni di superstiti su tutto il pianeta), il protagonista sarà chiamato a un'estenuante lotta per regalare un'ultima possibilità alla nostra specie. Trama in continua evoluzione e mondi sempre nuovi e inesplorati sono la ciliegina sulla torta per uno dei migliori sparatutto oggi disponibili su piattaforma mobile.

Raiden Legacy

 

 

Una sola app per poter giocare con tutti e quattro i capitoli di Raiden, tra le più celebri e giocate saghe videoludiche di inizio anni '80. Un vero e proprio must have per tutte quegli utenti che sono cresciuti nelle sale giochi, ma non solo. Con Raiden Legacy sarò possibile rivivere sul proprio smartphone Android e iOS le stesse emozioni provate giocando decenni fa con i vari Raiden, Raiden fighters, Raiden fighters 2 e Raiden fighters jet. Nei panni di un pilota di navicelle spaziali saremo chiamati a portare a termine la nostra missione e salvare il pianeta dalla distruzione.

Deus Ex: the fall

 

 

Inizialmente rilasciato solo per iOS, ma oggi disponibile anche per piattaforma Android, Deus Ex: the fall è ambientato nello stesso mondo di Deus Ex: Human revolution, gioco per computer rilasciato nel 2011. Si vestiranno i panni di Ben Saxon, un ex soldato alle prese con una cospirazione mondiale ordita da una multinazionale pronta a utilizzare tutti gli abitanti della Terra a mo' di cavie da laboratorio.

OpenTyrian

Inizialmente rilasciato nel 1995 per computer, anche nella sua versione open Tyrian è un titolo capace di conquistare (rapire, in alcuni casi) centinaia di migliaia di gamers. Questo sparatutto a scorrimento, ambientato nel 20.031, ci vede nei panni di Trent Hawkins, un pilota di terraforming alla ricerca di terre colonizzabili su nuovi pianeti appena scoperti. Nel corso di una di queste missioni il migliore amico di Trent verrà ucciso e sarà compito del nostro eroe vendicarne la morte.

Sky Force 2014

 

 

Conta milioni e milioni di download e vanta una storia che affonda le radici nello scorso decennio. Sky Force (per iOS e Android) è tra gli sparatutto più datati per piattaforma mobile, ma non per questo è da buttare. Anzi: il titolo è sottoposto a una continua opera di rinnovamento e potenziamento delle funzionalità che permette a Sky Force 2014 di essere sempre attuale e coinvolgente. Nonostante lo stile retrò, la grafica tridimensionale curata sin nei minimi dettagli permette a questo shooter aereo di conquistare nuovi fan giorno dopo giorno.

Zombie Gunship

 

 

Il concetto di base, se vogliamo, è un po' trito e ritrito: un'orda di zombie da eliminare per scongiurare che tutti gli uomini si trasformino in dei morti viventi. È il modo in cui si deve portare a termine questa missione a rendere Zombie Gunship (iOS e Android) interessante e differente rispetto agli altri sparatutto del genere: si sarà a bordo di un elicottero e, dall'alto della propria posizione, si dovrà dimostrare di avere un'ottima mira ed eliminare tutti i nemici (già morti, vale la pena ricordare) che ci si presentaranno di fronte.

Mass effect: Infiltrator

 

 

Un titolo che non può mancare nello smartphone o nel tablet degli appassionati della celeberrima serie Mass Effect. Con Infiltrator (scaricabile dal Google Play Store e dall'App Store), infatti, si potranno rivivere le stesse atmosfere e le stesse dinamiche di gioco apprezzate nei titoli della serie disponibili su computer e console varie. Il protagonista sarà chiamato a proteggere l'umanità, messa in grave pericolo dal commercio illegale di alieni portato avanti da commercianti senza scrupoli.

Major Mayhem

 

 

Se si fosse alla ricerca di qualcosa un po' più old school forse si dovrebbe concedere una possibilità a Major Mayhem. In questo sparatutto a scorrimento, disponibile per Android e iOS, si sarà chiamati ad eliminare i nemici che ci si pareranno di fronte mentre ci si muove nei vari livelli previsti dal titolo. Anche se la grafica non è tridimensionale come per altri titoli visti sinora, il divertimento è ugualmente assicurato: con 100 obiettivi da raggiungere, 45 quadri da completare e 4 differenti modalità di gioco ce n'è davvero per tutti i gusti.

Deer Hunter 2014

 

 

Non necessariamente uno gioco sparatutto deve vedere nei panni dei protagonisti dei mercenari (o soldati) impegnati in una lotta all'ultimo sangue o un eroe pronto a sacrificare la propria vita pur di mettere fine all'apocalisse zombie. Può capitare, ad esempio, che ci si ritrovi nella foresta del Borneo a dare la caccia a qualche strano animale esotico oppure nel mezzo della Savana africana difendendosi dagli assalti di leoni, tigri e iene. Questo è quanto accade in Deer Hunter 2014, tra i più celebri giochi di caccia disponibili sul mercato e scaricabile gratuitamente (anche se con acquisti in app) sia dal Google Play Store sia dall'App Store.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb