login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

I dispositivi che ti aiutano a mangiare bene

L'ultima frontiera del mangiare bene è la tecnologia: oltre alle applicazioni per gli smartphone è possibile controllare il cibo attraverso i wearable

la tecnologia per mangiare sano

Siete sicuri che la pasta che state mangiando sia senza glutine? E che le calorie presenti nella merendina non siano troppe in relazione al fabbisogno giornaliero? Negli ultimi anni è esplosa una vera e propria mania per il mangiare sano: messi al bando i cibi ipercalorici è stato fatto spazio a insalate e prodotti biologici. Per essere sicuri che quello che si sta mangiando sia veramente sano, alcune azienda hanno sviluppato dei wearable da utilizzare in cucina per "esaminare" il cibo: misuratore di calorie, rilevatore di muffa, gadget dalle dimensioni mini ma che possono rivelarsi fondamentali. Soprattutto per migliorare e salvare la vita delle persone. Per questo motivo, è stato sviluppato NIMA, uno scanner portatile per trovare tracce di glutine nel cibo: coloro che soffrono di celiachia devono fare la massima attenzione a ciò che mangiano, anche la più piccola percentuale di frumento potrebbe portare a piacevoli conseguenze. Ecco i gadget da avere a tavola per mangiare sano.

NIMA

NIMA sarà disponibile sul mercato dalla fine del 2016 e risolverà molti problemi a chi soffre di celiachia. NIMA è un dispositivo piccolissimo molto comodo da portare in borsa e permette alle persone di rilevare la presenza di glutine all'interno dei cibi. Il funzionamento è molto semplice: basterà prendere un pezzetto piccolissimo di cibo e inserirlo all'interno di NIMA, in pochissimi secondi il dispositivo effettuerà una scansione e rileverà la presenza o meno di glutine. Per coloro che soffrono di celiachia, NIMA può rivelarsi fondamentale durante le uscite a cena con gli amici: per essere sicuri di non avere brutte sorprese a casa basterà utilizzare NIMA e verificare la presenza di frumento nel cibo. Il rilevatore di glutine ha un costo di 199 dollari ed è disponibile anche un'applicazione che permetterà di avere sempre sotto controllo la situazione.

MYDX2

 

 

Le notizie di cronaca sempre più spesso ci informano sulla pericolosità dei cibi che mangiamo: l'uso di pesticidi e sostanza chimiche è sempre più frequente per salvaguardare le coltivazioni dall'attacco di animali e agenti atmosferici. Purtroppo, in questo modo, a rimetterci è la salute delle persone che non sono a conoscenza della natura dei prodotti che mangiano. MYDX 2 è stato sviluppato per rilevare e analizzare la presenza di sostanze chimiche all'interno di cibi, nell'acqua e perfino nell'aria.

FOODsniffer

Quante volte abbiamo buttato un pezzo di carne o il pesce per paura che fosse avariato? FOODsniffer è un dispositivo che analizza lo stato del cibo e consiglia alle persone se mangiare o meno quel pezzo di carne. Il gadget effettua una scansione bio-organica degli alimenti e analizzando lo "stato" delle cellule capisce se il pesce è avariato o se può essere cucinato senza nessun timore di sentirsi male.

SCiO

Realizzato da una startup israeliana, SCiO è un wearable che può essere portato comodamente in tasca e analizza immediatamente la presenza di zucchero, calorie e alcol all'interno dei cibi. Il funzionamento è molto semplice: SCiO utilizza la spettroscopia molecolare, un processo che gli scienziati usano per capire la composizione chimica delle sostanze attraverso il modo in cui assorbono o riflettono la luce. Analizzando le molecole del cibo, SCiO le compara con quelle presenti nel proprio database e rileva se c'è la presenza o meno di zucchero o alcol.

BitBite

 

 

Lanciato tramite una campagna su IndieGoGo, piattaforma per il crowdfounding, BitBite è un wearable piccolissimo che aiuta le persone a mangiare meglio e a perdere peso. Il dispositivo analizza il modo in cui le persone mangiano: se a tavola si è troppo veloce e non si mastica abbastanza è molto più probabile che il nostro metabolismo non riesca ad assorbire tutte le proprietà nutritive. BitBite cerca di porre rimedio a questo problema fornendo utili consigli su come migliorare il proprio comportamento a tavola: ne beneficerà anche il nostro corpo.

Smartphone

Probabilmente sarà banale inserire lo smartphone all'interno di questa guida, ma i device mobile offrono tantissime applicazioni che si rilevano fondamentali per mangiare sano. A partire dal misuratore di calorie, fondamentale se si sta seguendo una dieta, fino all'applicazione per provare nuove ricette bio. Insomma, lo smartphone è il dispositivo ideale da utilizzare per essere sempre sicuri di mangiare sano e in modo equilibrato.

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.