login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Cos'è Google Discover, come funziona e perché è importante

Ascolta l'articolo

Discover è una funzionalità di Google non conosciuta da tutti, ma che potrebbe essere molto utile per scoprire contenuti interessanti presenti online

Google BongkarnGraphic / Shutterstock.com

La ricerca di Google consente quotidianamente a milioni di persone in tutto il mondo di trovare risposte, notizie, informazioni, consigli e approfondimenti. Uno strumento prezioso, ritenuto indispensabile da tutti ed estremamente utilizzato da studenti, professionisti e utenti in cerca di soluzioni. Discover è una parte di questa realtà, che mostra esattamente ciò di cui le persone hanno bisogno o che potrebbe interessare loro studiando la loro attività sul web o attraverso le app, prima ancora che effettuino una ricerca.

Con Google Discover le persone possono ricevere aggiornamenti sui propri interessi e scoprire novità e curiosità. Ad esempio, possono facilmente ottenere le notizie che riguardano la propria squadra del cuore, la propria città o un argomento specifico senza doverli necessariamente cercare online. 

Chi gestisce un sito può sfruttare le potenzialità e le caratteristiche di questa funzionalità di Google per incrementare il traffico e il numero di visitatori, ma per ottenere buoni risultati deve prima comprendere le caratteristiche di Discover, conoscere in maniera approfondita il proprio target ed essere aggiornato sulle ultime tendenze e sui temi più affrontati del momento.

Google Discover, che cos’è e come attivarlo

Google

Shutterstock

Google Discover è una funzionalità di Google rilasciata nel 2018, precedentemente conosciuta come Google Feed. È stata pensata per semplificare le ricerche degli utenti e soddisfare la loro curiosità e il loro interesse. È accessibile solo da dispositivi mobili, dalla home di Google. I contenuti presentati vengono selezionati in base ad argomenti che le persone stesse scelgono di seguire o attraverso uno studio delle loro interazioni con tutto l’universo Google.

Più precisamente, per individuare i contenuti da mostrare in Discover Google si serve dell’attività web e app, delle informazioni sulle app installate sui dispositivi, della cronologia delle posizioni e delle impostazioni di posizione. 

Discover deve essere attivato e per farlo è necessario accedere all’applicazione di Google da dispositivo mobile equipaggiato da sistema operativo iOS o Android. Per procedere recarsi nelle impostazioni e nell’area Generali attivare la funzione Discover.

I contenuti suggeriti da Discover sono simili ai consigli suggeriti da piattaforme social come TikTok, Facebook, Instagram e tante altre

Una volta attivato si inizieranno a visualizzare notizie e contenuti sotto la barra di ricerca. Per accedervi sarà sufficiente farvi clic sopra. I propri interessi possono essere indicati nelle Impostazioni, più precisamente nella sezione Gestisci i tuoi interessi.

In I tuoi interessi possono essere mostrati i propri interessi e gli argomenti con i quali viene personalizzato il feed Discover, in Non mi interessa c’è l’elenco degli argomenti che non vengono mostrati in Discover o in altre esperienze personalizzate. Nuovi argomenti possono essere seguiti sia dall’app Google, che da browser.

Discover utilizza Safe Search una funzione che cerca di tutelare gli utenti da contenuti espliciti o che potrebbero urtare la sensibilità delle persone. Per questo motivo, non vengono quasi mai mostrati tutti i video, le immagini e i contenuti testuali considerati imprevisti, impressionanti o sconvolgenti.

Google Discover, quali contenuti vengono visualizzati

Google

Koshiro K / Shutterstock.com

Per poter apparire nella sezione Discover ed essere notati da un pubblico più ampio, i contenuti devono essere indicizzati da Google e rispettare tutte le norme. Per ottenere l’idoneità non serve l’inserimento di tag o l’uso dati strutturati, ma solo la creazione di contenuti di alto valore.

Generalmente vengono mostrati i contenuti più recenti, mentre quelli pubblicati indietro nel tempo vengono fatti notare solo se considerati utili e pertinenti. 

Per sfruttare meglio Discover, è bene pubblicare contenuti pensati per le persone, affidabili e che soddisfino le richieste degli utenti.

Gli utenti, poi, possono indicare i contenuti che non ritengono interessanti, gli argomenti che non vogliono veder apparire nel loro feed e inviare dei feedback per ottenere risultati sempre più pertinenti.

Come utilizzare Google Discover con  successo

ricerca su google

Shutterstock

Google Discover va oltre la semplice risposta alle domande degli utenti, ma le anticipa, fornendo stimoli e contenuti prima ancora che le persone decidano di ricercarli. Ne precede il comportamento, mostrando articoli, video, notizie, annunci, risultati di eventi sportivi, previsioni meteo e immagini di valore e interessanti.

Tra i potenziali interessi che appaiono nei feed Discover degli utenti, quelli legati allo sport, all’intrattenimento e agli hobby sono i più diffusi

Per ottenere traffico da Google Discover si devono trattare argomenti potenzialmente interessanti per il proprio target, comprenderne le esigenze e le abitudini ed essere sempre informati sulle nuove tendenze. Si devono creare contenuti che rispondono agli interessi reali delle persone, che siano chiari e facilmente accessibili.

Solo in questo modo si può elaborare una strategia efficace, che dia buoni risultati a lungo termine e che sia vantaggiosa si per i creator che per l'utente finale.

Il traffico proveniente da Discover è difficile da prevedere, può essere a volte più intenso e a volte meno consistente. È bene seguire sempre le linee guida di Google nella creazione di contenuti, per permetterne l’indicizzazione.

È consigliabile creare dei contenuti sempre aggiornati, ad esempio quelli che illustrano le novità nel settore tecnologico, e altri che conservano il loro valore nel tempo, come le ricette o le guide. Questo perché il contenuto di Discover viene aggiornato costantemente e automaticamente.

Durante la realizzazione dei contenuti, è bene concentrarsi più sull’argomento che sull’utilizzo delle parole chiave e di specifiche formule semantiche e cercare di pianificarli in modo da approfondire ogni singolo aspetto del tema trattato. Ciò favorisce la creazione di contenuti realmente utili.

I titoli di pagina devono essere accattivanti e rispecchiare l’essenza del contenuto, senza essere ingannevoli, fuorvianti e con intento di generare clickbait. Immagini di alta qualità favoriscono un aumento delle visite provenienti da Discover.

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa