Gran parte delle festività natalizie è incentrata sull'incontro con amici e familiari e magari sul ritorno alla propria città natale. Viaggiare è stressante e farlo durante le vacanze può esserlo particolarmente.

Google Assistant, assistente personale per smartphone Android che si attiva alla pronuncia della frase “Ok Google”, è perfettamente in grado di eliminare parte dello stress e lasciare spazio per trascorrere del tempo di qualità. E se si ospita qualcuno per le vacanze, l'assistente vocale può semplificare i preparativi.

Il meglio di Google Assistant in viaggio

Le vacanze e le feste di fine anno si avvicinano e Google offre alcuni consigli per ottenere il meglio da Assistant. Eccone elencati 8 da tenere bene a mente e che potrebbero tornare utili. 

  1. Inizia tutto da "Ok Google, vai a casa" (o verso qualsiasi altro luogo salvato). Un rapido comando che avvierà immediatamente la navigazione in Google Maps.
  2. Se il serbatoio si sta esaurendo, non c'è bisogno di accostare e cercare una stazione di servizio. Durante la navigazione, basta dire "Ok Google, trova stazioni di servizio sul mio percorso" e toccare un'opzione per fare facilmenterifornimento lungo la strada.
  3. Nel caso ci si debba fermare per fare benzina o si incappi in lunghe code di traffico imprevisto, si può far sapere alla famiglia o agli host quando aspettarci senza togliere le mani dal volante. Basterà dire "Ok Google, condividi il mio orario di arrivo stimato con la mamma" per inviarle un messaggio con il nuovo orario di arrivo.
  4. L'assistente può aiutare anche ad ascoltare un episodio specifico di un podcast con "Ok Google, riproduci l'ultimo episodio di Cose che dovresti sapere".

Google Assistant: i vantaggi per i padroni di casa

  1. Mentre si è in viaggio, con Google Assistant è possibile ricevere rapidi aggiornamenti sugli ordini: controllare i generi alimentari e i regali ordinati per gli ospiti senza muovere un dito. Ad esempio, "Ok Google, quando arriva il mio ordine Walmart?"
  2. Se si ospita qualcuno per le vacanze, c'è sempre molto da preparare. Per risparmiare tempo, è possibile pronunciare un comando come "Imposta una sveglia per le 8:00" per ricordare di accendere il forno, "Imposta un timer per 13 minuti" mentre cuociono i biscotti o "Accendi le luci" per mostrare le luci natalizie all'arrivo degli ospiti senza il famoso "Ok Google".
  3. Con il semplice comando "Ok Google, mostrami la videocamera della porta d'ingresso" nello Smart Display o nel telecomando vocale di Google TV, è possibile tenere sott’occhio la porta e accorgersi subito dell’arrivo degli ospiti.
  4. Se l’intenzione è annunciare qualcosa a tutti gli ospiti, l’utente può condividere un messaggio su più dispositivi contemporaneamente proferendo qualcosa come "Ok Google, trasmetti 'La cena è pronta!'" per portare tutti a tavola velocemente.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb