login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Cosa fare se ti rubano l’account di Netflix o di Spotify

Ascolta l'articolo

Come individuare una possibile violazione del proprio profilo, ma soprattutto come intervenire bloccando rapidamente l’accesso all’account compromesso

hacker del profilo Netflix o Spotify

A volte capita di trovarsi di fronte ad attività sospette sul proprio account Netflix o Spotify: a partire dai film riprodotti di cui non si ricorda un granché. Fino ad arrivare alla sparizione apparentemente ingiustificata di dischi o playlist.

Nella maggior parte dei casi si tratta di semplici distrazioni. Ma è anche possibile che l’account sia stato effettivamente compromesso. Magari da una persona entrata in possesso delle credenziali di accesso per caso, magari da un hacker professionista. 

Per fortuna esistono diverse strategie da seguire per recuperare rapidamente il controllo dei diversi profili. Anche nel caso in cui si disponga di un abbonamento che prevede più account

Segnali di pericolo a cui prestare attenzione

Segnali di pericolo hackeraggio profilo

Shutterstock

Spesso non è facile avere la certezza che qualcuno si sia effettivamente “intrufolato” all’interno di un account di Netflix o di Spotify. Allo stesso tempo esistono però diversi segnali di pericolo, che dovrebbero portare per lo meno a una verifica più approfondita. 

Il primo e più palese è l’impossibilità di accedere a un account di cui si conoscevano le credenziali. Il rischio infatti è che qualche malintenzionato sia riuscito ad accedere, cambiando la password impostata inizialmente. 

A seguire è importante fare attenzione alle proprie liste o playlist, sia su Netflix che su Spotify. Gli account sono generalmente dotati di una propria personalissima selezione. 

Nel caso in cui spariscano elementi della selezione (ad esempio dischi o film), è lecito supporre che ci sia qualcosa che non va. E lo stesso discorso vale nel caso in cui la selezione venga incomprensibilmente arricchita di nuovi titoli

Infine, attenzione anche a eventuali play imprevisti. Può capitare di non ricordare di avere ascoltato una singola canzone, o di avere visto un singolo episodio di una serie TV. Ma nel caso in cui la situazione si verificasse con continuità, è bene fare un controllo accurato degli account. 

Cosa fare se qualcuno ti ruba Netflix

Netflix

rafapress/ Shutterstock.com

I diversi abbonamenti a Netflix permettono di usufruire di uno o più account, tenendo però conto di una serie di limitazioni. Stando alle ultime disposizioni, gli account devono infatti fare parte dello stesso nucleo domestico. Ma non solo.

Gli account devono accedere a Netflix dallo stesso luogo. In caso contrario il servizio potrebbe segnalare la cosa e arrivare a impedire automaticamente l’accesso

Per ovviare a questa limitazione bisogna giocoforza acquistare quelli che Netflix definisce “slot per utente extra”: caselle dedicate espressamente a utenti al di fuori del nucleo domestico

Il costo per l’acquisto di uno slot per utente extra potrebbe variare in base a diversi fattori. A partire dalla tipologia di abbonamento che è stata sottoscritta, fino ad arrivare alla presenza di eventuali offerte

I diversi account sono dotati di propri standard di sicurezza: ciò vuol dire che ogni account ha le proprie credenziali di accesso e la propria password personale. Ma la gestione generale dell’account viene fatta dal creatore del profilo. Lo stesso discorso vale per il pagamento dell’abbonamento. 

I titolari di abbonamento Netflix possono entrare nel menù gestionale e, in caso di bisogno, rimuovere tutti gli account sospetti.

Nel caso in cui si abbia il sospetto che un account sia finito nelle mani di una persona sgradita, è possibile procedere in modi diversi. I proprietari di abbonamento possono accedere al menù di Netflix dedicato ai diversi account

Cliccando sulla voce di nome Attività streaming è possibile visualizzare tutti gli indirizzi IP che hanno usato l’account in questione. Ma anche gli orari, le posizioni e i dispositivi di accesso. 

Entrando poi nell’area di nome Gestisci i dispositivi abilitati al download è possibile rimuovere direttamente l’account. Impedendo di fatto agli ospiti indesiderati di accedere nuovamente. 

A questo punto sarà sufficiente creare dei nuovi account, che andranno poi condivisi con le persone corrette. Facendo particolare attenzione a cambiare password

Nel caso in cui il sospetto venga a un utente ospite, è consigliabile contattare il titolare dell’abbonamento. O, in alternativa, rivolgersi al servizio di assistenza Netflix

Cosa fare se qualcuno ti ruba Spotify

Spotify

Yalcin Sonat / Shutterstock.com

Anche Spotify permette di gestire più account con un unico abbonamento, ma solo nel caso in cui si opti per una delle versioni Premium disponibili. 

I piani Premium sbloccano diverse funzionalità aggiuntive: a partire dall’assenza di inserzioni pubblicitarie e la possibilità di riprodurre qualsiasi brano nell’ordine che si preferisce. Fino ad arrivare all’ascolto illimitato all’estero. 

I piani Premium Individual e Premium Student permettono di utilizzare un solo account. Il piano Premium Duo è pensato per venire incontro alle esigenze di massimo due persone. A patto però che vivano insieme. 

Infine il piano Premium Family offre la possibilità di attivare fino a un massimo di sei account differenti a prezzo scontato. A patto però che i diversi utenti vivano insieme. 

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica
I piani di abbonamento Premium Duo e Premium Family permettono di creare più account Spotify a un prezzo scontato

Nel caso dei piani Premium Duo e Premium Family i diversi account sono effettivamente separati: ognuno è dotato delle sue credenziali e può utilizzare a proprio piacimento le diverse funzionalità disponibili. 

Ma la gestione generale del piano e il pagamento dell’abbonamento restano nelle mani dell’utente che ha attivato il profilo per primo. Questo è anche l’utente che ha maggiori possibilità operative in caso di ingresso indesiderato

Nel caso in cui si abbia il sospetto che un account sia finito nelle mani di una persona sgradita, è possibile entrare nell’area dedicata al proprio Abbonamento. E da qui selezionare la voce di nome Gestisci membri

A questo punto bastano pochi clic per rimuovere gli account che si teme siano stati violati. Ed è altrettanto facile creare nuovi profili, facendo però particolare attenzione a selezionare una password inedita e sufficientemente complessa. 

Nel caso in cui il sospetto venga a un utente ospite, è consigliabile contattare il titolare dell’abbonamento. O, in alternativa, rivolgersi al servizio di assistenza Spotify

Per saperne di più: 

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.