Fortnite per Android è finalmente realtà. Dopo il successo ottenuto con la versione per computer, console e iOS, Epic Games ha annunciato che il gioco più giocato e scaricato del 2018 per i prossimi mesi sarà un'esclusiva per smartphone Samsung. L'ufficialità è arrivata durante la presentazione del Samsung Galaxy Note 9 con il CEO di Epic Games che è salito sul palco per confermare quanto già emerso nelle ultime settimane: Fortnite per Android sarà disponibile prima per smartphone Samsung top di gamma e poi arriverà per tutti gli altri dispositivi Android.

 

 

Il successo ottenuto da Fortnite in questo 2018 è davvero straordinario e alquanto inaspettato. Il gioco ha fatto registrare numeri incredibili: si stima che Epic Games guadagni ogni mese oltre trecento milioni di dollari tramite gli acquisti in-app. Fortnite ha fatto tornare in auge il genere videoludico "Battle Royale": cento gamer si sfidano all'interno di una mappa e il vincitore sarà colui che resterà vivo fino alla fine. È possibile giocare tutti contro tutti oppure divisi in squadre. Epic Games ha avuto il merito di credere fortemente in Fortnite e di sostenerlo con aggiornamenti continui.      

Dopo essere sbarcato su tutti i dispositivi e le piattaforme, Fortnite era assente solamente su Android. L'applicazione per i primi mesi sarà disponibile solo su smartphone e tablet Samsung top di gamma e non sarà possibile scaricarla dal Google Play Store. Epic Games, infatti, ha deciso di boicottare lo store online di Google e farà scaricare l'applicazione direttamente dal proprio sito. Una scelta controversa e che farà discutere.

Fortnite Android: gli smartphone e tablet Samsung supportati

 

fortnite android smartphone samsung

 

Fortnite per Android è già disponibile per alcuni smartphone Samsung. L'applicazione non è presente sul Google Play Store ma sul Galaxy Apps, lo store online dell'azienda sudcoreana. Per il momento l'applicazione di Fortnite è compatibile solamente con alcuni smartphone e tablet Samsung: Galaxy S7, Galaxy S7 Edge, Galaxy S8; Galaxy S8 Plus, Galaxy Note 8, Galaxy S9, Galaxy S9 Plus, Galaxy Note 9, Galaxy Tab S3 e Galaxy Tab S4.

Dal Galaxy Apps si scarica un installar che fa accedere al download del gioco vero e proprio. I requisiti minimi per giocare a Fortnite su Android indicano 3GB di RAM e Android Lollipop 5.0.

Beta Fortnite per Android: gli smartphone supportati

 

 

Oltre alla versione per smartphone Samsung, Fortnite ha annunciato anche l'apertura delle iscrizioni per versione Beta dedicata a tutti gli altri dispositivi Android. Per iscriversi è necessario accedere al sito internet di Epic Games e poi alla pagina dedicata ad Android. Al momento gli smartphone supportati sono circa una trentina:

  • Google: Pixel / Pixel XL, Pixel 2 / Pixel 2 XL;
  • Asus: ROG Phone, Zenfone 4 Pro, Zenfone 5Z, Zenfone V;
  • Essential: Essential PH-1;
  • Huawei: Honor 10, Honor Play, Mate 10 / Pro, Mate RS, Nova 3, P20 / Pro, V10;
  • LG: G5, G6, G7 ThinQ, V20, V30 / V30+
  • Nokia: Nokia 8
  • OnePlus: OnePlus 5 / 5T, OnePlus 6;
  • Razer: Razer Phone;
  • Xiaomi: Blackshark, Mi 5 / 5S / 5S Plus, 6 / 6 Plus, Mi 8 / 8 Explorer / 8SE, Mi Mix, Mi Mix 2, Mi Mix 2S, Mi Note 2;
  • ZTE: Axon 7 / 7s, Axon M,
  • Nubia: Nubia Z17 / Z17s, Nubia Z11

Epic Games non ha fornito delle tempistiche esatte su quando verrà aperta la Beta, ma dalle indiscrezioni trapelate sarà necessario aspettare ancora qualche paio di settimane. Inoltre, i giocatori verranno invitati a ondate: prima ci si iscriverà alla Beta, prima si avrà la possibilità di giocare a Fortnite per Android. Per il momento non sono supportati joystick Bluetooth e gli utenti mobile non potranno giocare contro quelli desktop e delle console. Da Epic Games hanno fatto sapere che nelle prime settimane ci potrebbero essere problemi con coloro che utilizzano trucchi illegali per vincere: verrà fatto ogni sforzo per combattere i cheaters, ma non sarà semplice.

Come scaricare Fortnite per Android

 

fortnite android scaricare

 

Fortnite per Android non è disponibile sul Google Play Store. Ad annunciarlo è il CEO di Epic Games in un'intervista rilasciata a un sito internet statunitense. L'amministratore delegato della software house ha spiegato che i costi di gestione di Fortnite sono molto elevati, dato il grande numero di giocatori online, e il 30% richiesto da Google per ospitare l'applicazione sul proprio store online sono troppo elevati. L'azienda di Mountain View trattiene il 30% dei profitti delle software house, ma i costi di manutenzione e di sviluppo sono tutti a carico delle aziende che sviluppano l'applicazione. Epic Games non ha voluto sottostare alle regole di Google e farà scaricare l'applicazione di Fortnite per Android direttamente dal proprio sito web o da store online di terze parti (come accade per gli smartphone Samsung).

La decisione di Epic Games può essere definita quasi storica, sono pochi i videogiochi così famosi che hanno deciso di non pubblicare l'applicazione sul Google Play Store. Se da un lato Epic Games incasserà tutti i profitti derivanti dagli acquisti in-app, dall'altro lato sarà molto elevato il rischio che gli utenti scarichino applicazioni false e piene di virus. Le persone cercheranno l'applicazione sui motori di ricerca e agli hacker basterà investire un po' di denaro sulla SEO (il posizionamento sui motori di ricerca) per riuscire a ingannarle. Epic Games dovrà aumentare gli sforzi per proteggere i propri utenti e rendere sicuro il download di Fortnite per Android.

 

11 agosto 2018

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb