login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Errore Spotify: come ripristinare lo streaming musicale

Ascolta l'articolo

Le ragioni e i metodi per risolvere l’errore Spotify che impedisce di ascoltare i brani preferiti sul celebre servizio di streaming

smartphone-app-spotify David MG / Shutterstock

In un mondo in cui le melodie fluiscono senza soluzione di continuità, incontrare l’errore "Spotify non può riprodurre in questo momento" può essere frustrante. È come avere un biglietto in prima fila per un concerto, solo per sentirsi dire che lo spettacolo è stato cancellato.

Per fortuna esiste un repertorio di trucchetti che permetteranno di ripristinare il corretto funzionamento della popolare piattaforma di streaming on demand di musica o almeno di ovviare all’inconveniente. 

Che l’utente sia un appassionato di Android, un fan di iPhone, un mago di Windows o un maestro del Mac, abbiamo stilato una lista di soluzioni per l’errore di Spotify.

  • 1. Primo step: verificare se Spotify è inattivo
    Smartphone-schermata-spotify-downdetector

    T. Schneider / Shutterstock

    Se Spotify improvvisamente fa i capricci comunicando che non riesce a riprodurre alcuni o addirittura tutti i brani ospitati sulla piattaforma, il problema potrebbe derivare da una indisponibilità generale del servizio. Per verificare se i server stanno affrontando un’interruzione, basta consultare l'account "Spotify Status" su Twitter oppure visitare il sito Downdetector

    Se si riceve la conferma che i server di Spotify stanno riscontrando delle difficoltà, tutto quello che possiamo fare è aspettare che l’azienda risolva il grattacapo. In caso contrario, sarà opportuno continuare a leggere per capire quale metodo di risoluzione adottare per l’errore Spotify.

  • 2. L'antica magia del riavvio
    Tasto-restart

    Shutterstock

    A volte questo errore Spotify è da imputare a piccoli bug del device che si sta utilizzando e che possono compromettere le prestazioni dell'app. Dunque, il consiglio è di procedere con un riavvio vecchio stile del desktop o smartphone in uso. 

    Sono diversi i casi, spesso tutti quelli di minore entità, in cui questa semplice operazione è in grado di ristabilire l’armonia del dispositivo, mettendo a tacere quelle fastidiose interruzioni. Dopo averlo fatto, sarà necessario avviare l’app Spotify e provare ad ascoltare la canzone lasciata in sospeso.

  • 3. Forse il brano non è disponibile
    Forse il brano non è disponibile

    Un’altra ragione che può impedire di ascoltare una canzone su Spotify, riguarda l’indisponibilità del brano. Può succedere, infatti, che nonostante appaiano all’interno di playlist e album, non possano essere riprodotti. Se si freme dalla voglia di ascoltarlo e non si riesce su questa piattaforma, l’unica possibilità è esplorare un servizio di streaming musicale alternativo come YouTube Music.

  • 4. La mossa dell’aggiornamento app
    Aggiornamento-app-spotify-smartphone

    Funstock / Shutterstock

    Un altro trucchetto per risolvere l’errore Spotify è quello di aggiornare l’app. Infatti, la maggior parte degli aggiornamenti spesso contiene correzioni di bug, che consentono di sistemare i problemi tecnici esistenti.

    Per gli utenti Windows o Mac, dalla barra dei menu dell'app seguire il percorso Aiuto > Informazioni su Spotify. Se è disponibile un aggiornamento, selezionare la voce "Fai clic qui per scaricarlo". 

    Nel caso si disponga di un dispositivo Android, basta recarsi nel Play Store, cercare "Spotify" e fare tap sul pulsante "Aggiorna". Similmente, nel caso di un iPhone, occorre accedere all'App Store, toccare il bottone "Aggiornamenti" e scegliere "Aggiorna" accanto a "Spotify". Quindi, avviare l'app aggiornata e verificare se si riesce ad accedere ai brani musicali preferiti.

  • 5. Disattivare l'accelerazione hardware
    Disattivare-hardware-laptop

    Pavel Kapysh / Shutterstock

    Utilizzando un'applicazione chiamata Gnirehtet è possibile condividere la connessione Internet del PC Windows con un dispositivo Android tramite USB.

    Per prima cosa occorre scaricare sul computer da GitHub il programma di cui sopra che consente di effettuare il collegamento via USB.

    Dopo averlo aperto il file .zip appena scaricato bisogna collegare il dispositivo Android al computer utilizzando l’apposito cavo USB. 

    Collegare il proprio smartphone al PC via USB per utilizzare internet è una soluzione efficace ma comunque molto macchinosa e limitata dalla lunghezza del cavo.

    A questo punto all’interno dell’archivio dovrebbe esserci un file chiamato gnirehtet.apk che va caricato all’interno della scheda microSD del telefono e, dopo aver abilitato dalle impostazioni l’utilizzo di applicazioni da fonti sconosciute, procedere con l’installazione.

    Successivamente dal computer bisogna fare clic sul file gnirehtet-run.cmd, presente sempre all’interno dell’’archivio appena scaricato. 

    Ora sul dispositivo Android arriverà un messaggio che avviserà l’utente di una richiesta di connessione da Gnirehtet. Basta fare tap su OK per confermare.

    Adesso è possibile iniziare a navigare sul proprio smartphone Android utilizzando la connessione del PC tramite USB, un’operazione semplice, certamente, ma comunque piuttosto macchinosa e non esattamente pratica, visto che ci sarà bisogno di restare nelle vicinanze del PC a seconda della lunghezza del cavo.

     

    Per saperne di più: 

    Windows, caratteristiche, interfaccia grafica, architettura, aggiornamento, versioni

    Android, caratteristiche del sistema operativo

  • 6. Svuotare la cache
    Svuotare-cache-podcast-charts

    Rokas Tenys / Shutterstock

    Se si riscontrano problemi tecnici con la riproduzione di contenuti sull'app Spotify, si può provare a rimuovere i dati memorizzati nella cache dell'app. Non c’è da preoccuparsi perché i dati dell’account non andranno persi. Inoltre, l’app ricostruirà la cache mentre la si utilizza. 

    Per eliminare la cache Spotify su un telefono Android, andare su Spotify > Impostazioni. Nella sezione "Archiviazione", toccare "Svuota cache" e scegliere "Svuota cache" nel prompt. 

    Per gli utenti iPhone, andare su Spotify > Impostazioni > Memoria. Qui, toccare "Elimina cache". 

    Su un computer Windows o Mac, accedere al menu "Impostazioni" di Spotify e scorrere verso il basso fino alla sezione "Archiviazione". Qui, accanto a "Cache", fare clic su "Svuota cache". Dopo aver eliminato la cache, riavviare l'app Spotify e provare a riprodurre i brani.

  • 7. Log in e log out dall’account Spotify
    Log-in-spotify-laptop

    Casimiro PT / Shutterstock

    Nel caso in cui si dovessero riscontrare problemi con la sessione di accesso dell’app, la cosa migliore da fare è disconnettersi e accedere nuovamente al proprio account. In questo caso, è bene assicurarsi di avere a portata di mano le credenziali di accesso a Spotify.

    Se si utilizza un iPhone o un dispositivo Android, avviare l'app e toccare l'icona dell'ingranaggio situata nell'angolo in alto a destra. Scorrere la pagina fino a trovare l'opzione "Esci" e selezionare. 

    Su un computer Windows o Mac, nell'angolo in alto a destra di Spotify, fare clic sull'icona della freccia rivolta verso il basso, quindi selezionare "Esci".

    Dopo essersi disconnessi con successo, occorre provare ad accedere nuovamente utilizzando il metodo di accesso preferito. Successivamente, provare a riprodurre i brani musicali preferiti.

  • 8. Il gran finale: disinstallare e reinstallare
    Smartphone-app-spotify

    DVKi / Shutterstock

    Se i tentativi di risolvere l’errore Spotify utilizzando i metodi descritti fin qui non hanno avuto successo, è possibile che la funzionalità principale dell’app sia compromessa. In questo caso, l'approccio più efficace è disinstallare l'app e successivamente reinstallarla. Le playlist e i dati relativi all'account non andranno persi durante questo processo. Bisognerà però assicurarsi di avere a portata di mano le credenziali di accesso a Spotify.

    Per i dispositivi Android, tenere premuta l'icona dell'app, quindi selezionare "Disinstalla" e confermare l'azione toccando "OK". Successivamente, andare nel Google Play Store, individuare "Spotify" e avviare il processo di reinstallazione pigiando su "Installa". Nel caso di un iPhone, occorre premere a lungo l'icona Spotify e premere sulla voce "Rimuovi app". Dopodiché visitare l'App Store, cercare "Spotify" e toccare l'icona di download.

    Con Windows 11, seguire il percorso Impostazioni > App > App installate. Trovato Spotify, cliccare sui tre punti e poi su "Disinstalla". Su un Mac, aprire “Finder” e nella cartella "Applicazioni" fare clic con il tasto destro su Spotify e poi su "Sposta nel cestino". Successivamente, collegarsi al sito Web ufficiale di Spotify per ottenere un nuovo file di installazione dell'app.

    Per saperne di più: Streaming audio online, tra digital music, podcast e audiolibri

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.