Nelle prime di piattaforme di  commenti per blog e siti la facilità con cui gli utenti potevano postare la propria opinione era limitata dalla lunghezza del processo di registrazione, e la gestione dei commenti era talmente confusa che spesso le conversazioni venivano abbandonate senza controllare se qualcuno aveva risposto ai contenuti.

Come abbiamo detto, Disqus è un tool che consente di migliorare l’esperienza di comunicazione rispetto alla vecchie piattaforma per commenti. Al contempo, connette siti web e opinionisti appartenenti a una community di circa 700 milioni d’interlocutori.

Con Disqus è facilissimo registrarsi grazie ai social log-in di Facebook, Google o Twitter e generare dei commenti social trasportando le discussioni direttamente sui social media grazie al tasto “Condividi”.

 

Disqus overview

 

Disqus non è quindi solo un strumento facile da usare dal lato utente, ma diventa fondamentale per blogger e redazioni di news che hanno la possibilità incentivare la creazione di commenti social utili alla  diffusione dei contenuti e alla conoscenza del blog o del sito che ha pubblicato la notizia.

Le caratteristiche di Disqus

 

Innanzitutto, Disqus usa una propria API, ovvero, una propria interfaccia di programmazione dell’applicazione per consentire una più facile integrazione su WordPress e altre piattaforme, mentre i commenti social generati sono SEO friendly, cioè, indicizzabili dai motori di ricerca.

L’usabilità di Disqus è garantita da una serie di funzioni ben sviluppate come la possibilità d’iscrizione al feed RSS opzioni, il sistema di filtraggio spam totalmente integrato, le notifiche automatiche che arrivano via email quando qualcuno replica ai commenti e la possibilità di allegare immagini.

Disqus è, a tutti gli effetti, un social network che vive di vita propria all’interno di blog e siti. I commenti social trasformano gli articoli in narrazioni che si sviluppano nel tempo e aggiungono storie e altri particolari grazie al contributo degli utenti che diventano dei veri e propri creatori di contenuti.

Come funziona

 

L’utilizzo di Disqus è semplice e intuitivo. Una volta arrivati alla sezione commenti è possibile partecipare alla discussione registrandosi o scegliendo il profilo già in memoria che si vuole utilizzare.

 

Disqus icona di registrazione

 

Se si utilizzano account esterni, verrà creato un nuovo profilo Disqus che useremo per regolare le varie impostazioni. Dopo aver effettuato l’accesso, oltre la possibilità di lasciare commenti, potremo postare la discussione su altri social network, grazie al pulsante condividi di cui abbiamo già parlato, consigliare contenuti più significativi tramite l’apposita icona, ordinare in commenti in ordine di tempo o di apprezzamento.

Uso avanzato di Disqus

 

Lasciare un commento social è però solo la punta dell’iceberg rispetto a tutte le funzionalità di Disqus.

La funzione “Rispondi” è forse la più semplice e ci permette di avviare una discussione specifica a partire da un singolo commento. Le risposte sono organizzate in modo che sia  è possibile saltare le discussioni che non ci interessano.

 

Disqus icona rispondi

 

L’icona a fianco del nome utente, in alto a destra, si riferisce invece al sistema di notifiche presente sulla piattaforma di commenti social. Se riceviamo una notifica la relativa icona diventa rossa avvisandoci se qualcuno ha risposto ad un nostro commento o votato i nostri contributi.

 

Disqus icona notifica

 

Come gestire il profilo

 

Quelle presentate non sono però le uniche funzionalità presenti. Cliccando sul nome utente avremo accesso alle modalità di gestione del profilo e della nostra attività su Disqus.

 

Disqus icona profilo

 

Attraverso “Il tuo profilo” si apre una finestra dove è possibile vedere gli ultimi commenti postati, i consigliati e i propri follower. Tramite questa icona possiamo anche aprire l’homepage di Disqus.com(link) dove avremo la possibilità di accedere ad altri contenuti da leggere.

“Nascondi media”, seconda icona a menù cliccando sul nome utente, ci permette di nascondere tutti quei commenti degli utenti in cui sono stati postati foto e video e che non vogliamo vedere per velocizzare la nostra lettura dei commenti.

Disqus infine presenta la sezione “Modifica impostazioni” per aggiungere o modificare le informazioni del profilo, caricare l’immagine, scollegare gli account e decidere il numero di notifiche da ricevere per mail.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb