login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Chi è Sheryl Sandberg

Ascolta l'articolo

Sheryl Sandberg è tra le donne più influenti del mondo tech. Ha lavorato per il Governo USA, per Google e per Facebook, fino all’addio a Meta: la biografia

Sheryl Sandberg Markus Wissmann / Shutterstock.com

Si chiama Sheryl Sandberg e il suo nome è noto a tutti gli appassionati di tecnologia del mondo. Si tratta di una delle donne più influenti, una imprenditrice di successo (e non solo) che ha avuto l’opportunità di lavorare ad alti livelli, prima per il governo degli Stati Uniti d’America, dove ha ricoperto il ruolo di capo dello staff per il Segretario al Tesoro, e successivamente per Google e per Facebook. 

Con Meta, Sheryl Sandberg ha collaborato per ben 14 anni, 12 dei quali come membro del consiglio d’amministrazione. Nel frattempo, non ha mai rinunciato all’impegno sociale, aspetto fondamentale della sua vita. Basti pensare che si è pubblicamente schierata per cause importanti, come il ruolo delle donne all’interno delle istituzioni pubbliche e delle aziende private. 

Una donna che, ancora oggi, dopo anni di duro lavoro, con i traguardi raggiunti ispira i giovani che vogliono intraprendere una carriera nel settore delle nuove tecnologie. 

Chi è Sheryl Sandberg, l’infanzia e gli studi

Sheryl Sandberg

Markus Wissmann/ Shutterstock.com

Sheryl Kara Sandberg è un'imprenditrice, dirigente d'azienda, filantropa, attivista sociale e scrittrice statunitense. Nata il 28 agosto 1969 a Washington D.C., è figlia di un oftalmologo di fama internazionale e di un'insegnante di francese in un college locale. Dai due anni di età si trasferisce a Miami con la famiglia e, sin da piccolissima, dimostra una particolare abilità con numeri e operazioni. Da sempre la prima della classe, ottiene ottimi voti e risultati tanto nella scuola primaria e secondaria, sia al college.

Dotata di un'intelligenza e sensibilità superiori alla media, si fa notare anche nel mondo del lavoro e, giovanissima, viene aggregata allo staff dell'allora Segretario del Tesoro degli Stati Uniti. Insomma, un cursus honorum degno di nota, che la porterà a essere la prima donna a entrare nel consiglio di amministrazione di Facebook. Procediamo, però, con ordine.

Nel 1987 si iscrive alla facoltà di Economia di Harvard, dove si laurea nel 1991 con il massimo dei voti (summa cum laudae), performance che gli vale l'assegnazione del John H. Williams Prize, premio riservato al miglior laureato in economia della nazione. 

Sheryl Sandberg si è laureata nella facoltà di Economia di Harvard con il massimo dei voti e ricevendo un importante premio 

Successivamente si iscrive all'Harvard Business School, dove ottiene un MBA nel 1995. Nel corso di questi anni conosce l'allora professore Lawrence Summers, divenuto con il passare degli anni suo mentore e collega.

Il passaggio al mondo del lavoro, l’approdo a Google e il mondo social

Sheryl Sandberg a Google

JHVEPhoto / Shutterstock.com

Appena laureata, Sheryl trova lavoro come consulente economico e finanziario presso McKinsey & Company, società di consulenza finanziaria. Vi rimane per circa un anno, quando è chiamata da Summers a ricoprire il ruolo di capo gabinetto del Dipartimento del Tesoro da lui diretto.

A Sheryl spetta il compito di ridiscutere il debito che i Paesi in via di sviluppo nei confronti degli Stati Uniti. 

Dopo l'esperienza con il Governo statunitense, la Sandberg è chiamata da Larry Page e Sergey Brin a dirigere il dipartimento e-commerce del gigante di Google. Sheryl rimane nell'azienda per sette anni circa con la carica di vice presidente del Global Online Sale & Operation. Responsabile della strategia di espansione di Big G nel campo della pubblicità online e dei prodotti editoriali idea il sistema AdSense. 

A fine 2007 Sheryl Sandberg conosce Mark Zuckerberg nel corso di una festa di Natale. Nel marzo 2008 Sheryl fa il suo ingresso nei quadri societari di Facebook con il ruolo di Chief Operating Officer. L'obiettivo della Sandberg è trovare una strategia per rendere finalmente profittevole il social network per eccellenza. 

L'ex collaboratrice del ministero del tesoro USA interviene a qualsiasi livello pur di rendere redditizia la sua nuova "casa": decidendo profondi cambiamenti strategici e strutturali nel campo della comunicazione, vendite, marketing, risorse umane e sviluppo del business. Nel 2010, ad appena due anni dall'insediamento della manager, Facebook riesce a far segnare il primo attivo in bilancio della sua storia. Nel 2012 Sheryl Sandberg entra a far parte del consiglio di amministrazione di Facebook, divenendone l'ottavo membro; prima donna in assoluto a ricoprire questo ruolo.

L’addio di Sheryl Sandberg a Meta

Sheryl Sandberg in Meta

 rafapress / Shutterstock.com

L’impegno della Sandberg a Meta dura ben 14 anni, 12 dei quali trascorsi all’interno del consiglio di amministrazione dell’azienda. Anni in cui il suo impegno è stato costante ed ha garantito a Facebook grandi miglioramenti, grazie alla costante collaborazione con Mark Zuckerberg, Javi Olivan e Justin Osofsky.

Per Meta la Sandberg si è occupata principalmente dell’attività pubblicitaria, facendo crescere le entrate con percentuali da capogiro

Nel 2024, nonostante le soddisfazioni ottenute, Sheryl Sandberg ha deciso di lasciare il consiglio di amministrazione di Meta, dicendo addio definitivamente all’azienda e affermando che non si sarebbe ricanditata per la rielezione. Lo ha annunciato attraverso un post su Facebook, in cui ha dichiarato di sentire che era arrivato il momento di allontanarsi dalla società, pur continuando a dispensare consigli all’azienda qualora ce ne fosse bisogno. 

Una scelta che, nonostante la solidità dell’azienda, ha lasciato, almeno in un primo momento, Meta senza parole. Zuckerberg, infatti, non ha annunciato immediatamente un sostituto di Sheryl Sandberg, ma si è limitato a ringraziarla per la dedizione dimostrata e per la sua guida, senza la quale non sarebbe stato possibile il successo ottenuto. Nel 2022 aveva già dato le dimissioni dal suo ruolo di Chief Operating Officer in Facebook. 

Sheryl Sandberg, l’impegno sociale e i riconoscimenti ufficiali

libro di Sheryl Sandberg

hamdi bendali / Shutterstock.com

Tanti sono i riconoscimenti ottenuti dalla Sandberg nel corso della sua carriera. Nel 2007 viene citata tra le 50 donne più potenti del mondo da Forbes, nel 2012 viene inserita dal Time nella Time 100, una lista che contiene le 100 persone più potenti del mondo. Grazie al suo lavoro nel 2014 diventa una delle miliardarie più giovani, mentre.

Nella sua biografia non mancano le iniziative benefiche, a cui si è dedicata molte volte, cercando di promuovere soprattutto la parità del genere. Per raggiungere questo scopo ha scritto un libro e ha partecipato ad un corso di un TED Talks discutendo sulla poca presenza femminile nei ruoli apicali delle aziende e invitando le donne a non aver timore e a non farsi frenare da un retaggio culturale.

A cura di Cultur-e
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Instagram
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.