Trovarsi in uno dei musei più famosi di New York o ammirare le opere di una collezione d’arte privata parigina in pochi clic. Ora è possibile grazie ad Art.sy, una galleria virtuale dove appassionati, artisti o semplici curiosi possono osservare e acquistare raccolte di dipinti, scatti fotografici, sculture disseminati in tutto il mondo.
 
Circa 25mila opere d’arte da 3.700 fonti diverse, tra cui collezioni private, gallerie, musei, fondazioni e raccolte personali di artisti. New, York, Londra, Parigi, Johannesburg, Shangai, San Paolo: sono oltre 400 le gallerie a livello mondiale che collaborano con Art.sy mettendo a disposizione il proprio patrimonio.
Come funziona il portale? L’accesso alle opere può avvenire in due modi: sia grazie alla barra di ricerca per parole chiave, con la digitazione di nomi di artisti o movimenti, sia partendo dalle sezioni del sito. I contenuti sono organizzati per stile o movimento d’appartenenza (ad esempio Bauhaus, body art, espressionismo), opere tipiche dell’arte contemporanea, soggetti rappresentati (come animali, guerre, paesaggi), tecniche di realizzazione (chiaroscuro, fotografia, dipinto), paese di provenienza (Australia, Francia Stati Uniti ecc…). Per ogni opera ci sono una scheda descrittiva (che si può condividere anche su Facebook e Twitter), con i suoi tratti salienti e informazioni sull’autore, con cui è possibile mettersi in contatto.
Art.sy è, quindi, pensato non solo per collezionisti o esperti d’arte ma anche per chi intende fruire di questo immenso patrimonio per studio e ricerche o per semplice interesse. Il sito è chiara espressione del principio dell’accessibilità dell’arte, favorito dall’aiuto della Rete, che negli ultimi anni sembra essere sempre più popolare.

Una sezione del portale Art.sy
 
Basti pensare a Google Art Project, lanciato nel 2011, una raccolta online di immagini ad alta risoluzione di opere d’arte delle più importanti gallerie mondiali, dal Metropolitan di New York agli Uffizi di Firenze. Musei da “visitare” grazie ai virtual tour, basati sulla stessa tecnologia di Street View.
La galleria di Mountain View non è un’iniziativa isolata. Artprice.com, per esempio, è una specie di mercato dell’arte online, che raccoglie le opere di collezionisti, gallerie ed esperti d’arte da vendere in Rete.
Anche Yoox.com, nato come e-shop di abbigliamento e accessori ha aperto una sezione dedicata all’arte.
 
Su Art.sy, come del resto in questi siti, le opere d’arte sono sostanzialmente messe in vendita al pari di qualsiasi oggetto. Una scelta che ha attirato non poche critiche, che però nulla tolgono alla portata sicuramente innovativa di questo modo di diffondere l’arte. 
 
13 dicembre 2012
A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb