Chiunque abbia un account a Facebook, anche se con poche decine di contatti, avrà già avuto modo di conoscerlo. Da qualche settimana a questa parte, infatti, sul noto social network impazza la Dubsmash-mania: decine e decine di persone (e altrettanti video) che si riprendono con la fotocamera dello smartphone – o del tablet – mentre ripetono frasi tratte da film, serie TV e canzoni famose. Un vero e proprio fenomeno social (e sociale) capace di contagiare tutti, incluso il capitano della Roma Francesco Totti.

 

 

L'evoluzione del selfie

Dubsmash, applicazione sviluppata in Germania nel 2013 dai tre giovani sviluppatori Jonas Drüppel, Roland Grenke e Daniel Taschik, è stata già ribattezzata da molti come l'upgrade o l'evoluzione dei selfie. Può essere scaricata gratuitamente dall'App Store (per dispositivi iOS) o dal Google Play Store (per dispositivi Android) e permette all'utente di registrare brevi video – raramente superano i dieci secondi di lunghezza – nei quali si possono vestire i panni degli attori o dei cantanti più famosi.

 

 

La voce, però, non sarà la propria: Dubsmash, infatti, è un immenso database di registrazioni dalle quali attingere per vestire i panni – per una manciata di secondi – dei personaggi dello showbiz: dagli attori ai cantanti, passando per politici e altri personaggi noti. I video così realizzati possono essere poi condivisi tramite le più famose applicazioni di messaggistica istantanea e sui propri account social.

Come funziona Dubsmash

Il successo virale dell'app è dovuto, in gran parte, alla sua facilità di utilizzo. Dopo aver scaricato l'applicazione sul proprio smartphone sarà sufficiente lanciarla e scegliere una delle citazioni disponibili. A questo punto ci si inquadra, a mo' di selfie, e si registra la frase, la battuta o la strofa selezionata. Se tutto è andato come nei piani e se la sincronizzazione è – più o meno – perfetta, si può inviare il breve filmato ai propri contatti WhatsApp, caricarlo su Facebook oppure salvarlo sulla memoria del proprio dispositivo mobile.

 

 

Le citazioni da doppiare sono in continua crescita e tratte dalle fonti più disparate: film e serie Tv famose o canzoni degli autori più celebri. L’applicazione organizza le citazioni in varie cartelle che si riferiscono al tema che si sta cercando e comprende anche un elenco dei trend, le clip più popolari.

La regina italiana

L'applicazione, che oggi conta diverse decine di milioni di download e decine di migliaia di utenti attivi ogni giorno, sembra aver già trovato una sua “regina” italiana. Si tratta della diciannovenne di origine siciliana Carlotta Minutillo che, con la sua compilation Dubsmash, sta letteralmente spopolando su Facebook.

 

 

Il suo video di quattro minuti, che raccoglie una quarantina di spezzoni da film, cartoni animati, dichiarazioni di politici e serie TV, dal 22 gennaio ha fatto registrare 3 milioni e mezzo di visualizzazioni, oltre 100mila like e 40mila condivisioni. I commenti, invece, sono “appena” 7mila: un vero e proprio successo, nato quasi per caso e realizzato dalla stessa Carlotta per strappare un sorriso ai suoi amici. “Spero che na risata ve la facciate !! X tutti quelli che lo escludono a priori , beati voi ! Io non ne posso fare a meno!” si legge nella descrizione del video. Visto il successo, la risata è riuscita a strapparla a più di qualche persona.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb