Solitamente una carica completa degli AirPods di Apple assicura fino a 24 ore di autonomia in modalità di ascolto e fino a 18 ore per le telefonate. Se gli auricolari della Mela tendono a durare meno, potrebbe esserci un problema con la batteria. Quando il malfunzionamento si verifica nei primi tempi dall’acquisto potrebbe trattarsi di un difetto di fabbrica, mentre che l’autonomia si riduca nel tempo è perfettamente normale e dipende dalle batterie che iniziano a scaricarsi.

Qui sorge il problema: sostituire le batterie degli AirPods da soli non è possibile. Per aprire gli auricolari di Apple e cambiarla, infatti, servono degli strumenti ad hoc altrimenti si rischia di non poterli più richiudere.

Le soluzioni per sostituire le batterie degli AirPods, quindi, sono solo un paio. Se gli auricolari hanno meno di due anni, si potrà far valere la garanzia del prodotto. Per chi invece ha acquistato l’estensione di garanzia AppleCare+ della società di Cupertino, si potrà chiedere il servizio di sostituzione della batteria quando raggiunge l’80% o meno della capacità originale. Ci sono poi dei servizi offerti da terzi per ottenere degli AirPods ricondizionati, che però al momento sono disponibili solo negli Stati Uniti. Ecco cosa c’è da sapere.

AirPods: perché non si può cambiare la batteria da soli

cambiare batteria airpodsSe state pensando di cambiare da soli la batteria degli AirPods di Apple, sappiate che non è possibile. Sono diversi i siti specializzati nelle riparazioni dei device, come ad esempio iFixit, che spiegano come l’estrazione della batteria per sostituirla con una nuova distruggerebbe gli auricolari completamente.

Il sito di iFixit, che assegna ai device un punteggio di riparabilità, ha definito quello degli AirPods pari a zero su 10: cioè impossibile.

Questo perché le celle utilizzate da Apple sono piccolissime, circa 93 milliwattora, e difficili da trovare. Anche se un utente riuscisse a reperire le nuove batterie, queste sono racchiuse in un involucro di colla a cui si potrebbe accedere solo distruggendo l’auricolare, a meno di reperire strumentazione specializzata e ricambi originali.

AirPods: come usare le garanzie di Apple

cambiare batteria airpodsIl modo migliore per ottenere una nuova batteria per gli AirPods, quindi, è quello di rivolgersi alla stessa Apple. Se gli auricolari presentano il difetto e una durata dell’autonomia sempre più scarsa entro i due anni dall’acquisto, l’utente potrà ricorrere alla garanzia del prodotto prevista dalla legge e chiederne la riparazione oppure la sostituzione. Per farlo, sarà necessario fissare un appuntamento in un Apple Store e portare i propri AirPods affinché siano sottoposti a dei test. Il tecnico valuterà se la riparazione rientra nelle condizioni previste dalla garanzia, oppure se il costo dovrà essere a carico dell’utente, che potrà decidere di accettare e pagare, oppure di rinunciare.

Il costo per cambiare batteria da listino Apple Italia è di 55 euro per ciascuno auricolare.

Se l’utente ha acquistato un’estensione di garanzia AppleCare+ per i propri AirPods, potrà invece usufruire della sostituzione della batteria quando questa arriva all’80% o meno della sua capacità originale. In questo caso, il cambio delle batterie sarà a carico di Apple e l’utente non dovrà far altro che portare i propri AirPods in uno store.

Sostituire gli AirPods con servizi come Podswap

cambiare batteria airpodsCambiare le batterie degli AirPods o AirPods Pro in uno store Apple fuori garanzia significa spendere circa 110 euro, mentre sugli store online è possibile trovare un nuovo paio di auricolari con custodia di ricarica in vendita a circa 120 euro. Una differenza di prezzo che farebbe pensare che sarebbe meglio acquistarne di nuovi.

Ci sono servizi che invece offrono agli utenti la possibilità di ottenere un paio di AirPods ricondizionati a un prezzo più basso in cambio dei vecchi auricolari da ricondizionare.

Il servizio si chiama Podswap e consente di acquistare degli AirPods ricondizionati a 59,99 dollari più l’invio di quelli ormai esauriti. Se entro 5 giorni non vengono inviati i propri auricolari, verrà addebitato un costo aggiuntivo di 49,99 dollari. Inoltre, è possibile acquistare un nuovo paio di AirPods in cambio di uno solo di quelli vecchi a 89,99 dollari. Il servizio di Podswap al momento è attivo solo negli Stati Uniti, ma dato che esiste una domanda a livello globale la società sta pensando di espandersi e chiede agli utenti interessati di iscriversi a una newsletter per ricevere una notifica quando il servizio sarà attivo nel proprio Paese.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb