Lovoo è un punto di riferimento nel settore delle app di incontri per tanti motivi diversi. A partire dalla immediatezza del servizio, fino ad arrivare alla geolocalizzazione, che permette di incontrare persone non troppo lontane da casa (o da qualsiasi altro luogo di riferimento indicato). 

Che Lovoo avesse alcuni elementi di eccezionalità è apparso chiaro sin dalle sue origini. Basti pensare che in origine l’app di dating si sarebbe dovuta chiamare Kiss2go e che il rebranding venne fatto in meno di un mese.

Oggi Lovoo ha ottenuto un grandissimo successo internazionale proprio per via delle sue funzioni di radar live. Un software in grado di dare priorità ai profili che si trovano nelle vicinanze dell’utente. 

Per il resto (quasi) tutto ruota attorno ai Match: le compatibilità tra iscritti che rendono possibile la chat privata e che, talvolta, si trasformano in relazioni profonde e appassionate. 

Cos’è e come funziona Lovoo

Lovoo applicazione

Piotr Swat / Shutterstock.com

Lovoo è un’app di dating lanciata a partire dall’ottobre del 2011. La sua principale caratteristica rispetto ad altri siti di incontri è che Lovoo utilizza i dati basati sulla posizione. In questo modo permette ai suoi utenti di conoscere e incontrare altre persone che vivono nella stessa zona.

Lovoo è stato ideato da una società di Dresda, venendo sviluppato da appena otto persone. Nelle prime fasi di realizzazione l’app di dating si sarebbe dovuta chiamare Kiss2go. Poi però il team venne accusato da una stazione radio tedesca (Berlino Kiss FM) di violazione del marchio. 

Da qui la scelta di cambiare nome in Lovoo, di sviluppare un nuovo marchio e di adattarlo al software che stava venendo realizzato. Un’operazione complessa, conclusa in appena 20 giorni

Dopo nemmeno sei mesi di vita, Lovoo veniva premiata nel febbraio 2014 come migliore app tedesca. Nel 2017 la società è stata venduta per quasi 60 milioni di euro a un gruppo statunitense.

Lovoo è un software di dating che si basa sulla prossimità geografica. Nel 2014 ha vinto il premio come migliore app tedesca

Oggi Lovoo non si limita alle chat incontri o agli annunci incontri in stile: “Donna cerca uomo”. È soprattutto una specie di software radar live, che cerca utenti nelle vicinanze e mette gli iscritti nella condizione di contattarli. 

Parallelamente l’app propone un feed in cui vengono pubblicate le foto degli iscritti. Queste ultime vengono ordinate in base a criteri di prossimità o in alternativa in ordine cronologico.

Il sistema di feedback di Lovoo è simile a quello di altri siti di dating. Ogni utente può ricevere un Mi piace, un Follow o una richiesta di Chat tramite messaggistica privata.

Come funzionano il Match e l’Icebreaker 

Lovoo su smartphone

 Ralf Liebhold / Shutterstock.com

Volendo fare una metafora anatomica e romantica, si potrebbe dire che il Match è il “cuore pulsante” di Lovoo. Si parla di Match nel momento in cui si verificano due eventualità. La prima: che un utente esprima apprezzamento verso un altro. La seconda: che il gradimento sia reciproco.

Questa dichiarata compatibilità su Lovoo si chiama Match e permette ai due utenti in questione di conversare gratuitamente tramite chat privata. Per provare a generare un Match è sufficiente muoversi tra i vari profili a disposizione sull’app.

Una volta che se ne individua uno di proprio gradimento, bisogna cliccare sull’icona a forma di cuore. In alternativa, da dispositivo mobile è possibile anche fare swipe verso destra

Per saperne di più sull’utente appena individuato bisogna cliccare sulla sua immagine profilo. Qui appariranno altre foto e tutta una serie di informazioni e descrizioni personali. 

Dal profilo utente è poi possibile cliccare sull’icona a forma di busta. In questo modo è possibile inviare un primo messaggio privato noto col nome di Icebreaker: un modo per “rompere il ghiaccio” e provare a stabilire una relazione. 

Quanto costa Lovoo

scaricare Lovoo su smartphone

Camilo Concha / Shutterstock.com

Da un certo punto di vista, Lovoo può venire fatta rientrare nella categoria dei siti di incontri gratis. Questo perché anche su Lovoo il login è gratuito eperché anche Lovoo prevede diverse funzioni gratuite.

Ad esempio la possibilità di visualizzare il profilo di altri utenti. Ma anche quella di inviare un Mi Piace e un massimo di tre messaggi privati (Icebreaker) al giorno.

Chiunque voglia sbloccare queste limitazioni ed accedere ad altre funzioni e vantaggi può sottoscrivere l’abbonamento Premium. Questo piano ha la peculiarità di prevedere un costo diverso in base al dispositivo di accesso utilizzato (computer o mobile). 

L’abbonamento Lovoo Premium permette di vedere tutti gli utenti che visualizzano il proprio profilo e quelli che hanno espresso un apprezzamento (Follow o Mi Piace). 

Un altro vantaggio del piano riguarda la possibilità di osservare i nuovi iscritti prima degli altri utenti. E poi la possibilità di ritrovare quegli utenti che magari sono già stati scartati per errore. 

Infine due opzioni particolarmente apprezzate. La prima è la possibilità di dare maggiore visibilità al proprio profilo nei feed altrui. Un’opzione apprezzata dalle persone più timide e magari meno propense alla tecnologia. La seconda è la cosiddetta Opzione Nasconditi: un modo per navigare nei profili di altri iscritti senza apparire nei loro risultati di ricerca. 

Un ultimo aspetto da sottolineare relativo ai costi di Lovoo è la possibilità di sbloccare funzionalità singole al di là dell’abbonamento. Per farlo l’app di dating mette a disposizione dei crediti proprietari. Questi crediti possono venire acquistati, ma anche guadagnati attraverso il completamento di piccole task

Accuse e vulnerabilità

dating online con lovoo

Shutterstock

La storia di Lovoo non è caratterizzata soltanto da successi, ma anche da vere e proprie crisi. Una su tutte quella del 2015, quando i suoi creatori vennero accusati di frode

L’ipotesi era che molti profili di sesso femminile iscritti all’app fossero fittizi. Che fossero stati realizzati automaticamente per stimolare l’interesse di nuovi utenti reali. Un’accusa molto grave, che però si è conclusa con un pagamento monetario e nessun accertamento di illeciti penali.

Una nuova crisi a tema sicurezza sarebbe esplosa nel 2019, quando dei giornalisti riuscirono a creare profili di movimento degli utenti. In questo caso l’accusa mossa era relativa alla possibilità di identificare con troppa accuratezza il luogo di lavoro o di residenza di un iscritto.

Lovoo ha risposto dimostrando che nessun utente può essere localizzato con precisione minore di 1.000 metri. Anche nel caso in cui le query ripetute vengano soppresse.

Per saperne di più: Migliori siti e app di incontri

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb