login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

La biografia di Demis Hassabis

Ascolta l'articolo

Demis Hassabis è tra i nomi più importanti nel mondo della tecnologia e dell’intelligenza artificiale. Ceo di Google DeepMind, scopriamo la sua biografia

Demis Hassabis Debby Wong / Shutterstock.com

Si chiama Demis Hassabis ed è una delle figure più apprezzate e conosciute nel panorama dell’intelligenza artificiale, dell’imprenditoria digitale e dell’innovazione tecnologia. Ma non finisce qui. Scacchista di talento riconosciuto, neuroscienziato, ricercatore e designer di videogiochi, è un vero e proprio portento che, tramite il suo apporto e il suo lavoro, ha rivoluzionato il modo in cui gli utenti usufruiscono del web ed eseguono numerose attività, sia professionali che personali.

Oggi è il CEO di Google DeepMind, la società di proprietà del gruppo Alphabet che mira a fondere la neuroscienza con i modelli di apprendimento automatico per poter realizzare un’intelligenza artificiale generale (AGI). L’obiettivo è quello di mettere a disposizione delle persone strumenti sempre più potenti e in grado di semplificare la risoluzione di problemi complessi.

Ma cosa ha portato Demis Hassabis a diventare ciò che è oggi? Il talento, senza dubbio, ma anche una determinazione e un impegno costante, che gli hanno permesso di avere una carriera straordinaria. Scopriamo la sua vita, a partire dall’infanzia, l’istruzione e i primi passi nel mondo della tecnologia.

L’infanzia, gli anni formativi e l’educazione di Demis Hassabis

intelligenza artificiale

Shutterstock

Nato a luglio del 1976 a Londra, nel Regno Unito, dimostra fin dalla giovane età un’intelligenza eccezionale e una profonda curiosità per tutto il mondo che lo circonda. A soli 13 anni diventa un campione di scacchi, stupendo tutti i suoi cari e coloro che si trovano ad assistere alle sue performance. Diventa rappresentante di diverse squadre inglesi, portandole alla vittoria in molte occasioni.

Cresce continuando a coltivare la passione per gli scacchi, a cui si aggiungerà ben presto anche quella per la programmazione informatica, segnando fin da subito quello che sarà il suo futuro e la sua carriera.

Dopo aver frequentato la Christ's College School, l’istruzione di Demis Hassabis non può che proseguire presso uno degli istituti universitari più importanti e prestigiosi del mondo, la University of Cambridge. Qui si dedica all’informatica e alle neuroscienze, discipline che attirano la sua curiosità e il suo interesse. 

Demis Hassabis continua a studiare con costanza, nonostante i successi lavorativi, e a impegnarsi in attività di ricerca

Si laurea nel 1997 in Informatica, ma la sua esperienza universitaria non si conclude qui. Hassabis continua ad impegnarsi negli studi nonostante una carriera che, subito dopo aver conseguito il titolo accademico, inizia a prendere il volo. Nel 2009 ottiene un dottorato in neuroscienze cognitive dall’University College di Londra e, successivamente, continua a fare attivitàdi ricerca ad Harvard e al MIT. 

I primi passi di Demis Hassabis nel mondo del lavoro: l’inizio della sua carriera

 

intelligenza artificiale

Shutterstock

Le ricerche di Demis Hassabis nel campo delle neuroscienze gli hanno permesso di distinguersi sia nel mondo accademico che in quello professionale. Diverse sono le pubblicazioni di alto livello e i riconoscimenti che ha ottenuto, svolgendo un lavoro pionieristico per ciò che riguarda l’intelligenza artificiale.

Nel 1998, a solo un anno dalla laurea, Hassabis fonda una società di videogiochi, dove lavora nelle vesti di programmatore, che riesce ad ottenere accordi con grandi realtà, come Eidos Interactive e Microsoft. L’azienda venne poi venduta nel 2005.

Dopo l’addio alla società di videogiochi, Demis Hassabis decide di dedicarsi totalmente alla ricerca e alla vita accademica, almeno fino al 2010. È questo l’anno in cui fonda, insieme a Shane Legg e a Mustafa Suleyman, una startup oggi conosciuta in tutto il mondo: DeepMind.

La società ha una progetto ambizioso, ossia la creazione di un’intelligenza artificiale Generale (AGI), estremamente potente e in grado di risolvere problemi complessi e di migliorare in modo rivoluzionare la vita delle persone. Iniziano, così, ad addestrare gli algoritmi e ad elaborare nuovi sistemi, convinti che un giorno la tecnologia riuscirà a superare le capacità umane e a sostituirsi all’uomo.

Nonostante queste premesse, Hassabis e i suoi soci sono sempre stati ben consapevoli dei rischi generati dall’intelligenza artificiale e, attraverso il loro lavoro, hanno sempre mirato a ridurne i pericoli.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

L’acquisizione di DeepMind da parte di Google e il ruolo di Demis Hassabis

 

deepmind di google

Koshiro K / Shutterstock.com

Dopo aver ottenuto cospicui investimenti da figure e imprenditori di spessore, come Elon Musk e Peter Thiel, la svolta arriva solo nel 2014, quando DeepMind viene acquisita da Google ed entra a far parte del gruppo Alphabet. La cifra dell’accordo sembrerebbe essere stata significativa, anche e mai svelta. A questo punto, e con le aziende più importanti pronte a fare grandi investimenti, il valore dell’intelligenza artificiale è ormai innegabile.

DeepMind, alcuni anni dopo la fondazione, viene acquisita da Google con un accordo dalle cifre tutt’oggi non conosciute. Oggi l’azienda fa parte del gruppo Alphabet ed è guidata da Demis Hassabis

Con DeepMind, Google lancia AlphaGo, un’intelligenza artificiale in grado di portare a termine un gioco estremamente complesso che richiedeva grandi abilità di problem solving, noto come Go. Lo strumento riuscì a sconfiggere il campione europeo e, poi, il campione mondiale. Dopo questo primo successo, DeepMind ha elaborato diversi sistemi di AI tutti altamente performanti.

Demis Hassabis, in virtù dei suoi studi, dei suoi progressi e delle sue innegabili capacità, è stato nominato CEO di Google DeepMind direttamente da Sundar Pichai, amministratore delegato di Google attualmente in carica. I due lavorano fianco a fianco per poter sviluppare nuovi sistemi in grado di migliorare e semplificare la vita delle persone.

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.