Vi piacerebbe “interagire” digitalmente con la vostra automobile ma, per vostra sfortuna e cruccio, non potete farlo? Nessuna paura, Automatic corre in vostro aiuto.

Automatic Link è uno smart driving assistant, ossia un piccolissimo dispositivo che mette in comunicazione il computer di bordo della vettura con il vostro smartphone Android o iPhone. L’installazione è semplicissima e il funzionamento immediato e intuitivo.

 

 

Come funziona? Dopo aver collegato il dispositivo all’automobile attraverso la presa collocata di solito al di sotto dello sterzo (la stessa usata dai meccanici per eseguire il check-up dell’auto), è necessario installare e lanciare l’app fornita insieme al dispositivo per metterlo in comunicazione con lo smartphone. In pochi secondi, il vostro iPhone o dispositivo mobile Android si collegherà con Automatic tramite la connettività Bluetooth 4.0 per interagire con il vostro mezzo.

Automatic vi aiuterà a guidare in maniera più intelligente (e non a caso viene definito smart assistant, assistente intelligente), fornendo dati sempre aggiornati sul consumo di carburante e sul vostro stile di guida. Al termine di ogni viaggio, la vostra guida verrà valutata e più alto sarà il voto ricevuto, maggiore la quantità di benzina risparmiata. Il viaggio verrà suddiviso in varie tappe, così che potrete analizzare in profondità la vostra condotta e correggere eventuali comportamenti poco efficienti. Vi dirà se avrete frenato o accelerato troppo bruscamente e vi redarguirà se avrete mantenuto una velocità di crociera troppo elevata: questi comportamenti aumentano il consumo di benzina e, di conseguenza, fanno spendere di più.

 

L'interfaccia grafica di Automatic

 

Non solo. Questo piccolo dispositivo vi aiuterà a “leggere” le spie luminose e gli allarmi attivati dalla vostra automobile. Si è accesa, ad esempio, la spia motore e non ne sapete il motivo? Automatic, decifrando i dati che arrivano dalla centralina elettronica dell’automobile, vi spiegherà in parole semplici cosa sta accadendo. E nel caso il problema sia serio e sia necessario l’intervento di un meccanico, vi segnalerà sulla mappa dov’è l’officina a voi più vicina. Nel caso rimaneste coinvolti in un incidente (il dispositivo è dotato di vari accelerometri che rilevano frenate troppo brusche), il dispositivo invierà una segnalazione automatica ai numeri di emergenza, per interventi più tempestivi e puntuali. Infine, vi aiuterà a ritrovare la automobile negli sconfinati parcheggi di centri commerciali o aeroporti.

Per ora è disponibile solo negli Stati Uniti, dove la distribuzione è stata rinviata al prossimo luglio a causa dell’elevato numero di ordinativi e dovrebbe essere compatibile con tutti i modelli di automobile a benzina costruiti dal 1996 a oggi. Non è ancora dato sapere quando avverrà lo sbarco in Europa, ma visto il successo cui sta andando incontro negli Usa, c’è da scommettere che non tarderà ad arrivare anche nel Vecchio Continente.

 

23 aprile 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb