Non solo iPhone 6 nei piani futuri di Apple. Voci che rimbalzano dagli Stati Uniti parlano di un iPad “maxi” da 12,9 pollici in fase di progettazione e pronto per essere lanciato sul mercato tra la prima e la seconda metà del 2015. Non si tratta certo di una novità: voci di un iPad con display ben oltre i 10 pollici si rincorrono da tempo e più di qualche fonte sosteneva che dovesse arrivare già nel corso di quest'anno. A riportare l'ultima indiscrezione, però, è il quotidiano finanziario Bloomberg, solitamente sempre ben informato su ciò che accade dalle parti di Cupertino. La voce, dunque, acquisisce un po' più di forza rispetto al passato, anche se Bloomberg non ci ha sempre preso con le tempistiche.

iPad maxi

Non che il quotidiano finanziario sia stato particolarmente prodigo di particolari, in questa occasione. Nel report a firma di Tim Culpan, Adam Satariano e Ian King sono riportate dichiarazioni di “persone informate sui fatti” che preferiscono, però, restare anonime perché i dettagli dell'operazione non sono ancora pubblici. Apple sarebbe impegnata da oltre un anno con i suoi fornitori asiatici nella produzione di display più grandi per tutta la sua linea di prodotti. E mentre due modelli di iPhone più grandi del solito sono già in produzione (non senza problemi) tra poco dovrebbe arrivare il momento dell'iPad. La produzione di massa del maxi iPad dovrebbe iniziare nel primo trimestre 2015, per essere presentato e messo in vendita qualche settimana dopo.

 

Un rendering dell'iPad Maxi

 

Modello business

I potenziali acquirenti di questo nuovo modello potrebbero “nascondersi” nella cosiddetta fascia “business”, ovvero tra coloro che utilizzano laptop o tablet per motivi di lavoro. In particolare, viste le dimensioni, il nuovo iPad andrebbe a insidiare molto da vicino il mercato dei laptop, offrendo agli utenti la possibilità di avere un dispositivo leggero, portatile e touch senza dover rinunciare a uno schermo di dimensioni adeguate. Un iPad più grande, inoltre, potrebbe sfruttare il multitasking che Apple dovrebbe introdurre con l'avvento di iOS 8: gli utenti potrebbero lavorare con due o più schede affiancate e non sentire la “mancanza” di un laptop.

Terremoto

La mossa Apple arriva in uno dei momenti peggiori per la sua linea tablet. Gli iPad, infatti, sembrano non godere più dei favori dei consumatori e, negli ultimi due trimestri, la casa di Cupertino ha visto scendere sia la propria fetta di mercato sia il numero totale di dispositivi venduti. I numeri del secondo trimestre 2014 sono impietosi: a fronte di un mercato globale in crescita del 4% circa e con Samsung che vende circa 3 milioni di dispositivi in più rispetto a 12 mesi prima (un aumento del 32% anno su anno), Apple vede scendere del 16% la sua quota di mercato.

 

Dati di vendita tablet secondo trimestre 2014

 

Recentemente è dovuto intervenire lo stesso Tim Cook, ricordando agli investitori e agli azionisti che il mercato dei tablet è ancora piuttosto “acerbo” e ci sono ampi spazi di manovra per correggere la rotta. “Ci sono ancora molte innovazioni e migliorie che possono essere apportate all'iPad ed è nostra intenzione muoverci in questa direzione” ha affermato il CEO Apple non più di qualche mese fa. Rientra in quest'ottica anche il recente accordo sottoscritto con IBM, che dovrebbe permettere alla casa di Cupertino di crescere proprio nel settore business.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb