login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

App IO, come funziona cosa si può fare

Ascolta l'articolo

L’App IO semplifica l’accesso dei cittadini ai servizi digitali garantiti dalla Pubblica Amministrazione: vediamo cos’è e come funziona l’innovativa piattaforma

App IO Shutterstock

L’app IO nasce per garantire lo sviluppo dei servizi digitali per il cittadino e da aprile 2020 è disponibile gratuitamente su smartphone e tablet Android e iOS.

L’applicazione è un progetto in costante evoluzione, così come si rinnovano tutte le funzioni a cui è possibile accedere tramite il portale. Al momento, funge da anello di congiunzione tra cittadini e Pubblica Amministrazione, semplificando l’accesso a tutti quei servizi telematici garantiti da quest’ultima. Naturalmente molte delle caratteristiche del sistema sono ancora in fase sperimentale e occorrerà ancora del tempo prima di poter sfruttare al meglio tutte le potenzialità di IO.

Vediamo come funziona questa applicazione e a cosa si può avere accesso.

App IO, come funziona e quali sono i servizi disponibili

AppIO

Screenshot Fastweb Plus

Questo strumento offre diverse tipologie di servizi che possono essere distinti in nazionali e locali. Naturalmente molti di questi cambieranno in base alla regione o alla provincia di residenza, perché alcune caratteristiche sono a discrezione delle amministrazioni locali. Per saperne di più è opportuno consultare il sito della propria regione o del proprio comune di residenza.

Tramite l’app IO gli enti pubblici potranno inviare al cittadino notifiche e avvisi sulle scadenze e sui pagamenti di imposte e tributi. L’applicazione sincronizzerà automaticamente le incombenze con lo smartphone, che avviserà l’utente tramite i classici reminder già utilizzati per altri programmi.

Oltretutto tramite quest’App, è possibile accedere direttamente al servizio pagoPA e versare i tributi in maniera facile, sicura e totalmente tracciabile. Nel caso l’avviso di pagamento fosse arrivato in formato cartaceo è possibile inquadrare il QR Code sul bollettino e pagare direttamente tramite l’applicazione.

La piattaforma può essere utilizzata anche come archivio per i propri documenti personali come Carta d’Identità Elettronica, Patente digitale, Codice Fiscale e Tessera Sanitaria, col sistema che includerà al suo interno le copie di tali documenti da utilizzare esattamente come si utilizza la loro controparte cartacea. 

Vantaggi dell’App IO

app io da smartphone

Shutterstock

Lo scopo principale di questa applicazione è semplificare l’accesso per i cittadini alle attività degli Enti Pubblici e compatibili con IO. Questo porta a molteplici vantaggi tra cui un’interazione semplificata con tutti i soggetti della Pubblica Amministrazione e i loro servizi, la possibilità di tenere traccia ed archiviare tutte le comunicazioni con tali enti sul proprio smartphone, una buona personalizzazione dei servizi che, per la prima volta, diventano davvero a misura di cittadino, pagamenti più semplici, veloci ed estremamente sicuri grazie al sistema pagoPA.

Lo scopo ultimo dell’App IO, insomma, è cercare di centralizzare ulteriormente tutto ciò che riguarda la Pubblica Amministrazione e consentire un rapporto più diretto coi cittadini e con i loro bisogni. Ottimisticamente tramite questo sistema sarà possibile (in futuro) gestire tutte quelle incombenze che al momento richiedono ancora un ufficio fisico o la permanenza su siti macchinosi e poco intuitivi. 

App IO e Green Pass

AppIo e Green Pass

MikeDotta / Shutterstock.com

Tra le funzioni di maggior successo dell’App IO, c’è quella che riguarda la Certificazione Verde COVID-19 (EU Digital Covid Certificate), meglio nota come Green Pass. L’applicazione invierà una notifica all’utente ogni volta che sarà disponibile un nuovo certificato a suo nome, una volta cliccato sul messaggio la certificazione verrà scaricata in automatico, salvando all’interno della piattaforma il QR Code del Green Pass.

Oltretutto il certificato può essere anche salvato nella galleria del telefono come se fosse un’immagine qualsiasi ed essere mostrato molto più rapidamente. Naturalmente oggi non è più obbligatorio esibire tale documentazione ma, durante le prime ondate di Covid, l’applicazione ha avuto una crescita vertiginosa proprio grazie a questa funzione.

Per stampare il Green Pass dall’App IO, è sufficiente scaricarlo in formato JPG e procedere come se si stampasse una normalissima foto; in alternativa può essere condiviso con altri dispositivi via mail, tramite i social o attraverso le comuni piattaforme di messaggistica.

Come installare e utilizzare l’app IO 

App IO

Screenshot Fastweb Plus

Prima di procedere con l’installazione dell’app IO, bisogna ricordare che è obbligatorio essere in possesso dell’identità digitale SPID o della Carta d’Identità Elettronica (CIE), che può essere richiesta al proprio comune di residenza. 

Per prima cosa occorre scaricare l’applicazione dal proprio store di riferimento. Una volta terminate le procedure è occorrerà effettuare il primo accesso, scegliendo nella pagina di login il metodo di autenticazione tramite CIE o SPID. 

Nel caso di accesso tramite CIE l’utente dovrà inserire i dati richiesti dal sistema e procedere con l’accesso.

Con SPID, invece, occorrerà selezionare il provider con il quale si è registrata l’identità elettronica, inserire e-mail e password e autenticare l’accesso tramite l’applicazione proprietaria dell’identity provider.

Nel caso di Poste Italiane, ad esempio, occorrerà autorizzare l’utente tramite l’applicazione PosteID. A questo punto sarà necessario accettare i termini e le condizioni d’uso dell’applicazione e impostare un PIN per gli accessi successivi. Una volta confermato l’indirizzo di posta elettronica non resta che rientrare nell’applicazione e cominciare a utilizzare i servizi al suo interno.

L’App IO nasce per mettere in collegamento i cittadini con la Pubblica Amministrazione, semplificando l’accesso ai servizi digitali disponibili

Nella sezione portafoglio dell’App IO l’utente potrà inserire l’IBAN delle carte di credito/debito e tutto ciò che riguarda i servizi di pagamento, come BancomatPay, EasyPol e Satispay; in questo modo potrà effettuare qualsiasi operazione rapidamente e senza inserire ogni volta i dati necessari. In questa sezione si avrà anche la possibilità di effettuare pagamenti tramite il QR Code presente sui bollettini cartacei. 

Sempre nella sezione portafoglio è possibile iscriversi al Cashback di stato, il programma del governo disponibile da dicembre 2020 che consente di ricevere un rimborso del 10% per ogni acquisto effettuato con pagamento elettronico. Al momento il servizio resterà attivo per tutto il 2022, ma non ci sono ancora indicazioni su un eventuale rinnovo nel 2023.

Nella terza sezione dell’applicazione si può trovare l’elenco di tutti i servizi della Pubblica Amministrazione disponibile sull’App IO. L’utente può filtrare tali servizi per area geografica e trovare quelli disponibili nella propria regione di residenza.

Nella sezione Profilo, invece, è possibile modificare le impostazioni dell’applicazione e selezionare ulteriori modalità di accesso, come l’impronta digitale o Face ID.

Per saperne di più: Cos'è lo SPID, la guida completa

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa