login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

SOS emergenze di Android sta creando problemi alle forze dell’ordine

Ascolta l'articolo

Il sistema SOS emergenze di Android sta generando un numero record di chiamate inviate per errore alle forze dell’ordine. Google è al lavoro per sistemarlo

numero di emergenza Vicky Jirayu / Shutterstock.com

Incredibile, ma vero: il sistema SOS emergenze di Android sta creando problemi sensibili alle forze dell’ordine. Più precisamente a quelle del Regno Unito, che hanno evidenziato un numero preoccupante di chiamate recapitate al 999: l’equivalente britannico del Numero Unico Europeo per le Emergenze (NUE) 112.

La notizia è stata confermata dalla BBC e sembra riguardare esclusivamente l’aggiornamento 12 di Android. Il sistema operativo mobile permette infatti di effettuare una chiamata di emergenza anche senza passare per il touchscreen. Questa funzione però starebbe portando a un eccesso di chiamate di emergenza generate per errore

Cosa sono e come funzionano le chiamate di emergenza

La funzione SOS per chiamate di emergenza è ormai disponibile nei principali sistemi operativi mobile: a partire da Android, fino ad arrivare ad Emergency SOS per iPhone. Le modalità di esecuzione possono variare, ma la sostanza è grossomodo la stessa: si tratta infatti di una serie di servizi legati alla gestione di situazioni di pericolo che potrebbero coinvolgere il proprietario del dispositivo. 

Una di queste funzioni è la geolocalizzazione, un’altra è la chiamata automatica a numeri come i sopracitati 112 e 999. Nel caso di Android 12, gli utenti possono far partire una telefonata di emergenza con la semplice pressione del tasto di accensione del dispositivo

A ciò si aggiunge un’app dedicata alla gestione delle emergenze, in cui l'utente può inserire informazioni varie ed eventuali. Ad esempio una lista di contatti stretti, da avvisare automaticamente qualora il dispositivo rilevi condizioni di pericolo. Ma anche dati personali come il gruppo sanguigno, liste di eventuali farmaci in assunzioni, allergie e intolleranze.

Tutti i dati di cui sopra sono pensati per informare rapidamente chi di dovere, nel caso in cui l’utente non sia nella condizione di parlare. Si pensi in tal senso a un qualsiasi incidente, che potrebbe portare a una perdita momentanea di coscienza

Chiamate di emergenza fasulle al 999

Il servizio di Android 12 che sta creando problemi alle forze dell’ordine è proprio la chiamata di emergenza. L’utente non deve fare altro che premere il tasto di accensione del dispositivo per cinque volte consecutive: in questo modo farà partire un conto alla rovescia e successivamente una telefonata indirizzata al numero di riferimento. 

Il problema è che nel Regno Unito fin troppi utenti stanno facendo partire chiamate di emergenza al 999 per errore. Spesso senza neanche rendersene conto, e quindi senza avere modo di annullare la chiamata per tempo. 

Il risultato sono centinaia di telefonate che finiscono per risultare semplicemente un falso allarme. Il National Police Chiefs Council britannico avrebbe confermato che nell’arco di una sola notte, è possibile ricevere oltre 150 chiamate silenziose effettuate per errore. Chiamate che rischiano di affaticare centralini e operatori, facendo perdere tempo prezioso a chi ha davvero bisogno di un qualsiasi servizio di emergenza. 

Non sorprende dunque che Google abbia preso molto seriamente la segnalazione. Il team di Mountain View ha dichiarato di essere al lavoro per la release di una fix nel minor tempo possibile. 

Per saperne di piùAndroid, caratteristiche del sistema operativo

A cura di Cultur-e
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Instagram
Sai che Fastweb Plus è anche su Instagram?
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.