login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Perché non installare la beta di iOS 17, cosa devi sapere

Ascolta l'articolo

iOS 17, disponibile la prima beta del nuovo sistema operativo di Apple in arrivo in autunno. Ecco perché è bene non installare questa release sul proprio iPhone

ios17 Poetra.RH / Shutterstock.com

Nel corso della WWDC 2023, Apple ha annunciato ufficialmente l’arrivo di iOS 17.

Al momento, il rilascio globale è previsto solo per il prossimo autunno ma è già possibile testare una prima versione beta del sistema operativo disponibile solo per gli sviluppatori.

Questa release permette di dare una prima occhiata ad alcune delle nuove funzionalità rivelate da Apple durante il suo evento di presentazione, tuttavia ci sono alcune controindicazioni per cui potrebbe non essere consigliabile provare in anteprima la nuova release di iOS.

Scopriamo di più al riguardo.

iOS 17 beta, perché non bisogna installare il sistema operativo

Dato che iOS 17 è ancora in fase di sviluppo, provare la beta potrebbe essere un’arma a doppio taglio.

Per gli sviluppatori di App, il download di questa versione di iOS consentirebbe di preparare il proprio software per l’arrivo del sistema operativo. E questo potrebbe essere un vantaggio.

Tuttavia per tutti gli altri utenti, il consiglio è di aspettare fino alla release ufficiale di Apple che dovrebbe vedere la luce, come già detto, in autunno assieme al prossimo iPhone 15.

Il perché è molto semplice: generalmente queste versioni non complete limitano il funzionamento dell’iPhone e molte delle caratteristiche potrebbero non funzionare a dovere. 

Perciò se una beta del sistema operativo venisse installata sullo smartphone principale, quello da usare cioè nella vita di tutti i giorni, potrebbero sorgere non pochi problemi anche per le attività più “banali” come navigare sul web o inviare messaggi ai propri contatti.

Oltretutto queste release presentano anche molti bug che potrebbero rendere impossibile utilizzare lo smartphone e le diverse applicazioni installate.

Infine, non è raro che in una versione non definitiva di iOS la batteria si scarichi velocemente

Naturalmente queste sono eventualità di cui gli sviluppatori sono consapevoli ma, gli utenti “normali” potrebbero non esserne a conoscenza e minare “per sempre” l’integrità del proprio iPhone. Almeno fino a che non arriverà ufficialmente iOS 17.

Come ritornare a iOS 16

Per tutti coloro che hanno eseguito l'aggiornamento alla beta per sviluppatori di iOS 17 bisogna sapere che è possibile effettuare un downgrade alla versione precedente di iOS, a patto che sia stato eseguito un backup a iOS 16.

Perciò, prima di scaricare e installare iOS 17, è bene assicurarsi di aver creato un backup della precedente versione del sistema operativo.

Per farlo si può usare iCloud ma, è bene sapere, che Apple tiene solo un singolo backup alla volta (per ogni dispositivo), quindi se l’utente avesse fatto un backup a una versione successiva di iOS 16, questo avrà sicuramente preso il posto della precedente.

Come ulteriore precauzione, è possibile anche utilizzare un computer per creare un backup di iOS 16, utilizzando iTunes o Finder. 

Questo backup verrà salvato come file sul computer e potrà quindi essere ripristinato in qualsiasi momento.

Per saperne di piùIOS, caratteristiche del sistema operativo Apple

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa