Il primo grande lancio di telefoni di agosto è stato annullato senza alcun preavviso e proprio all'ultimo minuto. Azienda protagonista della situazione è Motorola, che aveva fissato al 2 agosto un evento in cui avrebbe presentato i suoi nuovi smartphone top di gamma, il Motorola Razr 2022 e il X30 Pro, conosciuto anche col nome di Edge 30 Ultra. Evento che invece non si è più svolto.

L’azienda ha trascorso le ultime settimane a preannunciare l’arrivo dei due nuovi dispositivi. Nella giornata del 2 agosto era previsto un evento in Cina, durante il quale Motorola avrebbe dovuto svelare entrambi i telefoni. L'evento era fissato per le 7:30, ma poche ore prima dell’inizio del lancio la società ha annunciato che sarebbe stato cancellato.

Motorola: il primo caso di cancellazione improvvisa di un lancio

Il primo a dare l’allerta è stato il direttore generale di Lenovo per la Cina, Chen Jin, che ha comunicato la decisione di annullare l’evento online due ore e mezza prima del suo inizio tramite un post su Weibo tramite Android Authority.

Con il suo messaggio Chen Jin avvisa tutti i suoi follower del grande dispiacere provato nell’informare il pubblico che il lancio dei nuovi prodotti era stato annullato. Il direttore generale ha poi espresso la propria speranza nel riuscire a rendere disponibili nuovi prodotti Motorola per tutti i fan del marchio, concludendo il messaggio dichiarando con fermezza di essere ancora l’azienda tanto amata da moltissimi utenti cinesi.

Non è stata data alcuna motivazione riguardo la cancellazione dell’evento, che rimane ancora all’oscuro per tutti gli appassionati.

I canali ufficiali di Motorola devono ancora fornire un preciso motivo per l'evento cancellato e la testata Android Police ha già richiesto all’azienda ulteriori dettagli.

Perché Motorola ha deciso di cancellare l’evento

L'evento di lancio era stato creato appositamente per il mercato cinese e ci si aspettava che questi smartphone avrebbero debuttato in Cina prima di arrivare in un secondo momento sul mercato globale.

Sebbene Motorola non abbia ancora condiviso le ragioni della cancellazione, bisogna tenere in considerazione che nell’ultimo periodo sono aumentate le tensioni in Cina. Inoltre, proprio in questi giorni è prevista la visita a Taiwan della Presidentessa della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi.

Il governo cinese ha immediatamente reagito, dichiarando che gli Stati Uniti pagheranno il prezzo per la visita. Dal canto suo, la Casa Bianca non ha per ora appoggiato la mossa di Pelosi. Non è certo che questi due eventi siano correlati, ma le probabilità che Motorola abbia deciso di ritardare il suo lancio a causa di queste tensioni sono molto alte.

Bisogna ricordare che la Cina rivendica da lungo tempo l’isola come parte del proprio territorio. Inoltre, a Taiwan ci sono le sedi di gran parte delle aziende che si occupano di industria elettronica, che si ritroverebbero nel bel mezzo di un fuoco incrociato tra le due potenze mondiali.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb