Dalle lamentele in rete di alcuni early adopter che si trovano per primi a familiarizzare con la nuova gamma diiPhone 14 Pro e 14 Pro Max, sembra che alcune unità mostrino un comportamento anomalo della fotocamera con l'interfaccia di registrazione su alcuni social network.

Malfunzionamento che mina le grandi aspettative di chi ha acquistato i nuovi iPhone, presentati come “la linea Pro più evoluta di sempre”. E visto che non si tratta di casi isolati, il colosso di Cupertino sta correndo ai ripari.

La fotocamera traballa e fa rumore

Instagram, TikTok e Snapchatsono le principali colpevoli di un effetto “tremolio” nelle immagini. Cercando di registrare o fotografare qualcosa con queste app social, alcuni utenti hanno riscontrato che il nuovo obiettivo principale da 48 megapixel vibra in maniera preoccupante: l'inquadratura è confusa e gli oggetti sfumati. Tra le segnalazioni, alcuni utenti lamentano addirittura un rumore fisico nella fotocamera quando provano a registrare un TikTok. 

Palese che qualcosa non vada, ma ancora non è chiara quale possa essere la ragione: se un'incompatibilità tra il nuovo obiettivo e le applicazioni in questione (magari non aggiornate all'ultima versione disponibile) oppure un problema hardware che interessa solo alcune unità.

Tutto liscio con la fotocamera di serie

L'aspetto che scongiura quest'ultima ipotesi è che il problema non si verifica quando si prova a scattare una foto con l’app nativa Fotocamera. Se a difettare fosse la stabilizzazione ottica delle immagini di alcune unità di 14 Pro e Pro Max, allora il comportamento anomalo dovrebbe verificarsi un po' ovunque, e non solamente su alcune app.

Potrebbe dunque darsi che si tratti soltanto di un inconveniente software e probabilmente con un nuovo aggiornamento delle suddette applicazioni si risolverà.

In buona sostanza, è probabile che le app non riescano a dialogare bene con il sistema di stabilizzazione che, di conseguenza, "impazzisce" e causa il forte tremolio delle immagini. 

Non si sa, però, se questo problema dipenda dal codice del sistema operativo o da quello delle app. Tuttavia, considerando il fatto che diverse app di terze parti riscontrano lo stesso bug, non è da escludere che il problema lo debba trovare e risolvere Apple, non gli sviluppatori indipendenti.

La risposta di Apple

Nell’attesa che il colosso di Cupertino risolva al più presto l’intoppo, a chi ha evidenziato la circostanza in un Apple Store pare sia stata proposta la sostituzione con un dispositivo nuovo, cosa che spesso e volentieri ha risolto il problema: le unità coinvolte non sembrano essere molte per ora.

Chii si è rivolto all'account Twitter di assistenza @AppleSupport, invece, ha ricevuto in risposta domande e guide per riavviare lo smartphone. Luke Miani, uno youtuber molto seguito, ha documentato la circostanza in uno dei suoi video e anche a lui, un Apple Store ha proposto la sostituzione.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb