L’acronimo VoLTE sta per “Voice over Long Term Evolution” e fa riferimento a una tecnologia che sfrutta la rete LTE (4G) per effettuare chiamate vocali. Un vero e proprio salto di qualità rispetto alle reti 2G o 3G utilizzate in precedenza. 

Il VoLTE è stato definito ufficialmente nel marzo del 2013 e da allora è stato integrato in un numero sempre maggiore di smartphone. Può essere attivato o disattivato sulla stragrande maggioranza di dispositivi recenti, a prescindere dal loro sistema operativo. Infatti sia Android che iOS permettono di accedere a una voce dedicata. 

Le ragioni che possono portare un utente a accendere o spegnere il Voice over LTE sono molteplici. Da una parte l’utilizzo del VoLTE garantisce una maggiore qualità della chiamata vocale

Questa tecnologia infatti riesce a utilizzare uno spettro di banda più ampio. I principali vantaggi del VoLTE una voce molto più fedele rispetto all’originale e, più in generale, un sonoro più nitido e più isolato dal rumore circostante. 

Allo stesso tempo però alcuni utenti finiscono col soffrire dei problemi di comunicazione assenti ricorrendo a una configurazione LTE “classica”. Può capitare infatti che lo smartphone passi in continuazione da una tecnologia all’altra. Specie nel caso in cui la copertura 4G non sia sufficientemente diffusa nell’area di riferimento.

Per abilitare o disabilitare il VoLTE su sistema operativo Android bisogna seguire un percorso dedicato in base al proprio smartphone: ad esempio la procedura degli Huawei è diversa rispetto a quella degli Xiaomi. Un discorso a parte lo merita Samsung, visto che i suoi smartphone più recenti non permettono di intervenire direttamente su questa configurazione LTE. 

Su iOS il discorso è leggermente differente. Il Voice over Long Term Evolution è stato integrato in tutti i modelli più moderni di iPhone. Per attivarlo o disattivarlo basta passare per l’icona delle “Impostazioni” ed effettuare un paio di tap. 

  • 1. Configurazione VoLTE su Android
    Configurazione VoLTE su Android

    Il processo di attivazione o disattivazione del Voice over LTE su Android non è necessariamente sempre uguale. Molto dipende dal modello di smartphone in proprio possesso. 

    Va poi tenuto in considerazione anche l’operatore telefonico selezionato, specie nel caso in cui sia anche il rivenditore del device mobile che si utilizza. Alcune offerte prevedono una configurazione LTE con VoLTE attivo di default

    Altre invece prevedono che il Voice over Long Term Evolution sia disattivato. In questo caso sarà necessario l’intervento di un utente che configura il dispositivo in modo da potere sfruttare questa tecnologia.

    Per potere intervenire sul VoLTE bisogna comunque partire dalle Impostazioni. Per trovarle è sufficiente individuare la classica icona a forma di ingranaggio, condivisa dalla stragrande maggioranza degli smartphone sul mercato. 

    A questo punto bisogna riuscire ad arrivare alle impostazioni relative alla propria scheda SIM. E qui i singoli passaggi si fanno differenti di modello in modello. Ad esempio su smartphone Huawei bisogna fare tap sulla voce “Reti mobili” e poi sulla voce “Dati mobili”.

    A questo punto si arriva alle “Impostazioni della SIM” ed è possibile switchare l’interruttore “Chiamate VoLTE” sullo stato di ON o di OFF. Su dispositivi Xiaomi il processo è grosso modo lo stesso. Si parte dal menù delle “Impostazioni” e si fa tap sulla voce “Schede SIM e reti mobili”.

    Successivamente, nella parte alta della schermata, si dovrebbero vedere dei riquadri dedicati alle SIM inserite nello smartphone. Cliccando su quella che sta venendo utilizzata si accede al sotto-menù “Impostazioni SIM”. Qui è possibile individuare la voce “Utilizza VoLTE”, switchando l’interruttore sullo stato che si desidera (ON o OFF). 

    Nel caso degli smartphone Samsung le cose si fanno invece un po’ più complicate. I proprietari di dispositivi meno recenti possono attivare o disattivare il Voice over LTE passando per “Impostazioni” e successivamente per “Impostazioni chiamata vocale in uscita”. A questo punto c’è una casella che può essere spuntata o meno di nome “Non usare VoLTE”. 

    I modelli di smartphone Samsung più moderni non permettono di intervenire manualmente su questa specifica configurazione LTE. Il Voice over Long Term Evolution viene attivato di default se disponibile e non può essere disabilitato dall’utente. 

    Si può comunque provare a intervenire attraverso un’app esterna di nome “Samsung Band Selection”. Questo software permette l’accesso a tutta una serie di menù e voci nascoste di Android. 

    All’interno dell’app, la voce “More network settings” permette di accedere alle schede SIM inserite nel dispositivo mobile. A questo punto potrebbe essere visibile una voce relativa all’uso del VoLTE, ma tutto dipende dal singolo modello di smartphone e dall’aggiornamento del sistema operativo.

  • 2. Configurazione VoLTE su iOS
    Configurazione VoLTE su iOS

    Abilitare o disabilitare il VoLTE su iOS è molto semplice. Anche in questo caso però molto dipende dal modello di iPhonein proprio possesso e dall’aggiornamento del sistema operativo. 

    I dispositivi più moderni realizzati da Apple hanno implementato il supporto alla tecnologia Voice over LTE e permettono di attivarla o di disattivarla in pochi semplici passaggi.

    Si parte da un tap sulla voce delle “Impostazioni”, che può essere raggiunta sia dalla schermata principale che dalla “Libreria app”. Anche nel mondo iOS questa voce è rappresentata dalla classica icona a forma di ingranaggio.

    A questo punto bisogna toccare la voce “Cellulare” e successivamente la voce “Opzioni dati cellulare”. A questo punto si accede a una nuova sezione di nome “Voce e dati”. Da qui è possibile intervenire sul VoLTE, switchando su una levetta dedicata da ON a OFF o viceversa.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb