login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

Android, come rendere sicuro il proprio smartphone

Ascolta l'articolo

Come rendere sicuri i device Android e proteggerli efficacemente da minacce di qualsiasi entità. La guida per prendersi cura della sicurezza dello smartphone

schermata smartphone android rafapress / Shutterstock

Smartphone e tablet sono diventati ormai strumenti indispensabili nella vita delle persone che, ormai, li utilizzano per tutte quelle attività che prima erano esclusiva dei computer.

Naturalmente, anche i criminali informatici hanno dovuto “adattarsi al cambiamento” e anche le minacce informatiche sono cambiate profondamente, spostando la loro area di interesse verso i dispositivi mobile.

Perciò negli ultimi anni è stato possibile assistere a un numero sempre maggiore di malware pensati per i smartphone e tablet Android, con sempre più cybercriminali che si specializzano nella ricerca di falle e vulnerabilità del sistema, nel tentativo di ingannare gli utenti ignari.

Per questo motivo c’è bisogno di nuove misure di difesa per tenere al sicuro il proprio smartphone Android, scopriamo quali.

Eseguire sempre gli aggiornamenti 

schermo smartphone installazione

Credits TY Lim / Shutterstock

Gli aggiornamenti (sia delle App che del sistema operativo) sono il modo più efficiente per proteggere il proprio smartphone Android, evitando che le varie minacce del web possano minarne il funzionamento.

Questi aggiornamenti sono rilasciati sia dagli sviluppatori di terze parti che da Google stesso e vanno a risolvere eventuali bug o falle nei sistemi di protezione che potrebbero agevolare l’ingresso di malintenzionati digitali nel dispositivo.

Aggiornare il proprio dispositivo Android è un modo per avere sempre la versione più recente del software con i migliori sistemi di protezione sviluppati

Naturalmente questi update arrivano di continuo (a patto che il dispositivo possa ancora riceverne) ma starà all’utente accettarli e installarli, rafforzando le misure di sicurezza dello smartphone o del tablet.

Nel caso di dispositivi troppo obsoleti, dopo qualche tempo non sarà più possibile ricevere questi aggiornamenti e sarebbe, quindi, opportuno pensare di acquistare un nuovo device.

Installare solo App dal Google Play Store

schermata google play

Credits rafapress / Shutterstock

Il Google Play Store, come ben noto, non è l'unico luogo dove trovare applicazioni da installare sul proprio smartphone Android. 

Sul web, infatti, esistono decine e decine di store alternativi (più o meno legali) che consentono di scaricare file .apk che possono essere installati sul device con sistema operativo di Big G.

Installare un’applicazione da uno store alternativo al Google Play Store potrebbe esporre lo smartphone a virus e malware che potrebbero minacciare l‘integrità del device

Naturalmente su questi store alternativi non ci sono garanzie e misure di sicurezza, può capitare, quindi, che dietro un'App scaricata da fonti non ufficiali si nasconda un malware utilizzato poi dai cybercriminali per introdursi all'interno del dispositivo.

Perciò, caso si vogliano installare applicazioni da store non ufficiali (dopo aver attivato l'installazione da fonti sconosciute) è bene ricordare che non sono garantite le stesse misure di sicurezza del Google Play Store e che, quindi, è una scelta da fare a proprio rischio e pericolo.

Utilizzare un password manager

smartphone password manager

Credits  OpturaDesign / Shutterstock

Come ormai risaputo è buona norma utilizzare password differenti (possibilmente alfanumeriche) per ognuno degli account in possesso. 

Ovviamente, così facendo ci sarà bisogno di ricordare a memoria tutte le credenziali in uso e, in caso di diversi profili, potrebbe non essere la cosa più semplice del mondo.

Un password manager permette di tenere al sicuro le proprie credenziali di accesso archiviandole all’interno di un cloud a prova di intrusione

La soluzione è utilizzare un password manager (anche uno di quelli gratuiti) che si occuperà di tenere al sicuro tutte le chiavi d’accesso e aiuterà gli utenti a creare password sicure e inespugnabili.

La soluzione perfetta per proteggere i propri account e accedere ai vari siti in maniera sicura e senza il rischio che qualcuno vada a trafugare i dati personali al loro interno.

Utilizzare l'autenticazione a 2 fattori

smartphone tablet autenticazione due fattori

Credits Shutterstock

Utilizzare una password considerata sicura non sempre è sinonimo di inviolabilità dell'account. 

Può accadere, infatti, che qualcuno dall’esterno riesca a bucare i database di un servizio e trafugare ugualmente molte informazioni personali.

L’autenticazione a due fattore aggiunge un ulteriore livello di protezione a un account, rendendo impossibili gli accessi non autorizzati

Si può pensare, allora, di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza, attivando l'autenticazione a due fattori

Si tratta di un sistema offerto ormai dalla stragrande maggioranza dei servizi online: dopo aver effettuato il login a un sito, viene richiesto un ulteriore codice numerico casuale, inviato tramite SMS a un numero certificato o generato da un'App ad hoc.

Un’ottima soluzione, facile e veloce, per garantire una modalità di accesso ancora più sicura.

Assicurarsi che Trova il mio telefono sia attivo

smartphone app google

Credits sdx15 / Shutterstock

Smarrire il telefono o subire un furto è qualcosa che può destabilizzare perché al suo interno è racchiusa, veramente, tutta la vita degli utenti.

Fortunatamente, però, Google mette a disposizione alcuni strumenti che consentono di ritrovare un dispositivo personale, mostrando la sua posizione su Google Maps.

Si tratta di Trova il mio dispositivo, che oltretuttoconsente anche di bloccare il device in questione rendendolo inutilizzabile, oppure di fargli emettere un suono in caso sia stato smarrito dentro casa. 

Trova il mio dispositivo consente di rintracciare un device smarrito o rubato oppure di bloccarlo per renderlo inutilizzabile

Chiaramente per funzionare adeguatamente il telefono deve avere accesso sia alla geolocalizzazione che a Internet e poi è una funzione che deve essere attivata prima di perdere il dispositivo.

Per verificare lo stato della funzionalità, basta andare nelle impostazioni di Google e, alla scheda Sicurezza, entrare nella sezione Trova il mio dispositivo.

Google Play Protect

smartphone schermata google play protect

Credits dennizn / Shutterstock

Da Android 8.0, Google ha inserito all'interno del Play Store uno strumento di protezione chiamato Google Play Protect, che analizza in autonomia le App e lo smartphone avvisando l’utente di eventuali problemi di sicurezza.

Generalmente è attivo sempre ma, per verificare il suo funzionamento, basta andare nella scheda Sicurezza delle impostazioni di Google e, facendo tap su Google Play Protect, verificare che tutto funzioni correttamente.

Per saperne di più: Android, caratteristiche del sistema operativo

A cura di Cultur-e

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa