Da qualche tempo c’è una particolare tendenza che vede protagonista l’App Note di iOS: diversi utenti la utilizzerebbero per inviare delle note condivise su iPhone. 

Naturalmente l’applicazione non è stata sviluppata per questo scopo, eppure permette la condivisione di file di testo. Qualche piccola accortezza e un po’ di creatività possono renderla una piattaforma di messaggistica a tutti gli effetti ma, soprattutto, insospettabilerispetto ai classici Signal, Snapchat e Telegram.

  • 1. Che cos’è l’App Note di iOS?
    App Note di iOS

    Screenshot Fastweb Plus

    L’applicazione altro non è che un semplice block notes digitale, che l’utente può sfruttare a proprio piacimento per prendere appunti, fare una lista di cose da acquistare, fare resoconti sulle spese e molto altro.

    Tutte funzioni piuttosto elementari che da tempo immemore sono presenti sulla maggior parte dei modelli di smartphone sul mercato. Eppure, con l’implementazione della funzione di collaborazione, Note permette l’invio di messaggi segreti che possono essere letti e modificati in tempo reale.

    Teoricamente, più utenti potrebbero anche intrattenere una conversazione riservata tra loro, mantenendo i contatti ben lontani dai canali classici.

    Note, un semplice block notes digitale può diventare una piattaforma di messaggistica insospettabile, anche se non ci sono garanzie su privacy e sicurezza.

    C’è una differenza fondamentale con le applicazioni di messaggistica ufficiali: chiunque tra gli invitati alla “chat” può eliminare i messaggi senza lasciare traccia, rispondere alla conversazione e addirittura modificarne il contenuto

    In un contesto come quello attuale, dove buona parte delle comunicazioni giornaliere avvengono in digitale, un trucco come questo di Note potrebbe essere rischioso, soprattutto perché ogni messaggio eliminato o modificato resterà tale.

  • 2. Come funzionano le note condivise su iPhone?
    Condividere note con iPhone

    Screenshot Fastweb Plus

    Per utilizzare questa particolare funzione, per prima cosa bisogna avviare l’applicazione e comporre il testo, cliccando sul pulsante in basso a destra per creare una nuova nota.

    Una volta che il messaggio è pronto sarà possibile condividerlo, aggiungendo un altro utente come se fosse un collaboratore; così facendo questa persona potrà leggere e modificare il contenuto della nota. 

    Per aggiungere qualcuno è sufficiente cliccare sui tre puntini in alto a destra, e premere su “Condividi Nota”. Nelle opzioni di condivisione devono essere concesse tutte le autorizzazioni del caso ed, eventualmente, spuntare la casella per impedire ai collaboratori di inserire altri utenti nella nota.

    La funzione collaborazione di Note permette di aggiungere diversi collaboratori alla nota, dando vita a una vera e propria piattaforma di messaggistica in tempo reale

    Una volta regolate tutte queste impostazioni si può condividere il link del messaggio segreto. iPhone offre diverse possibilità di condivisione tra cui SMS, e-mail, applicazioni di messaggistica, tramite social network e copiando il link della nota. 

    Dopo la condivisione, l’utente dall’altra parte dello schermo dovrà solamente accettare l’invito, aprire il collegamento e iniziare a modificare. Tutti i partecipanti alla conversazione vedranno in tempo reale i cambiamenti effettuati, ma non potranno intervenire e ripristinare quanto fatto.

    Inoltre, ogni volta che qualcuno modificherà la nota, gli utenti riceveranno una notifica; anche in questo caso non è possibile tenere traccia della cronologia dei cambiamenti.

    Proprio come se fosse un documento condiviso, ogni partecipante verrà identificato con un colore; quindi è possibile risalire facilmente a chi ha digitato cosa.

    È importante sottolineare che questo meccanismo funziona solamente tra dispositivi Apple e non può essere esteso ad altri sistemi operativi; l’accesso è inoltre riservato solo ai possessori di Apple ID.

    I messaggi segreti di Note sono esclusiva dei dispositivi Apple e, per il momento, non funzionano su altri sistemi operativi.

    Nel caso si volesse terminare una conversazione segreta sarà sufficiente rimuovere i partecipanti alla nota. Cliccando in alto a destra su “Gestisci Nota” e andando nella sezione “Visualizza partecipanti” è possibile togliere l’accesso al contenuto agli altri utenti; in questa maniera potranno comunque vedere i messaggi ma non potranno più modificarli. 

    Per eliminare definitivamente il messaggio segreto è sufficiente cancellare la nota dal proprio dispositivo.

  • 3. Come funziona la Privacy nei messaggi segreti?
    Applicazioni per iOS

    Primakov / Shutterstock.com

    Note non è un’applicazione progettata per la messaggistica, quindi teoricamente potrebbe essere il luogo ideale per tenere al sicuro le conversazioni “compromettenti”.

    Però, non potendo beneficiare dei moderni sistemi di protezione e di cifratura delle conversazioni, queste potrebbero potenzialmente essere esposte a rischi, soprattutto in caso di intrusioni su iCloud.

    Eliminando di volta in volta i messaggi si potrebbe ottenere un risultato simile a quello dei Messaggi effimeri, cioè che scompaiono dopo un determinato periodo, ma non è sicuramente il sistema più comodo per avere un po’ di privacy.

    Chi volesse una maggiore discrezione può tranquillamente ricorrere alle canoniche applicazioni di messaggistica che offrono servizi pensati appositamente per ripulire i messaggi scomodi. In questo modo, oltre ad avere maggiori funzionalità, non sarà nemmeno necessario utilizzare ogni volta queste procedure macchinose.

    Non potendo contare sui sistemi di crittografia e di sicurezza avanzati, Note potrebbe potenzialmente esporre le conversazioni private a occhi indiscreti.

    Tra le applicazioni più utilizzate su iOS troviamo: Snapchat, Telegram e Signal.

    • Snapchat è disponibile per Android e iOS e consente di inviare video, foto e messaggi di testo in totale sicurezza, grazie a una funzionalità per la cancellazione dei file dopo l’apertura. L’App garantisce una rimozione completa dei messaggi inviati, eliminandoli addirittura dal server. 
    • Telegram è disponibile per iOS, Android e PC. La celebre App nata dalla stessa mente di WhatsApp permette di impostare un tempo di distruzione per qualsiasi tipo di messaggio. Alla scadenza del timer tutti i file verranno rimossi da ogni device che li ha ricevuti. 
    • Signal Private Messenger utilizza la crittografia end-to-end per proteggere i messaggi inviati; è progettato per essere veloce, sicuro e affidabile. È disponibile per Android e iOS.

    Per saperne di più: iOS, caratteristiche del sistema operativo Apple

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb