login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

eSIM su iPhone: ecco come configurarla

Ascolta l'articolo

Come configurare una eSIM su iPhone e quali sono i vantaggi per gli utenti che scelgono questa tecnologia. Ecco tutto quello che bisogna sapere sull’argomento

eSIM Shutterstock

Una eSIM altro non è che una SIM digitale che ogni utente può utilizzare sul proprio smartphone senza dover possedere una scheda fisica.

In estrema sintesi, ha le stesse identiche funzioni di una SIM ma in questo caso è solo virtuale e, quindi, non dovrà essere inserita fisicamente all’interno del proprio cellulare. Al posto della classica schedina l’utente riceverà un QR code, tramite il quale potrà attivare il proprio piano dati mobile.

Si tratta di una funzione piuttosto recente e, almeno in Italia, i vari operatori si stanno adoperando per consentire agli utenti di sfruttare la cosa sui loro smartphone. 

Tra i primi dispositivi a supportare questa tecnologia, proprio quelli di casa Apple. Scopriamo allora come configurare una eSIM su iPhone.

  • 1. Configurare una eSIM su iPhone
    Configurare eSIM iPhone

    Hadrian / Shutterstock.com

    Il processo di configurazione di una SIM virtuale su iPhone è molto intuitivo e consente con pochi semplici passaggi di configurare al meglio la propria scheda.

    Prima di tutto occorre fare una premessa: non tutti i dispositivi Apple sono compatibili e dovranno, anzitutto, essere aggiornati alla versione 12.1 di iOSosuperiore

    I device compatibili con una SIM virtuale sono: tutti i modelli di iPhone 11 e iPhone 12, iPhone XR, tutti i modelli di iPhone XS, iPhone SE e, naturalmente, gli ultimi modelli del celebre melafonino usciti in commercio come iPhone 14 e il più recente iPhone 15.

    Per attivare una eSim su iPhone per prima cosa occorre andare nelle impostazioni del dispositivo e fare tap sulla voce Cellulare.

    A questo punto occorre selezionare l’opzione Aggiungi piano cellulare e scansionare con il proprio iPhone il QR Code fornito dall’operatore a cui è associata la SIM virtuale.

    In Italia per le eSIM di alcuni operatori potrebbe essere necessario inserire un codice di conferma inviato via SMS.

    Se la procedura non andasse a buon fine è sempre possibile inserire manualmente tutte le informazioni sulla SIM fornite alla sottoscrizione dell’abbonamento.

    È importante sapere che in alcuni casi potrebbe essere richiesto di scaricare l’applicazione ufficiale del proprio gestore per continuare ad utilizzare i servizi della nuova scheda virtuale.

    Infine, si ricorda che è possibile memorizzare più di una eSIM nel proprio iPhone ma, come accade per i dispositivi dual SIM, sarà possibile utilizzarne soltanto una per volta. 

    Per cambiare scheda è possibile andare nella scheda Impostazioni e fare tap su Cellulare.

    Qui si può selezionare l’opzione Piani cellulare e scegliere la scheda da utilizzare dall’elenco della SIM virtuali disponibili.

  • 2. Come acquistare una eSIM in Italia?
    Smartphone con esim

    Shutterstock

    Per acquistare una SIM virtuale non occorre comprare una vera e propria scheda ma è sufficiente firmare il contratto digitale e caricare i dati personali al suo interno.

    Il modo più semplice, come abbiamo visto, è quello di utilizzare il QR Code fornito dall’operatore, tuttavia è anche possibile configurare il proprio profilo utente manualmente, inserendo tutti i dati forniti al momento dell’acquisto.

    Anche in Italia è, ovviamente, possibile passare a una eSIM e quasi tutti i maggiori operatori garantiscono il servizio.

    Tra i vari gestori che garantiscono il servizio anche Fastweb che, dal 18 settembre 2023, permette ai propri utenti di acquistare una eSIM oppure di sostituire la vecchia SIM con una digitale. 

    Per farlo è sufficiente andare in uno dei centri di assistenza su tutto il territorio italiano e chiedere informazioni al riguardo.

    Vodafone è stata la prima compagnia telefonica a proporre le SIM virtuali con le prime schede che risalgono, addirittura, ad aprile 2021. 

    Il servizio non è riservato solo ai possessori di dispositivi Apple ma è aperto a tutti i device supportati e ha un costo aggiuntivo di 1 euro.

    Per arrivare o sostituire una eSIM, invece, il costo una tantum è di 10 euro.

    Anche TIM offre il servizio delle SIM virtuali per tutti gli smartphone che le supportano. Per attivare la propria utenza è necessario andare in un centro specializzato che fornirà all’utente la relativa documentazione e il QR Code che permetterà l’attivazione del numero di telefono. 

    La procedura ha un costo di 10 euro, mentre per la sostituzione l’azienda chiede 15 euro.

    WINDTRE garantisce nel nostro paese la fornitura di questo servizio, anche se al momento sembra essere riservato solo agli utenti Consumer e Micro-Business.

    Le SIM possono essere acquistate in tutti i centri specializzati e hanno un costo di 10 euro per un nuovo numero e di 15 euro per la sostituzione.

    Tuttavia per ogni disattivazione e attivazione sarà necessario tornare in negozio e sostituire l’apposito QR Code al costo di 15 euro, cosa che invece non accade con tutti gli altri operatori.

    Very Mobile, essendo parte del gruppo WINDTRE, consente l’utilizzo delle eSIM ordinabili comodamente dal sito ufficiale della compagnia.

  • 3. Vantaggi e svantaggi delle eSIM
     Vantaggi e svantaggi delle eSIM

    Sicuramente parlando di eSIM i vantaggi per gli utenti sono molteplici. 

    Il più immediato riguarda la facilità di gestione del proprio numero e del proprio piano tariffario con la firma di contratti elettronici che consente di cambiare offerte e operatore con pochi semplici clic.

    Oltretutto sarà anche più semplice condividere i propri dati personali, trattandosi essenzialmente di informazioni condivisibili elettronicamente.

    Un altro dei vantaggi di una SIM virtuale sta nel fatto che ogni utente potrà utilizzare più di un piano telefonico, adattando il proprio numero alle proprie esigenze personali, selezionando e attivando le migliori offerte istantaneamente.

    Inoltre questo tipo di tecnologia occupa molto meno spazio all’interno di uno smartphone, cosa che consentirà ai produttori di realizzare dispositivi più leggeri o di integrare al loro interno nuove tecnologie. 

    Anche in termini di sostenibilità ambientale una SIM virtuale può cambiare davvero le cose. Non avendo più bisogno del supporto fisico si ridurrà drasticamente la produzione di plastica e i conseguenti problemi di smaltimento che ne derivano.

    L’unico dubbio riguardo le eSIM, al momento, è quello sulla sicurezza perché se è vero che trasformando la propria utenza da “fisica” a digitale la scheda non risentirà più dell’usura o di interferenze esterne, è altrettanto vero che questa grande mole di dati sensibili archiviati all’interno di giganteschi server potrebbe attirare le attenzioni dei cyber criminali che potrebbero tentare attacchi più frequenti all’infrastruttura.


    Sicuramente ci sarà bisogno di più controllo da parte degli operatori, ma in un contesto come quello attuale, con il cyber crimine che sta raggiungendo livelli mai visti prima, in molti sono già corsi ai ripari, escogitando nuove soluzioni per la sicurezza informatica.

A cura di Cultur-e
Fastweb Plus è anche su Whatsapp
Immagine principale del blocco
Fastweb Plus è anche su Whatsapp
Fda gratis svg
Seguici gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa