Gli appassionati del settore discutono da più di due anni del possibile lancio sul mercato di un visore Apple per la realtà virtuale e un dispositivo per la realtà aumentata. Ora che la Mela si prepara a entrare nel metaverso, le voci su entrambi i dispositivi si fanno sempre più forti.

Le ultime indiscrezioni arrivano direttamente da Jeff Pu, analista di Haitong Intl Tech Research che è stato citato anche dal famoso sito Internet 9to5Mac. 

Secondo le parole di Pu, Apple sta preparando l’uscita di un visore VR e un paio di smart glasses che avranno date di lancio diverse, ma entrambe nel corso dei prossimi due anni.

Gli smart glasses arriveranno verso la fine del 2024 e saranno destinati al grande pubblico. Il visore VR arriverà prima, probabilmente nel 2023 e sarà progettato per essere un dispositivo destinato all’ambito lavorativo.

Gli occhiali smart e il visore di Apple

Gli indizi sul fatto che qualcosa bolle in pentola in casa Apple sono nati quando è trapelata la notizia che l’azienda di Cupertino aveva registrato il marchio del sistema operativo reality OS tramite l’utilizzo di una società schermo.

Il nome del nuovo sistema operativo fa capire senza alcun dubbio che sta per arrivare un dispositivo legato alla realtà virtuale o aumentata.

Jeff Pu, che conosce molto bene la catena dei fornitori di Apple, ha dichiarato che Luxshare è il partner scelto da Apple per realizzare i materiali degli smart glass.

Gli smart glasses saranno utilizzabili solo con l’ausilio dell’iPhone, mentre si pensa che il visore sarà un prodotto standalone.

Gli AR Glass di Apple, inoltre, si concentreranno al cento per cento sulla realtà aumentata e, secondo una recente analisi, potrebbero sostituire l’iPhone tra 10 anni.

Il regista di Iron Man per Apple

Anche il New York Times ha alimentato i rumors, dichiarando che Jon Favreau, regista di Iron Man e Iron Man 2, è stato ingaggiato da Apple per ideare nuovi contenuti da destinare ad un dispositivo dedicato all’intrattenimento.

Oltre a queste notizie, si sa anche che Tim Cook, CEO di Apple, ha già visto il primo possibile prototipo del visore, che ha al suo interno lo stesso chip dei MacBook, l’M1.

Quando usciranno i nuovi dispositivi

Se tutte le indiscrezioni date finora fossero vere, questa sarebbe la prima volta che Apple apre al mercato del metaverso in modo esplicito.

L’azienda ha un modus operandi ben preciso che prevede sempre l’inserimento di Apple in mercati preesistenti con il lancio di prodotti di alta gamma. Per quanto riguarda questi dispositivi, non è ancora presente un vero e proprio mercato di riferimento.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb