Adobe Photoshop il più famoso software per l’editing delle immagini digitali. Ha tantissime funzionalità, alcune semplici da utilizzare e altre più complesse per i lavori professionali. Viene utilizzato da grafici, interior designer, progettisti, fotografi, professionisti del web, esperti di video e in tantissimi altri ambiti lavorativi. In tanti, inoltre, lo scelgono per migliorare le proprie fotografie personali, per divertirsi e per dare sfogo alla propria fantasia.

È un programma che lascia ampio spazio alla creatività e all’ispirazione, grazie alla vastissima gamma di strumenti che mette a disposizione e che permettono di ottenere risultati eccezionali in pochissime mosse. Si possono modificare e tagliare immagini, aggiungere effetti speciali e testi, cambiare espressioni dei volti, rimuovere sfondi, correggere difetti e compiere tantissime altre azioni.

Photoshop fa parte di Adobe Creative Cloud ed è supportato sui computer che hanno sistema operativo Windows o macOS.

Ci sono, poi, anche applicazioni destinate ai dispositivi mobile: Photoshop Express, che include strumenti per la correzione di immagini, per visualizzare le foto e diverse possibilità di editing. Photoshop Lightroom, è invece la soluzione che permette la modifica di immagini a livello professionale e che si sincronizza con il Creative Cloud.

Per utilizzare Photoshop sul computer c’è bisogno di procedere al download. Prima, però, bisogna sottoscrivere uno dei piani di abbonamento offerti da Adobe e, dopo un iniziale periodo di prova gratuita, pagare l’importo necessario per usufruire del servizio. Ci sono diversi piani che si differenziano anche per l’utente a cui sono destinati: singoli, aziende, studenti, docenti, scuole e università.

Con Photoshop si può elaborare un gran numero di progetti diversi e realizzare tutto ciò che la fantasia suggerisce o di cui si ha necessità. Occorre però imparare a gestire tutti gli strumenti che il software mette a disposizione e i fondamentali per utilizzare il programma. Ha un’interfaccia intuitiva, ma per sfruttare a pieno tutte le sue funzionalità ci vuole pratica, esperienza e voglia di sperimentare.

Per iniziare a realizzare e a modificare file usando vari elementi, come pannelli, barre e finestre, occorre aprire un documento. All’avvio di Photoshop si apre immediatamente una schermata Home che permette di creare nuovi documenti, aprire file esistenti, accedere ad esercitazioni di base e avanzate su Photoshop, visualizzare i propri file e quelli condivisi con l’utente in cloud.

All’interno dell’area di lavoro, lungo il lato superiore dello schermo, è presente una barra delle applicazioni. Vi è, poi, il pannello degli strumenti, visualizzato generalmente sul lato sinistro, che contiene tutto ciò che permette di modificare le immagini, fotografie, disegni, etc. Sono presenti strumenti di selezione, per tagliare e creare sezioni, di ritocco, di pittura, di disegno, di testo, per la navigazione, le note e la misurazione.

L’area di lavoro è altamente personalizzabile. Per rendere l’esperienza di utilizzo più semplice possibile, infatti, è possibile spostare, manipolare, ridimensionare, aggiungere e rimuovere i pannelli e le finestre di documento.

Uno delle funzioni da conoscere per poter utilizzare il software con consapevolezza sono i livelli, che permettono di tenere separati diversi elementi dell’immagine e le varie regolazioni, in modo da poter agire singolarmente su di essi e non sull’intero lavoro. Ciò consente di modificare l’immagine, ma non irrimediabilmente. Ad esempio, se si vuole eliminare un testo aggiunto in precedenza, basta nascondere o rimuovere il livello di riferimento.

Possono essere creati più livelli, modificati, nascosti e rimossi. Si può invertirne l’ordine, rendendo un elemento più o meno visibile, aggiungervi effetti (come ombre e bagliori), collegarli tra di loro o crearne un gruppo.

Oltre a creare un documento ex novo, o ad aprire e procedere alla modifica di altri file, è possibile iniziare con uno dei modelli compresi in Adobe Stock.

Per rendere più intuitivo l’utilizzo, poi, Photoshop prevede delle descrizioni che appaiono quando il puntatore passa su determinati strumenti. Un’opzione che può essere rimossa nel momento in cui non se ne ha più bisogno.

Con il set di strumenti offerto da Photoshop si potrà procedere a disegnare e dipingere, trasformare le foto ridimensionandole, tagliandole e modificandole, ottimizzare le foto per il loro utilizzo sui social network e creare video e brevi animazioni. Una volta concluso, i file possono essere salvati in diversi formati sul computer o in cloud o stampati.

  • 0. Disegnare e dipingere

    photoshop

    Una delle possibilità offerte da Adobe Photoshop è quella di dipingere e disegnare, realizzando opere digitali sia per puro divertimento, sia per scopi professionali. Il software, infatti è utilizzato da artisti che fanno della loro arte il loro lavoro. Tanti sono gli strumenti che permettono di disegnare, cancellare, sfumare e gestire l’intensità del colore e del tratto.

    Lo strumento pennello consente di dipingere con pennellate. Si può salvare un set di pennelli come predefiniti, semplificando la selezione di quelli utilizzati più frequentemente. Può esserne modificata la dimensione, la durezza, l’intensità del tratto e del colore, il livello di sfumatura. Può essere controllata anche la modalità di applicazione del colore e applicare una texture che simuli la pittura su tela o su altre superfici.

    Con i pennelli è anche possibile miscelare i colori simulando tecniche pittoriche estremamente realistiche, che riproducono anche la variazione di umidità della pittura e diversi stili. Lo strumento matita, invece, crea tratti molto netti. Può esserne modificato lo spessore, il colore ed altri elementi. Gli strumenti penna disegnano tracciati con bordi morbidi, mentre quelli forma o linea disegnano forme e linee.

    Il livello di personalizzazione dei disegni è, quindi, elevato. Tutti gli strumenti offerti per disegnare e dipingere riproducono fedelmente i tratti dei tradizionali strumenti degli artisti. Calibrando diversi elementi si può ottenere l’esatto effetto desiderato. In ogni caso, possono essere controllati:

    • Il metodo di fusione: controlla il modo in cui i pixel sono influenzati dallo strumento utilizzato.
    • L’opacità: controlla il livello di trasparenza del colore applicato.
    • Flusso: modifica la velocità di applicazione del colore

    I tratti dei pennelli e dei vari strumenti di lavoro possono essere resi più uniformi grazie alla funzione di arrotondamento intelligente. Regolandone il livello si può ridurre ed eliminare ogni incertezza e irregolarità presente nel disegno.

    Per disegnare con Adobe Photoshop è possibile utilizzare la tavoletta grafica. In questo modo tutti gli strumenti possono essere controllati attraverso la pressione e l’inclinazione della penna, simulando perfettamente una pittura o un disegno a mano.

  • 1. Trasformare le tue foto

    photoshop

    Non solo disegni e dipinti digitali. Uno dei motivi per cui Photoshop è estremamente apprezzato è che consente di modificare e trasformare le fotografie ottenendo ottimi risultati. Tanti gli interventi che possono essere fatti sulle immagini.

    Innanzitutto, può essere modificata la dimensione delle fotografie, decidendo con precisione la larghezza, l’altezza e la sua qualità. Possono essere regolati il ritaglio e la rotazione dell’immagine, grazie ai comandi ‘ritaglia’ e ‘rifila’.

    Con lo strumento righello, possono essere raddrizzate le immagini allineandole automaticamente a delle linee. Le fotografie, inoltre, possono essere ruotate o riflesse. Si tratta di una modifica permanente, che non può essere applicata a livelli singoli e, quindi, nascosta o rimossa.

    Può essere anche allargato o ridotto il quadro dell’immagine. Ciò consente di eliminare, tagliando la foto, o aggiungere area di lavoro intorno. Un’opzione che torna estremamente utile quando si vuole realizzare, ad esempio, una cornice o un fotogramma.

    Le fotografie possono anche essere alterate, modificando la forma di forme e tracciati attraverso la manipolazione dei punti di ancoraggio. Attraverso l’opzione ‘fuoco prospettico’, si può lavorare sulle immagini senza commettere errori di prospettiva e ottenendo risultati estremamente realistici.

    Con il filtro fluidifica, le immagini possono essere deformate o applicare pressioni, riflessioni, flessioni, distorsioni a qualsiasi parte della fotografia. Si tratta di un’opzione che ha una funzionalità di riconoscimento facciale che indentifica automaticamente le parti del volto e permette di modificare agevolmente foto e ritratti.

  • 2. Ottimizzare le immagini per i social

    Sui social network le immagini hanno un’importanza fondamentale. Sia se utilizzati solo per diletto personale, per strategie di personal branding o per promuovere i servizi e i prodotti di un’azienda, tutto ciò che vi si pubblica deve essere estremamente curato.

    Photoshop, con le sue potenzialità, offre agli utenti dei social tutto ciò che serve per realizzare immagini e modificare fotografie da pubblicare. Ogni piattaforma ha le sue regole da seguire anche per le immagini, a partire dalle dimensioni.

    Attraverso il programma, si possono ritagliare le fotografie realizzando immagini di profilo perfette, copertine, intestazioni, miniature video per YouTube, LinkedIn, Facebook e Twitter. Si possono, inoltre, realizzare post altamente attrattivi. Stabilita la dimensione richiesta si può procedere alla creazione del contenuto che si vuole mostrare agli altri utenti.

    Alle immagini possono essere aggiunti filtri ed effetti speciali. Sono applicabili ad uno o più livelli e, quindi, possono essere rimossi qualora non si fosse soddisfatti del risultato ottenuto. Possono essere combinati tra loro, attivati e disattivati. Si possono, inoltre, creare effetti sul bordo, creare sfondi, applicare effetti luce e migliorare la qualità dell’immagine rimuovendo gli errori.

    Alle immagini destinate ai social network, può anche essere aggiunto del testo, decidendone la dimensione, il carattere, il formato, l’orientamento e regolando la spaziatura e l’interlinea. Possono essere creati anche dei tracciati lungo i quali il testo viene fatto scorrere dando, come risultato, l’effetto desiderato.

  • 3. Eseguire veloci fotoritocchi

    photoshop

    Con Photoshop possono essere eseguiti rapidi ed efficaci fotoritocchi. Lavorando su più livelli e utilizzando le funzioni correttive, infatti, si può modificare l’immagine aggiungendo elementi o rimuovendo ciò che non piace.

    Con il pennello correttivo, possono essere eliminati oggetti di piccole dimensioni, uniformando la foto. Con il timbro clone, invece, possono essere aggiunti elementi attraverso la clonazione di quelli già presenti nell’immagine.

    Lo strumento riempimento, se ben utilizzato, permette di rimuovere anche oggetti di grandi dimensioni, senza provocare effetti visibilmente sgradevoli.

    Si tratta di azioni che, almeno in un primo momento, possono apparire complicate ma che, dopo alcuni tentativi, sono semplici da effettuare.

    Per eseguire un rapido fotoritocco, migliorando l’immagine, è possibile applicare il filtro correzione, che riduce gli errori dovuti alla prospettiva o di distorsione dovuta all’inclinatura della fotocamera. Tale correzione, può anche essere effettuata manualmente.

  • 4. Creare video e animazioni

    Non solo immagini 2D, ma anche video e animazioni. Photoshop mette a disposizione un pannello Timeline e offre all’utente la possibilità di inserire transizioni, effetti ed elementi per montare ed editare un filmato o gruppi di filmati.

    Ai filmati possono essere aggiunte tracce audio che possono essere regolate con semplicità. Si possono regolare, disattivare, aggiungere o duplicare. Con poche mosse possono essere aggiunte delle transizioni e dissolvenze tra le varie clip, che forniscono al lavoro finale un aspetto professionale e curato. Ai fotogrammi possono inoltre essere aggiunti filtri

  • 5. Scaricare Photoshop gratis sul PC

    Per utilizzare la piattaforma bisogna sottoscrivere dei piani di abbonamento che la comprendono. Adobe, però, offre la possibilità di scaricare Photoshop online e di fare un periodo di prova gratuito per testare il servizio.

    Per scaricare Photoshop gratis è sufficiente andare sul sito Web di Creative Cloud nella sezione dedicata al programma di editing delle immagini, fare click su ‘Download’ e installarlo sul desktop seguendo le indicazioni passo dopo passo.

    Versioni di Photoshop possono essere utilizzate anche sui dispositivi mobile, seppur con funzioni ridotte rispetto alla versione desktop destinata all’utilizzo da computer. Adobe Photoshop Express è utilizzabile gratuitamente sugli smartphone e tablet Android, iOS e iPadOS. L’abbonamento è necessario per sbloccare le funzionalità avanzate di PS Express Premium.

  • 6. Photoshop Express e Lightroom

    photoshop

    Photoshop Express è l’applicazione gratuita del mondo Adobe destinata ai dispositivi mobili che consente di modificare immagini, fotografie e creare rapidamente dei collage. Permette, inoltre, di aggiungere filtri, ritagliare, ruotare e manipolare le immagini rendendole perfette per essere pubblicate sui social media. Attraverso l’app., tra le altre cose, si possono regolare:

    • L’esposizione
    • Il contrasto
    • Le luci
    • Le ombre
    • La temperatura
    • La chiarezza
    • La nitidezza
    • La luminosità
    • La saturazione

    Con Adobe Photoshop Express è inoltre possibile compire azioni come aggiungere del testo all’immagine, correggere gli occhi rossi, rimuovere le imperfezioni, aggiungere bordi e cornici e migliorare automaticamente le fotografie.

    Adobe Photoshop Lightroom è un programma disponibile per macOS e Microsoft Windows, basato sull’archiviazione in cloud. È l’ideale per professionisti e fotografi, perché consente di gestire grandi quantità di immagini.

    Consente di modificare le immagini con funzionalità avanzate e di lavorare su qualsiasi dispositivo in qualsiasi momento, sincronizzando i progetti e archiviandoli in cloud.

  • 7. Estensioni di Adobe Photoshop

    photoshop

    Il mondo Adobe Photoshop è veramente ampio, per rispondere alle esigenze di ogni tipo di utente: sia di coloro che vogliono utilizzarlo per cimentarsi nel fotoritocco, divertendosi e lasciando spazio alla creatività, sia per chi ha necessità di strumenti sofisticati per svolgere il proprio lavoro.

    Oltre al software progettato per l’utilizzo da computer dopo essere stato scaricato, esistono anche le estensioni Adobe Photoshop Express, Adobe Photoshop Lightroom, Adobe Photoshop Touch ed Adobe Photoshop Elements 2022 (o la precedente versione Photoshop Elements 2020). Ognuna di queste ha una particolarità, ma tutte hanno un obiettivo comune: offrire una serie di strumenti per migliorare immagini e fotografie.

    Adobe Photoshop Lightroom è pensata soprattutto per i professionisti che, quotidianamente, lavorano con un grande numero di progetti e che hanno bisogno di accedere a tutte le funzionalità e ai documenti in qualsiasi momento. Si basa sull’archiviazione in cloud.

    Adobe Photoshop Express è, invece, l’app. appositamente pensata per l’utilizzo da dispositivi mobili e per la condivisione di foto. Offre tutta una serie di strumenti che permettono la modifica rapida delle immagini, che possono essere utilizzati gratuitamente. Con pochi passaggi permette la realizzazione di progetti d’effetto pronti per essere pubblicati sui social network.

    Adobe Photoshop Touch è l’applicazione ideate per essere utilizzata sui tablet e che consente l’utilizzo di una serie di strumenti essenziali per modificare le immagini. L’applicazione non è più acquistabile ai nuovi utenti, mentre continua a funzionare per chi l’ha già in possesso.

    Adobe Photoshop Elements 2022 è invece un prodotto che non richiede alcun tipo di abbonamento, ma deve essere acquistato solo una volta. È un’applicazione estremamente intuitiva, che consente di fare fotoritocchi con semplicità anche agli utenti più inesperti. È infatti ideato soprattutto per chi ancora non ha dimestichezza con gli altri prodotti più complessi della famiglia Adobe. Prima di procedere all’acquisto, è possibile accedere ad un periodo di prova.

  • 8. Perché evitare di scegliere un tool craccato

    photoshop

    Photoshop è senza ombra di dubbio tra i software di foto editing più famosi e più apprezzati al mondo. Per le sue numerose funzionalità, viene utilizzato da professionisti e utenti con la passione per la grafica e per la fotografia.

    Nonostante sul web siano presenti tantissimi tool per la modifica delle fotografie e delle immagini, trovare una valida alternativa, che offra tutti gli stessi strumenti e, quindi, la possibilità di dare libero sfogo alla propria creatività e alla propria ispirazione non è affatto semplice. Online, inoltre, è possibile imbattersi nella possibilità di ottenere delle versioni di Photoshop craccato non autorizzate. Scaricarle è altamente sconsigliato poiché, oltre ad essere illegale, è rischioso per l’utente e per i dispositivi.

    È innanzitutto una questione di sicurezza: si tratta di percorsi non controllati e, con il download, si potrebbero ottenere anche virus e malware che rischiano di danneggiare computer, tablet, smartphone e di portare ad una violazione dei dati personali.

    Sottoscrivendo un abbonamento con Adobe o acquistare uno dei prodotti permette anche di accedere agli aggiornamenti e, quindi, di ottenere nuovi strumenti e nuove risorse ogni qual volta vengono rilasciate dalla casa produttrice.

    Infine, dopo aver sottoscritto l’abbonamento per Adobe Photoshop e uno degli altri prodotti, l’utente potrà sempre contare su un supporto costante. Risolvere eventuali problemi sarà estremamente semplice, così come imparare ad utilizzare la piattaforma, grazie ad esercitazioni che ne fanno scoprire ogni funzionalità e tutte le potenzialità.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb