Il mondo del make-up è il protagonista di una rivoluzione che prende spunto dai numerosi processi di digitalizzazione che il mondo di oggi sta vivendo. Anche i metodi con cui questo lavoro è stato eseguito finora stanno cambiando radicalmente, mentre scoprono nuove metodologie e acquisiscono sfaccettature diverse, arrivando a toccare anche il mondo virtuale.

Grazie ai numerosi progressi tecnologici, il trucco digitale e i digital Make Up Artist stanno crescendo e si stanno affermando sempre più soprattutto tra i giovani e nel mondo dei social media, dove i professionisti possono dare sfogo alla loro creatività senza limiti e raggiungere con il loro lavoro un alto numero di persone.

Quando si parla di make-up ci si riferisce ad una routine personalizzata e individuale, qualcosa che si apprende col tempo e con anni di pratica.

Una delle maggiori problematiche è legata alla parte pratica di questo lavoro: tantissime persone sanno dichiarare con un solo colpo d’occhio quale nuance di fondotinta fa al caso loro, ma spesso non sono in grado di stenderlo in modo professionale sul proprio viso.

Grazie all’introduzione di strumenti che si occuperanno della parte pratica di una sessione di trucco, in futuro potrebbe non esserci nemmeno più bisogno di avere dimestichezza coi pennelli.

Tra le più grandi novità, in questo settore si sta diffondendo sia il trucco digitale, che permette agli utenti di ottenere look fantastici lasciando tutto il lavoro pratico ad un dispositivo intelligente, sia il make-up virtuale, che vive soltanto nel mondo di Internet.

Chi è il Make Up Artist digitale

make up artist

La principale difficoltà nel lavoro del Make Up Artist è avere a che fare con i cambiamenti della pelle delle persone. Come sostengono molti professionisti, eseguire un’applicazione di make-up precisa a mano può essere molto difficile. Ci si trova davanti a visi che si trasformano continuamente durante le lunghe sessioni di lavoro e che hanno spesso imperfezioni su cui lavorare prima della stesura del trucco vero e proprio.

L’ausilio di dispositivi in grado di eseguire un trucco elaborato in maniera perfetta e quasi millimetrica in poco tempo permette all’artista di concentrarsi esclusivamente sui colori e il design piuttosto che sulla possibilità pratica di creare uno specifico trucco.

Grazie alle nuove tecnologie il Make Up Artist può dare libero sfogo alla sua creatività, inventando disegni sempre più intricati e complessi, a cui possono essere aggiunti anche ulteriori materiali, dagli strass alle applicazioni in 3D di diverse textures.

Gli strumenti del trucco digitale

makeup artist

Per accedere a questa nuova tipologia di esperienza, i Make Up Artist devono attrezzarsi e imparare ad utilizzare nuove tecnologie che permettono di superare i limiti che questo settore ha finora avuto.

Tra gli strumenti più interessanti c’è una stampante 3D che, abbinata ad un’applicazione creata ad hoc, è capace di personalizzare il trucco e stamparlo direttamente sul viso dell’individuo.

Il dispositivo si presenta come una sfera bianca che possiede una fotocamera inserita in posizione centrale.

La fotocamera esegue sull’individuo una scannerizzazione facciale 3D, che serve per poter catalogare il suo viso. Durante lo step successivo l’utente può sfogliare moltissimi loook delle star e scegliere direttamente sull’applucazione il trucco che più gli piace o sente vicino a sé.

Il trucco scelto verrà simulato digitalmente sul viso della persona stessa e, se il risultato viene apprezzato, si potrà procedere con la stampa.

Se i look delle star presenti nell’applicazione non soddisfano o non rispecchiano lo stile dell’utente, si può attivare la modalità Unica You, che suggerisce make-up personalizzati in base alle forme del volto di ciascuno.

A questo punto l’utente invia il segnale Bluetooth al dispositivo e inserisce il proprio volto nello spazio cavo della stampante, che eseguirà la scansione geometrica del viso. Il dispositivo inizierà quindi a stampare il trucco 3D sulla pelle e nel tempo record di 30 secondi creerà il trucco compelto sul viso. 

Il procedimento che adotta è esattamente quello della stampa su carta.

L’applicazione vera e propria del trucco viene eseguita in tre fasi distinte. Il dispositivo utilizza 2000 sottilissimi ugelli che imprimono i colori in maniera simultanea, con una precisione pari a 40 micron.

La stampante di digital make-up non dimentica nessun passaggio. Inizia il suo lavoro stendendo un primo strato composto da una base long lasting e una protezione SPF, per proseguire poi con il fondotinta, il contouring e la copertura delle occhiaie. Infine, si dedica agli occhi, alle guance e alle labbra.

Tutti i prodotti che vengono utilizzati sono ipoallergenici e adatti a tutte le tipologie di pelle, anche alle più sensibili. Inoltre, sono stati ideati per durare a lungo sulla pelle.

Cosa cambia col trucco digitale

makeup artist a lavoro

Le ultime tecnologie permettono di superare una serie di problematiche molto vicine alle persone che utilizzano quotidianamente il make-up, oltre ad incentivarne l’utilizzo tra coloro che non si sentono in grado di approcciarsi a questa disciplina.

Il trucco digitale identifica tanto i processi di creazione del trucco grazie a macchine digitali, tanto le nuove sperimentazioni virtuali dei Make Up Artist, che non decidono solo di dare colore ai volti, ma di trasformarli completamente, trasfigurandoli.

I social network pullulano di artisti del trucco che partono dalle rappresentazioni di volti IRL, ossia In Real Life, e aggiungono effetti virtuali stupefacenti, come secondi occhi, estensioni del corpo e protuberanze colorate.

Gli artisti del make-up non vogliono più solo offrire il trucco migliore secondo il fototipo della persona, la sua pelle o il suo gusto personale. Attraverso queste creazioni vogliono dare libero sfogo alla propria creatività, dando vita a volti con le sembianze umane, ma che di umano non hanno quasi nulla.

Per saperne di più: Quali sono i lavori del futuro per le persone creative

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb