La fotografia digitale è prepotentemente entrata nella vita di molti. Non solo dei fotografi professionisti che sono sempre alla ricerca di strumentazioni sofisticate per i loro scatti e software per la post-produzione, ma anche per i semplici appassionati che si dilettano utilizzando anche solo lo smartphone. Gli iPhone, in particolare, grazie alle loro caratteristiche avanzate, permettono di fare delle fotografie belle e originali.

Avere un iPhone a portata di mano consente di accedere alla fotocamera velocemente e di immortalare in qualsiasi momento soggetti interessanti e panorami suggestivi senza avere con sé una macchina fotografia professionale. Permette, così, anche agli appassionati di fare pratica ed esperienza prima di approcciarsi all’acquisto di un’attrezzatura professionale decisamente più costosa.

Gli iPhone, soprattutto i modelli più recenti, sono di grande supporto ai fotografi amatori, grazie a funzioni come la messa a fuoco automatica e la regolazione dell’esposizione. Si può anche trovare il proprio stile personale attraverso alcune impostazioni che stabiliscono il modo in cui la fotocamera scatta tutte le foto, ad esempio elevando i contrasti o regolando tonalità e temperatura.

iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max, iPhone 12 mini, iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Pro Max, iPhone 13 mini, iPhone 13, iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max, inoltre, supportano anche una buona modalità notturna per poter scattare della fotografia anche in condizioni di scarsa luminosità.

Ogni scatto può poi essere modificato in qualsiasi momento, accedendo agli strumenti di editing offerti da Apple. Si possono così regolare la luminosità e il contrasto, ritagliare o ruotare la foto, aggiungere degli effetti e rendere il lavoro perfetto per essere pubblicato sui social o stampato senza dover necessariamente utilizzare software esterni.

La scelta della luce

macchina fotografica sulla scrivania

La luce è uno degli elementi fondamentali a cui fare attenzione quando si scatta una fotografia digitale e non solo. Non è solo questione di avere un’illuminazione sufficiente a rendere tutti i soggetti visibili, ma a sfruttare la direzione e il tipo di luce per dare all’immagine tridimensionalità e conferirgli un effetto interessante e piacevole.

Il primo aspetto da valutare è la direzione della luce, che può essere frontale, laterale o posteriore. Nel primo caso la luce colpisce il soggetto da davanti, rendendolo completamente visibili ma provocando anche degli effetti che potrebbero non essere piacevoli. L’immagine, in questo modo, perde infatti di tridimensionalità, diventa piatta e risulta spesso banale e senza dettagli.

Se la luce proviene da un lato, da qualsiasi angolazione, la tridimensionalità, invece, aumenta.

In questo modo si possono sottolineare i dettagli, porre l’attenzione sugli elementi che più ci interessa mostrare e realizzare delle fotografie suggestive giocando con le ombre.

In controluce, con la fonte luminosa posta dietro il soggetto, si da risalto al contorno e alla sua silhoutte. È perfetta per i primi piani a cui si vuole conferire drammaticità.

È bene, per una buona riuscita delle foto, scegliere, se possibile, una location luminosa. Qualora, però, ci si trovi in condizioni di scarsa luminosità e visibilità, occorre intervenire sui valori ISO. Alzandoli aumentano i tempi di esposizioni e si permette alla luce di arrivare più facilmente al sensore.

Messa a fuoco

persona con iPhone

La mancanza di messa a fuoco produce un effetto spiacevole a cui molto spesso si va incontro: le immagini sfocate. Le attrezzature professionali permettono di regolarla manualmente, ma anche con un buon smartphone Apple si può ottenere un ottimo risultato.

La fotocamera degli iPhone, attraverso degli algoritmi efficienti che cercano di capire qual è il punto più importante dell’immagine, imposta automaticamente la messa a fuoco e l’esposizione mentre inquadra il soggetto o il panorama da immortalare. 

Se non si è soddisfatti di quanto fatto dal software del dispositivo e dall’autofocus, si può tenere premuto sullo schermo cercando di migliorare l’effetto prima di procedere allo scatto. Facendo tap sul punto dell’inquadratura che si vuole mettere a fuoco, tutti i dettagli della scena che ci interessa evidenziare diventeranno più nitidi.

Bilanciamento del bianco

persona che seleziona fotografie

Il bilanciamento del bianco serve per rendere i colori delle foto più veritieri, vividi e brillanti. È un aspetto sottovalutato da molti, ma che può fare veramente la differenza in uno scatto. Imparare ad impostarlo può tornare estremamente utile quando si vuole realizzare una fotografia di qualità anche con un iPhone.

Tutto dipende dalla luce e dal suo colore (o temperatura), che influisce in maniera forte sulle immagini e ne determina l’effetto finale.

Se l’occhio si abitua facilmente ai cambi della luce, la macchina fotografia e gli smartphone non riescono a individuare la tipologia di luce che sta illuminando il soggetto inquadrato. Occorre, quindi, indicarglielo.

Si può lasciare che il dispositivo provi a calcolare automaticamente il bilanciamento, oppure intervenire manualmente. Soprattutto gli iPhone di ultima generazione hanno una funzione accurata e precisa che raramente incorre in errori.

Foto belle con smartphone Apple: consigli da seguire

donna fa fotografia con iPhone

Per realizzare immagini belle e originali con Apple, oltre a regolare i parametri che più influiscono sulla resa, bisogna innanzitutto dare sfogo alla fantasia, alla creatività e sperimentare: cambiare punti di vista, inquadrature, soggetti e provare finché non si raggiunge l’obiettivo desiderato.

Indispensabile, però, anche avere cura del proprio smartphone con una buona manutenzione. Oltre ad evitare rovinose cadute che potrebbero danneggiare la fotocamera del dispositivo, è bene anche tenere sempre pulita la lente. Per farlo è sufficiente passarvi sopra un panno morbido e delicato in microfibra.

Per saperne di più: Fotografia digitale, come fare belle foto

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb